Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINACarri armati all'Ucraina, le reazioni nel mondo

25.01.23 - 13:56
Regno Unito, Polonia e Nato esprimono soddisfazione, Kiev parla di «primo passo» e il Cremlino di scelta «altamente pericolosa»
keystone-sda.ch / STF (Michael Sohn)
Fonte Ats Ans Afp
Carri armati all'Ucraina, le reazioni nel mondo
Regno Unito, Polonia e Nato esprimono soddisfazione, Kiev parla di «primo passo» e il Cremlino di scelta «altamente pericolosa»

LONDRA - Il premier britannico Rishi Sunak ha affermato in un tweet che è «giusta la decisione degli alleati e degli amici della Nato d'inviare carri armati in Ucraina» dopo il via libera della Germania sui Leopard 2.

Il primo ministro ha poi sottolineato che insieme ai Challenger 2 del Regno Unito «rafforzeranno la potenza di fuoco difensiva» dell'esercito di Kiev e in questo modo «stiamo accelerando i nostri sforzi per garantire che l'Ucraina vinca questa guerra e si assicuri una pace duratura».

Gratitudine dalla Polonia - Anche il primo ministro polacco Mateusz Morawiecki ha ringraziato Berlino per la decisione d'inviare i Leopard all'Ucraina. «La decisione d'inviare i carri armati Leopard in Ucraina è il grande passo per fermare la Russia. Insieme siamo più forti», ha scritto il premier nel ringraziare il cancelliere tedesco Olaf Scholz. «È una buona notizia per la sicurezza in Europa», ha aggiunto Piotr Mueller, il portavoce del governo di Varsavia. Soddisfazione è stata espressa anche da Piotr Wawrzyk il viceministro degli esteri di Varsavia, secondo il quale "la pressione e l'impegno del governo polacco per favorire una tale decisione «ha avuto senso».

La Nato - «Accolgo con grande favore la leadership del cancelliere Olaf Scholz e della Germania nel fornire i carri armati Leopard 2 all'Ucraina in consultazione con altri alleati e partner della Nato: in un momento critico della guerra contro la Russia, questi tank possono aiutare l'Ucraina a difendersi, vincere e prevalere come nazione indipendente», ha scritto su Twitter il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg.

Kiev: è il primo passo - Il capo di gabinetto del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Andriy Yermak, ha accolto con favore la notizia che la Germania invierà al paese i Leopard 2. «Il primo passo verso i carri armati è stato fatto», ha dichiarato Yermak sul servizio di messaggistica Telegram. «Il prossimo passo è la 'coalizione di carri armati'. Abbiamo bisogno di molti Leopard».

Mosca: molto pericolosa la scelta di Berlino - L'ambasciatore russo in Germania Sergey Nechaev afferma invece che la decisione tedesca sull'invio dei tank all'Ucraina è «altamente pericolosa» e «porta il conflitto a un nuovo livello». Per l'ambasciatore, citato dall'agenzia di stampa russa Tass, la decisione «distrugge quello che resta della fiducia reciproca, infligge un danno irreparabile» ai legami con Berlino e indica «il completo rifiuto della Germania di riconoscere la responsabilità storica» per i crimini nazisti. 

COMMENTI
 

Bilbo 1 anno fa su tio
Belli i carri che pagano con le vostre tasse 🤪

Tiki8855 1 anno fa su tio
Pozzo senza fondo e il suo seguito si sono già fatti avanti per avere sottomarini e aerei ..... - sono molto modesti questi ucraini!

Dex 1 anno fa su tio
Sai che aiuti…carri armati anni 80. Costa più smaltirli che portarli in Ucraina. Armi obsolete di questi tempi

Tiki8855 1 anno fa su tio
Le richieste di questo essere ignobile sono un pozzo senza fondo - come d'altronde è il caso con quella marasma scappati dal loro paese....

@matterhorn 1 anno fa su tio
Risposta a Tiki8855
Marmaglia suona meglio 😉

Tiki8855 1 anno fa su tio
Risposta a @matterhorn
giusto..

medioman 1 anno fa su tio
E il resto del mondo, cosa ne pensa??

@matterhorn 1 anno fa su tio
La democrazia esprime soddisfazione🤣🤦🏼‍♂️

Pensopositivo 1 anno fa su tio
Risposta a @matterhorn
Si cervino i democratici informati sono contenti che si faccia il possibile per fermare il bellicoso Putin.

Tocqueville Alexis de 1 anno fa su tio
Risposta a @matterhorn
Il popolo ucraino vuole vivere nel mondo occidentale e beneficiare delle nostre libertà civili. Non vuole fare lo zerbino all'autoritarismo paranoico di Putin. Putin dovrebbe pensare a come costruire acquedotti e fognature decenti per il proprio popolo, non mandarlo a morire dentro tank vecchi di 50 anni...

medioman 1 anno fa su tio
Risposta a Tocqueville Alexis de
Il popolo ucraino sì,ma il governo sta opprimendo la popolazione russa. Questa è dittatura (guidata dagli USA).

@matterhorn 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Buonasera 7 anni in Tibet 🫢🤣
NOTIZIE PIÙ LETTE