GERMANIA
27.05.2016 - 20:310

Funerale in chiesa per il membro dell'Isis ucciso in Siria

Assieme all'imam, il pastore ha detto di aver voluto «dare un segno che violenza e religione non hanno nulla in comune»

AMBURGO - Nella chiesa evangelica di St. Pauli ad Amburgo è stato celebrato oggi il funerale cristiano-musulmano di un 17enne tedesco appartenente all'Isis e rimasto ucciso sul campo di battaglia in Siria. Lo riferisce l'agenzia di stampa Dpa.

Il giovane, di cui è stato reso noto solo il nome di battesimo, Florent, era nato in Camerun e poi si era trasferito con la madre in Germania. A 14 anni si era convertito dal cristianesimo all'islam e si era unito ai salafiti scegliendo il nome di "Bilal".

Nella primavera dello scorso anno era volato in Siria, arruolandosi nell'Isis. A luglio era giunta la notizia della sua morte, senza particolari dettagli. Il suo corpo non è stato mai trovato, scrive la Dpa.

La cerimonia, cui hanno partecipato 50 persone fra amici e parenti, aveva suscitato aspre discussioni nella comunità amburghese. È stata celebrata da un pastore e da un imam.

"Con la notizia di questa morte, il terrore è giunto molto vicino a noi - ha detto il pastore Sieghard Wilm - il fatto che oggi siamo qui riuniti non piace a tutti, ma piace a Dio". Assieme all'imam, Wilm ha detto di aver voluto "dare un segno che violenza e religione non hanno nulla in comune".

Potrebbe interessarti anche
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-02-16 05:02:41 | 91.208.130.85