Keystone
REGNO UNITO
04.06.2019 - 10:420

CO2, i pagamenti con le carte ne producono meno

Per quanto riguarda il pagamento in contanti l'impatto ambientale di ogni transazione è pari a 4,6 g di CO2 equivalenti, 3,78 grammi invece per le carte

LONDRA - Le transazioni con pagamento elettronico tramite carte di debito emettono meno CO2 rispetto alle normali transazioni in contanti. Questo è quanto emerge da due studi olandesi, commissionati dalla De Nederlandsche Bank ed analizzati per SumUp - una società di paramenti mobili con sede a Londra - da Rete Clima, ente senza scopo di lucro che promuove azioni di sostenibilità.

Per quanto riguarda il pagamento in contanti, l'impatto ambientale di ogni transazione è pari a 4,6 g di CO2 equivalenti (CO2e). L'impatto è dovuto in particolare alla fase di produzione delle monete (32%) e a quella operativa (64%), ovvero all'esercizio degli sportelli automatici e al trasporto di monete e banconote (64%).

Ogni transazione con carta di debito ha invece un impatto ambientale di 3,78 grammi di CO2e: in pratica, come una lampadina a basso consumo energetico da 8 W lasciata accesa per un'ora e mezza. Ad incidere, in questo caso, sono soprattutto terminali per i pagamenti (75% dell'impatto totale), in particolare per i materiali (37%) e per il consumo di energia (27%).
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
c-a-t-v-a-l-l-e-y 2 anni fa su tio
(Anno 2036). Egregio signor Pippo, malgrado lei sia portatore di una pompa d’insulina dal 22 agosto 2028, negli ultimi otto anni ha consumato in 732 occasioni bevande non adatte al suo stato di salute. (Ci siamo limitati ad esaminare 1423 pagamenti elettronici fatti da lei in ritrovi pubblici per consumazioni singole). Incrociando i dati dei valori della glicemia registrati dalla sua pompa d'insulina con i dati dei pagamenti elettronici, siamo arrivati alla conclusione che in 732 occorrenze su 1423 lei ha acquistao e consumato personalmente bevande non adatte al suo stato di salute. Alla luce di questi fatti dobbiamo purtroppo informarla che non possiamo….
Zico 2 anni fa su tio
Sì, quando sono entrati in voga i pc ci dissero che sarebbe stato un solllievo per le foreste in quanto si sartebbe usata meno carta. una volta i formulari erano stampati fronte retro. Ora solo fronte. come si può facilmente intuire ne consumiamo il doppio! per i pagamenti via carta è la stessa identica cosa. io ricevo la fattura a casa: 3 paginette; una per quanto ho speso, una per il dettaglio ed un'altra per pagare su un conto che è sempre lo stesso. Risparmio una emerito razzo.
Masta206 2 anni fa su tio
non ci voleva uno studio spero..
c-a-t-v-a-l-l-e-y 2 anni fa su tio
L'obiettivo finale è quello di eliminare il denaro contante. Il denaro sotto il materasso non è toccato da interessi negativi, quasi sempre non lascia traccia quando viene utilizzato e contrariamente ai mezzi di pagamento elettronici, non frutta commistioni ad ogni singola transazione.
Masta206 2 anni fa su tio
@c-a-t-v-a-l-l-e-y hai proprio ragione!
sedelin 2 anni fa su tio
lo spettro del co2, help! a quando studi su come risolvere la fame nel mondo?
miba 2 anni fa su tio
@sedelin Esatto e concordo. E poi è ancora tutto da vedere se questa non è una notizia per boccaloni... Le carte di debito/credito tra estratti, conteggi, ricevute di pagamento generebbero meno impatto dei contanti? Beato a chi ci crede....
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-12 22:53:50 | 91.208.130.85