Immobili
Veicoli
Maltempo: trovato un altro corpo a Catania, ancora disperso quello di una donna
Reuters
+1
Sicilia
26.10.2021 - 17:200
Aggiornamento : 17:36

Maltempo: trovato un altro corpo a Catania, ancora disperso quello di una donna

Da questa mattina parte dell'isola è in allerta rossa. I Vigili del Fuoco hanno già effettuato 500 interventi

CATANIA - Sale a due morti e una donna dispersa il bilancio del maltempo in Sicilia. Da stamattina, su parte dell'isola e della Calabria è stata diramata un'allerta rossa da parte dalla Protezione civile. I nubifragi stanno causando forti disagi, tra cui frane, alberi caduti e due annegamenti.

Già domenica a Catania la pioggia stava dando non pochi problemi alla popolazione, con i Vigili del Fuoco che erano dovuti intervenire più di 100 volte. Ma i soccorsi non sono sempre arrivati per tempo. Un uomo che era stato tratto in salvo durante la serata a Scordia, nel catanese, aveva informato i vigili di aver visto una coppia uscire dalla propria auto per salvarsi dall'acqua, per essere travolta infine da un'onda. Lunedì è stato rinvenuto il corpo di un 67enne in un agrumeto, piuttosto distante da dove era stato visto l'ultima volta. All'appello però manca ancora la donna che si trovava con lui, la moglie di 61 anni, di cui oggi è stato espanso il raggio di ricerca. Si presume che sia stata trascinata dalla furia dell'acqua per oltre due chilometri. 

Ma mentre la città iniziava a piangere un morto, è stato trovato un altro corpo. A Gravina di Catania un 53enne è annegato. Dalle prime ricostruzioni si evince che si trovava nella sua vettura che, a causa del fiume in piena, sarebbe stata invasa dall'acqua. L'uomo, nel tentativo di trarsi in salvo, sarebbe uscito dall'auto, ma sarebbe stato travolto. Come riferisce La Stampa, è stato rivenuto sotto a un'auto e il personale della Misericordia ha tentato invano di rianimarlo.

Da domenica, tra Sicilia e Calabria, i Vigili del Fuoco hanno compiuto quasi 500 interventi, la metà solo nel catanese. Nella maggior parte dei casi delle persone erano rimaste bloccate nell'abitacolo della propria auto o sono state evacuate dalle proprie case perché a rischio inondazione. Inoltre, i Vigili, come la Protezione civile, sono al lavoro per smottamenti e strade allagate. Negli ultimi due giorni, nelle zone più colpite, sono caduti più di 200 millimetri d'acqua. A partire da domani l'allerta passerà ad arancione su parte della Sicilia e a gialla in Calabria.

Reuters
Guarda tutte le 5 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2022 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2022-05-24 08:46:12 | 91.208.130.86