Archivio Keystone
FRANCIA
26.05.2021 - 17:040

Quarantena per chi arriva dal Regno Unito e la “variante di Bordeaux”

Un paio di novità sul coronavirus in Francia fra viaggiatori e un nuovo focolaio diverso dagli atri

PARIGI - I viaggiatori che dal Regno Unito arriveranno in Francia dovranno osservare un periodo di quarantena di 10 giorni. Lo confermano oggi le autorità francesi motivando la decisione con la preoccupazione legata alla variante indiana del coronavirus.

Una stretta, quella di Parigi, che segue quella tedesca, assai più severa, degli scorsi giorni e che impone un divieto d'entrata a chi arriva da Oltremanica. Unica eccezione: i cittadini tedeschi in via di rientro, che dovranno comunque auto-isolarsi anche se asintomatici.

In generale, nell'UE - a parte per la Spagna che è pronta ad accoglierli - c'è una certa reticenza ad accogliere i viaggiatori in arrivo dal Regno Unito.

Per quanto riguarda Francia e Germania, al momento, i contagi restano estremamente bassi e la curva è in rapida decrescita. In Germania, in particolare, i numeri non erano così bassi da 7 mesi a questa parte.

La “variante di Bordeaux”, o quasi

C'è allerta a Bordeaux, nel quartiere di Bacalan, per un focolaio di 50 persone risultate positive a una variante definita «molto rara» del coronavirus. Per questo motivo è stato istituito un nuovo check point per il testing a disposizione della popolazione.

Diffusasi a partire da una scuola della città viene gergalmente chiamata “variante di Bordeaux” ma, in realtà, non è che una mutazione dell'ormai diffusissima “britannica”. È, inoltre, già nota e coperta dalla stragrande maggioranza dei vaccini. 

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-22 05:10:55 | 91.208.130.89