Immobili
Veicoli
Deposit
SPAGNA
05.05.2022 - 21:170
Aggiornamento : 06.05.2022 - 07:31

Li rimorchia con l'app gay e poi li uccide, è caccia al serial killer in Spagna

Sono almeno 8 le vittime di “Carlos”, attivo a Bilbao e nei Paesi Baschi. Per trovare le sue vittime usa l'app Wapo

BILBAO - Giovane latinoamericano. Tra i 20 e i 30 anni. Sull'applicazione d'incontri Wapo si fa chiamare "Carlos". È il presunto serial killer ricercato nei Paesi Baschi e in Spagna, che finora avrebbe ucciso almeno 8 uomini, come riferisce la polizia in una nota diffusa in serata dai media spagnoli. A quattro di questi, che abitavano nello stesso quartiere, ha anche svuotato i conti bancari.

Tra settembre e ottobre 2021 quattro uomini erano stati ritrovati senza vita nelle loro rispettive abitazioni. La causa per ogni decesso era stata classificata come naturale. Ma un evento occorso a dicembre ha rimescolato le carte in tavola, con un uomo che si è presentato presso la polizia basca, l'Ertzaintza, per denunciare un'aggressione avvenuta nel suo appartamento, nel centro storico di Bilbao.

L'uomo ha raccontato alle autorità di essere stato contattato tramite l'applicazione di incontri Wapo da un certo Carlos. Si sarebbero sentiti per qualche tempo e infine lo avrebbe invitato a casa propria. Ma le intenzioni di Carlos non erano delle più romantiche. Al contrario l'uomo ha spiegato in polizia di aver subito un tentato omicidio.

Carlos si sarebbe prima avventato su di lui baciandolo, poi, senza che si verificasse alcuna lite, gli avrebbe messo le mani al collo, cercando di strangolarlo. La vittima è riuscita ad allontanarsi e a chiedere aiuto. A quel punto Carlos è fuggito, dimenticandosi però lo zaino, all'interno del quale sono stati trovati i suoi documenti e dell'ecstasy liquida, nota anche come Ghb o droga dello stupro.

Da questo evento, è iniziata quella che gli stessi agenti definiscono «l'indagine più complicata nella storia dell'Ertzaintza». Il fatto è stato infatti collegato dagli inquirenti alle quattro morti occorse tra settembre e ottobre 2021, in quanto anche quegli uomini erano stati contattati da Carlos tramite la medesima applicazione. Inoltre, riporta El País, i conti bancari delle vittime erano tutti stati svuotati. Ma ci sono difficoltà nella raccolta delle prove: diversi corpi sono stati nel frattempo cremati, cosa che rende impossibile svolgere ulteriori analisi forensi.

Dell'indagato si sa che è arrivato in Spagna più di tre anni fa. Ha tra i 20 e i 30 anni ed è di origine latinoamericana. Al momento non risiede nei Paesi Baschi e le ricerche sono state ampliate a Madrid e Alicante, dove le autorità stanno cercando di stabilire se si siano verificati dei decessi in circostanze simili a quelli verificatisi nel centro storico di Bilbao.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-06-26 07:07:38 | 91.208.130.89