Keystone
STATI UNITI
29.08.2020 - 19:300

Omicidio Floyd, l'ex agente chiede di archiviare le accuse

Non vi sarebbero abbastanza prove. I procuratori richiederanno invece le aggravanti

MINNEAPOLIS - Derek Chauvin, l'ex agente della polizia di Minneapolis accusato di aver ucciso lo scorso maggio George Floyd tenendogli per 8 minuti il ginocchio pressato sul collo, ha chiesto ai giudici di archiviare le accuse nei suoi confronti.

È quanto emerge, riporta la Cnn, dai documenti depositati ieri dai legali di Chavin in cui si afferma che non vi sarebbero abbastanza elementi a sostegno dell'accusa di omicidio.

L'uccisione di Flyod, ed il video che la testimonia, ha fatto esplodere nei mesi scorsi di nuovo la protesta contro il razzismo sistematico e la brutalità della polizia contro gli afroamericani negli Stati Uniti e nel resto del mondo.

Il procuratori, da parte loro, nell'udienza di ieri hanno annunciato che chiederanno le aggravanti per Chauvin e gli altri 3 agenti sotto processo considerata la natura crudele del loro crimine."Mr Floyd è stato trattato in un modo particolarmente crudele", hanno scritto. "Nonostante continuasse disperatamente a dire di non riuscire a respirare e che sarebbe morto, e nonostante le richieste dei testimoni, l'imputato e gli altri hanno continuato a tenerlo bloccato".

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-06-15 01:40:18 | 91.208.130.87