Depositphotos (digifun)
L'impatto del caldo sulla produzione del latte.
ITALIA
25.07.2019 - 15:580

Fa troppo caldo: produzione di latte in calo

Il clima torrido sta avendo un impatto anche sulla produzione di miele e uova

ROMA - Oltre agli uomini, a soffrire il caldo sono anche gli animali, nelle case e nelle fattorie, dove le mucche, con le alte temperature, stanno producendo per lo stress fino ad oltre il 10% di latte in meno rispetto ai periodi normali. È l'allarme lanciato da Coldiretti - la maggior organizzazione italiana nel settore agricolo - sugli effetti negli allevamenti dell'innalzamento della colonna di mercurio nell'ultima settimana, dalle stalle ai pollai fino agli alveari, dove si registrano difficoltà nelle aree più colpite dall'afa.

«Per le mucche - sottolinea la Coldiretti - il clima ideale è fra i 22 e i 24 gradi, oltre questo limite mangiano poco, bevono molto e producono meno latte. Per questo sono già scattate le contromisure anti-afa nelle stalle, dove sono in funzione anche ventilatori e doccette refrigeranti per aiutare le mucche a sopportare meglio la calura, mentre gli abbeveratoi lavorano a pieno ritmo, perché con le alte temperature ogni animale arriva a bere i fino a 140 litri di acqua al giorno, contro i 70 dei periodi più freschi».

«Al calo delle produzioni di latte - precisa la Coldiretti - si aggiunge così un aumento dei costi nelle stalle, per i maggiori consumi di acqua ed energia che gli allevatori devono sostenere».

La situazione negli allevamenti è rappresentativo in realtà, continua la Coldiretti, dello stato di disagio provocato dal clima su animali e piante. «Se nei pollai si registra un netto calo della produzione di uova, le api stremate dal caldo - rileva la Coldiretti - hanno smesso di volare e non svolgono più il prezioso lavoro di trasporto di nettare e polline».

Mentre nelle campagne «gli agricoltori sono costretti a ricorrere all'irrigazione di soccorso per salvare le coltivazioni in sofferenza per le alte temperature, dagli ortaggi al mais, dalla soia al pomodoro».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-09 13:57:47 | 91.208.130.86