FOTO D'ARCHIVIO
Recenti commenti su afroamericani e razzismo sono costati il post a David Starkey.
REGNO UNITO
03.07.2020 - 14:430

Dichiarazioni razziste su neri e schiavismo, silurato un noto storico

David Starkey rischia di vedersi togliere ulteriori incarichi a causa delle sue frasi

LONDRA - Licenziamento in tronco per David Starkey, 75enne accademico britannico di fama, e noto per decenni anche come divulgatore televisivo, finito nella bufera per dichiarazioni di tenore razzista sullo schiavismo.

In un forum online, rimbalzato sui media nazionali del Regno ieri sera, Starkey - già incappato in passato in polemiche controverse - s'è dapprima scagliato sui responsabili degli attacchi alle statue di personaggi storici, verificatisi nelle settimane scorse a margine delle proteste del movimento Black Lives Matter contro il razzismo sulla scia dell'uccisione in Usa da parte della polizia dell'afroamericano George Floyd, bollandoli come «squilibrati».

Ma non si è fermato qui e stavolta è andato oltre, liquidando lo schiavismo come una pagina del passato, chiusa due secoli fa con l'abolizione, e negandone connotati da genocidio: «Se fosse stato un genocidio, non vi sarebbero tanti dannati neri in giro», ha sparato.

Parole denunciate e condannate da numerosi colleghi storici, da attivisti e da esponenti politici sia laburisti sia conservatori: incluso l'ex ministro Sajid Javid, figlio d'immigrati pachistani, secondo il quale «i commenti razzisti di David Starkey dimostrano come anche nel Regno Unito, una delle democrazie multirazziali di maggior successo al mondo, persistano punti di vista orrendi».

Il Fitzwilliam College dell'Università di Cambridge, dove Starkey mantiene un ruolo onorario di docente emerito, ha annunciato «la revisione della sua posizione». Mentre la Canterbury Christ Church University lo ha già privato oggi del titolo di visiting professor.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-08-14 14:13:37 | 91.208.130.85