Immobili
Veicoli

ITALIARapine e furti nel Comasco, arrestata una banda di uomini e donne

17.02.22 - 13:39
La gang colpiva sempre in diverse formazioni e con l'utilizzo di armi, in 7 finiscono in manette
Deposit
ITALIA
17.02.22 - 13:39
Rapine e furti nel Comasco, arrestata una banda di uomini e donne
La gang colpiva sempre in diverse formazioni e con l'utilizzo di armi, in 7 finiscono in manette

COMO - Un'operazione effettuata delle prime ore del mattino nei comuni di Como, Lissone, Limbiate e Rho ha permesso ai carabinieri di arrestare sette persone per aver effettuato rapine e furti aggravati. 

L’indagine trae origine dagli approfondimenti avviati, tra il dicembre 2020 ed il gennaio 2021, a seguito del ravvicinato susseguirsi di alcune rapine ai danni di alcuni esercizi della grande distribuzione (supermercati MD di Montano Lucino e IN’S di Cantù, Maxi Zoo di Cantù), commesse di volta in volta da due/tre persone armate e travisate. 

Le indagini hanno permesso di mettere in luce un sistema di rapine e furti ai danni di esercizi commerciali (nei comuni di Cantù, Montano Lucino, Lissone, Appiano Gentile, Giussano, Segrate) «fortemente radicato e accuratamente organizzato».

In particolare è stato individuato un gruppo di uomini e donne che, intercambiandosi di volta in volta tra loro in diverse “formazioni”, compivano furti attraverso una collaudata organizzazione interna che ha saputo sopperire, nel corso dei mesi, all'assenza di alcuni componenti attraverso l’introduzione di nuovi complici. 

Particolarmente meticolosi sono risultati essere lo studio degli obiettivi e la preparazione dei colpi: in più occasioni, al fine di preparare la “via di fuga”, nel corso di preliminari sopralluoghi avevano provveduto a recidere il filo di attivazione dell’allarme all’apertura delle porte di sicurezza. 

Gli indagati sono accusati di aver commesso in totale sei rapine, tutte connotate dal travisamento degli autori e dal possesso di armi, e quattro furti aggravati. In un'altra occasione quattro di loro avrebbero commesso una settima rapina in strada a Limbiate, in cui hanno sottratto un orologio di valore ed il denaro contante in possesso di un agente di commercio; la vittima era stata minacciata con un’arma e fatta oggetto di violenza fisica. 

Uno degli indagati inoltre era già soggetto agli arresti domiciliari. Durante l'operazione sono anche state eseguite sette perquisizioni domiciliari a carico degli indagati. 

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE DAL MONDO