Cerca e trova immobili

ITALIAÈ morta Graziella Magherini: scoprì la Sindrome di Stendhal

11.12.23 - 07:20
La studiosa aveva 96 anni. I suoi studi sono stati tradotti in tutte le lingue.
EHU Youtube
Fonte ATS
È morta Graziella Magherini: scoprì la Sindrome di Stendhal
La studiosa aveva 96 anni. I suoi studi sono stati tradotti in tutte le lingue.

ITALIA - È morta ieri sera nella sua casa di Firenze la psichiatra e psicanalista Graziella Magherini, celebre per gli studi sulla cosiddetta 'Sindrome di Stendhal', come lei chiamò il particolare stato di estasi, smarrimento, che colpisce alcuni di fronte alla grandezza dei capolavori d'arte.

Una sindrome che la stessa professoressa Magherini riportava al malessere che aveva colpito lo scrittore nel suo celebre Viaggio in Italia quando sostò nella basilica fiorentina di Santa Croce.

La professoressa Graziella Magherini aveva 96 anni. Vedova da alcuni anni del professor Ivan Nicoletti, è deceduta circondata dall'affetto dei tre figli, dei nipoti e delle altre persone care. Nata a Firenze nel 1927, si era laureata nella sua città, alla facoltà di medicina, a 24 anni, poi si specializzò in psichiatria a 28 anni e ottenne la libera docenza a 33 anni.

Si impegnò nella riforma dell'assistenza psichiatrica in Italia e da giovanissima dirigente di un reparto del vecchio manicomio fiorentino di San Salvi iniziò a occuparsi di arte terapia. Una volta attuata la riforma, la professoressa Magherini si trasferì a Santa Maria Nuova assumendo anche la direzione del Dipartimento di Salute mentale del Centro di Firenze, che accoglieva i turisti italiani e stranieri ricoverati.

In questo ruolo Graziella Magherini maturò l'esperienza che la condusse alla descrizione della Sindrome di Stendhal. Infatti, lavorando a Santa Maria Nuova, riconobbe in numerosi casi che ebbe occasione di osservare tra i turisti ricoverati, una nuova forma di scompenso psichico, acuta e benigna, di breve o brevissima durata, che colpiva i viaggiatori stranieri a Firenze per turismo d'arte.

Essi - si tratta di decine e decine di casi osservati nel corso del tempo -, venivano soccorsi e poi ricoverati in ospedale in una condizione di improvviso e inspiegabile incantamento, con svenimenti, affanni, inizio di collasso. Oggi la Sindrome di Stendhal è un fenomeno della psiche nel suo rapporto con l'arte studiato in tutto il mondo.

I suoi studi sono stati tradotti in molte lingue e lei stessa, fino a età avanzata, ha contribuito a portare avanti questo tipo di ricerca e studio.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE