Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINABlinken a Kiev: si parla di controffensiva e di aiuti

06.09.23 - 13:02
Il segretario di Stato Usa annuncerà un ulteriore stanziamento da un miliardo di dollari
keystone-sda.ch (Brendan Smialowski)
Fonte Ats Ans
Blinken a Kiev: si parla di controffensiva e di aiuti
Il segretario di Stato Usa annuncerà un ulteriore stanziamento da un miliardo di dollari

KIEV - Il segretario di Stato americano Antony Blinken è arrivato questa mattina a Kiev. Si tratta del primo viaggio nella capitale di un alto funzionario statunitense dall'inizio della controffensiva ucraina.

Il portavoce del dipartimento di Stato ha reso noto che Blinken annuncerà oggi aiuti all'Ucraina per un miliardo di dollari. Il nuovo pacchetto di aiuti, ha osservato, mirerà a migliorare la difesa aerea e a rafforzare le forze armate per sfondare le «linee di difesa davvero potenti» dei russi, riferisce Rbc-Ucraina.

Il ministro degli esteri ucraino Dmytro Kuleba ha riferito su X che «ho dato il benvenuto al Segretario Blinken in Ucraina. Il Segretario è stato il primo interlocutore a iniziare la sua giornata a Kiev rendendo omaggio ai nostri eroi caduti nel cimitero di Berkovetske. Questo è un segno di rispetto per tutti i guerrieri ucraini che hanno dato la vita per la nostra libertà e il diritto di vivere».

Blinken ha affermato che la sua visita a Kiev è volta a dimostrare il continuo sostegno degli Stati Uniti all'Ucraina e ad assicurarsi che il paese abbia tutto ciò di cui ha bisogno nel lungo termine. Parlando con i media, riferisce un corrispondente di Ukrinform, il segretario di Stato americano ha detto che si trova oggi a Kiev anzitutto per dimostrare il continuo e forte sostegno all'Ucraina mentre affronta l'aggressione russa.

Gli Stati Uniti vedono buoni progressi nella controffensiva, che ha definito molto difficile, e vogliono assicurarsi che l'Ucraina abbia ciò che le serve non solo per lanciare una controffensiva di successo, ma anche che abbia forti capacità di difesa nel lungo periodo, in modo che aggressioni simili non si ripetano in futuro.

Blinken ha inoltre sottolineato che gli Usa sono anche determinati a lavorare con i loro partner per ricostruire un'economia e una democrazia forti: sono pronti a fare tutto ciò che è necessario per garantire non solo la sopravvivenza dell'Ucraina, ma anche la sua prosperità futura.

Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Stefy43 7 mesi fa su tio
aiuti ? ancora ? ma kiev avra quintuplicato il pil ormai

Arcadia7494 7 mesi fa su tio
Quelli che prendono in giro la controffensiva ucraina, si capisce che sotto sotto desiderano una vittoria russa, cioè la vittoria di un'autocrate che negli ultimi 20 anni ha cancellato l'opposizione, messo la museruola alla giustizia e all'informazione e eliminato le persone scomode, non solo in senso figurato. Chissà come mai tanta attrazione verso una figura simile. Con tali ideali questa gente non meriterebbe di vivere in mezzo a noi.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Quanta arroganza! La Russia ha attaccato l’ucraina usando una p a t e t i c a motivazione, su questo nessun dubbio. Il gesto è da condannare nel modo più assoluto e categorico! Ma che una persona si permetta di dire a chi non la pensa simile che non merita di vivere in mezzo a noi questo è inaccettabile! Mi sovviene la retorica di un tipo coi baffetti.. dobbiamo fare attenzione a non passare dalla parte della ragione a quella ben peggiore del signor Putin.. poi ognuno è libero di scrivere quello che vuole.. anche se certe cose un occidentale, nato e cresciuto qua non dovrebbe dirle!

Stefy43 7 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
a perche invece dall’altra parte non lo fanno ? ma non c’e bisogno di fare una lista e tutto risaputo (ultimi iraq e afghanistan)

Arcadia7494 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Caro Sciur Bernasconi, purtroppo lei ci ha capito poco. Se fosse qui da 20 mesi a leggere le continue prese in giro alle azioni ucraine e soprattutto le continue critiche al mondo occidentale da parte di certi soggetti (ingrati!), senza al contrario esprimere alcun biasimo sull'operato russo, non mi risponderebbe a quel modo. Quindi la perdono per aver peccato di ingenuità.

Arcadia7494 7 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
PS. La libertà di espressione non è assoluta , è RELATIVA, quindi ognuno si assume le conseguenze di ciò che dice, nel bene e nel male.

W.Bernasconi 7 mesi fa su tio
Risposta a Arcadia7494
Innanzitutto non sono per nulla ingenuo. E non essere in chat da tanto tempo questo non significa essere sprovveduti. Ho ancora quella lucidità di leggere articolo per articolo e commento per commento e valutarli. Praticamene non commento quasi mai articoli inerente al conflitto perché vedo che c’è moltissima torbidezza nel verificare le notizie. La mia posizione e il mio pensiero è inconfutabile, pieno sostegno a chi è stato aggredito! Leggo spesso commenti filo russi, ma non penso che queste persone non meritano di vivere fra noi. La Svizzera ha uno bellissimo pregio: nazione piccola dove viviamo tutti pacificamente con religioni, lingue, idee politiche e pensieri diversi. Questo fa di noi un ottimo e forte paese. Si immagini se cominciassimo a allontanare alcuni di questi valori.. non saremmo quello che siamo ora. Pertanto non ha nulla da perdonare a me.. piuttosto perdoni se stesso per la sua impulsività (possiamo dirlo?)

Arcadia7494 7 mesi fa su tio
Risposta a W.Bernasconi
Bernasconi, piuttosto mi tengo il primo termine con cui mi ha descritto, arrogante, ma impulsivo no. Ho iniziato a discutere tempo fa in maniera conciliante ma di fronte a certa ostinazione è difficile restarlo. Idem durante la pandemia, uno ascolta con buone intenzioni anche chi è contro il vaccino, ma poi di fronte al reiterare di certe idio zie, un insulto alle vittime, è difficile rimanere calmi ed accettare tutto. Ognuno può dire ciò che vuole e ci mancherebbe, è il pregio di dove viviamo, che è ancora la parte fortunata del mondo. Se non piacciono Zelensky, Usa, UE , Nato , Von der Leyen, affari loro, non mi interessa. Però la mistificazione della realtà e, nel caso ucraino , il tentativo di invertire i ruoli delle responsabilità sono inaccettabili e dovrebbero esserlo anche per lei. La disinformazione è pericolosa, forse non su Tio, ma in generale. Alla stessa situazione ucraina si è arrivati anche a causa del grosso lavoro di disinformazione fatta dai russi. Quindi per me ok al dialogo ma fintanto che non si arriva a mistificare. Per finire, ho detto che alcuni non meritano di vivere da noi, perché , esprimendosi in un certo modo, sembrano non capire appieno la fortuna che hanno. Andando altrove, magari proprio in Russia, forse inizierebbero a capire un po' meglio, tutto qui.

Keope1963 7 mesi fa su tio
Forniture di armi e aiuti umanitari all’ucraina non sono la causa del conflitto ma la conseguenza. Ruzzi t e r r o r i s t i a casa grazie! Niente altro da fare?

Ulk 7 mesi fa su tio
sergejville sembri un moderatore di wikipedia

sergejville 7 mesi fa su tio
Per un dovere etico e morale in primis, che diciamo di avere, ognuno dovrebbe condannare e combattere la politica del Cremlino. Offensiva, medievale, falsaa a dismisura, fatta di prepotenza (soprattutto nei riguardi delle ex repubbliche sovietiche). Dopo ciò, a difesa di un nostro sistema di cui beneficiamo tutti, la democrazia in Europa (anche grazie agli USA ed all'Alleanza Atlatica), è bene che nessuno possa permettersi di fare ciò che la Fed. Russa sta tentando di fare. Dovesse riuscirci - in qualche modo - il nostro sistema (costruito con tanta fatica dopo il 1945) subirebbe un crollo e/o delle crepe tanto da dover ricostruire dalla base (o quasi).

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Risposta a sergejville
Politica del Cremlino? Quello che descrivi è la politica di Kiev. Quando ti sveglierai capirai

tulliusdetritus 7 mesi fa su tio
Gli USA hanno il terrore a parlare di "pace", anche se dubito che sappiano cosa significhi. Loro offrono solo più armi, più violenza, più morte e più distruzione. Poi passeranno con la ramazza e raccoglieranno i pochi cocci che resteranno dell'Ucraina, che ormai è già a tutti gli effetti di loro proprietà

sergejville 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
tiullius, un ex repubblica sovietica, cha ha già subito Stalin (holodomor per es.), l'URSS per 70 anni dovendo reprimere la propria cultura, religione e linguia (...) e tante altre schifezze, piuttosto che restare sotto il giogo (o l'ombra) del cremlino, si metterebbe anche con... il nulla. Quindi molto meglio (e in Europa lo sappiamo bene e ne beneficiamo tutti), ben venga l'avvicinarsi all'EUROPA e di riflesso anche con gli USA. I cocci come li chiami tu sono ricchezze infinite di manganesio, ferro a far costruire in mezza europa e grano a nutrire mezzo mondo (anche questa è la grande Ucraina) e lunghe ed importanti coste e porti sul mar Nero (con tanto di Crimea). Per chiudere, "morte e distruzione" la stanno offrendo i russi; quindi nmon giriamo le carte in tavola: se Putler volesse, in questo esatto momento, l'aggressione, e di riflesso la guerra, fininirebbe. E con lei anche morte e distruzione.

TheQueen 7 mesi fa su tio
Risposta a tulliusdetritus
Nel mentre che scrivi le tue teorie, i tuoi beniamini hanno colpito un mercato civile con vittime...complimenti

s1 7 mesi fa su tio
Risposta a TheQueen
L canali delle terribili immagini Dell impatto fanno pare propendere per l arrivo del razzo da nord ovest, e pare ci siano testimoni che hanno visto partire uno storm shadow. Pare.

s1 7 mesi fa su tio
la cosa più banale dal punto di vista strategico operativo, evidente anche senza essere un'analista militare, è che senza l'aviazione non vinci una guerra e senza la superiorità nello spazio aereo non puoi attaccare. ergo il massacro sponsorizzato usa e ue continua senza la minima possibilità di successo sul campo

Roggino 7 mesi fa su tio
Risposta a s1
Discorso identico per l’altra parte, nessuna superiorità nello spazio aereo quindi continua a massacro sul campo ed a sacrificare la gente in patria senza la minima possibilità di di successo sul campo.

s1 7 mesi fa su tio
Risposta a Roggino
non mi sembra che l'altra parte stia elemosinando f16

Gemelli57 7 mesi fa su tio
Risposta a s1
Non e' decente fare dei paragoni tra le due parti.

TheQueen 7 mesi fa su tio
Risposta a s1
no infatti addirittura si sono messi a 90 gradi davanti al panda nordkoreano...
NOTIZIE PIÙ LETTE