Cerca e trova immobili

GUERRA IN UCRAINASoldati russi intercettati: «La diga l'abbiamo fatta saltare noi»

09.06.23 - 23:13
Un minuto e mezzo di conversazione tra due militari fedeli a Mosca spazza via i dubbi su chi sia l'artefice del crollo della diga Kakhovka.
keystone-sda.ch
Fonte Eloisa Gallinaro, Ansa
Soldati russi intercettati: «La diga l'abbiamo fatta saltare noi»
Un minuto e mezzo di conversazione tra due militari fedeli a Mosca spazza via i dubbi su chi sia l'artefice del crollo della diga Kakhovka.

KIEV - Dal fuoco incrociato delle accuse reciproche tra Mosca e Kiev sulle responsabilità del crollo della diga di Kakhovka emerge una clip audio che sembra inchiodare i russi.

Un minuto e mezzo di conversazione tra due militari dell'armata di Putin intercettata dall'intelligence ucraina e postata su Telegram alza un velo inquietante sulla dinamica e sui rischi dell'esplosione che immediatamente prima del cedimento è stata registrata dai sismografi norvegesi e dai satelliti spia americani.

«Il problema principale è che la centrale idroelettrica raffredda il loro reattore nucleare (della centrale di Zaporizhzhia)», afferma un militare russo. E il secondo risponde: «Non c'è problema. Esploderà e sarà tutto finito».

Il primo scandisce: «Quindi sono stati i nostri. Non sono loro (gli ucraini), sono i nostri». E l'altro: «Davvero, sono stati i nostri? Hanno detto che sono stati i khokhol (termine dispregiativo per gli ucraini) a farla saltare in aria». Di nuovo interviene il primo militare: «Il nostro gruppo di sabotatori è lì. Volevano causare paura con questa diga. Non è andata secondo i piani. (Il risultato è) più di quanto avessero previsto». E l'altro: «ySì, beh, naturalmente. Sarà come Chernobyl, giusto?».

Impossibile, nella guerra della disinformazione, verificare l'autenticità della registrazione. Ma il fatto finora certo è che i satelliti spia Usa e l'Istituto di sismologia norvegese (Norsar) hanno rilevato un'esplosione di magnitudo 1-2 sulla scala Richter prima del crollo. Prende quindi corpo l'ipotesi che la diga, che si trova in territorio occupato, non abbia ceduto a causa dei danni subiti durante i bombardamenti precedenti ma sia stata fatta saltare.

A volerci vedere chiaro sono in molti. Ed è stato il Commissario europeo per la Giustizia Didier Reynders, arrivando al Consiglio Ue in Lussemburgo, a dar voce ai 27. «È importante - ha spiegato - organizzare investigazioni nazionali e internazionali, con il coinvolgimento della Corte penale internazionale dell'Aia, sulla distruzione della diga di Kakhovka».

Sembra intanto, per ora, al sicuro la centrale nucleare di Zaporizhzhia. «Il livello dell'acqua nel bacino di raffreddamento è stabile», ha notato su Telegram l'operatore ucraino Energoatom. E per l'ex capo dell'Ispettorato per l'energia nucleare ucraino, Hryhoriy Plachkov, le riserve d'acqua nel bacino di Kakhovka che alimentano l'impianto di raffreddamento della centrale dovrebbero bastare almeno per un mese e mezzo o due. A verificare la situazione arriverà la prossima settimana una delegazione dell'Aiea guidata dal direttore generale Rafael Grossi.

Ma la catastrofe umanitaria è drammatica. Secondo Kiev sono almeno cinque i morti e 13 i dispersi, le località inondate sono in totale 48, di cui 14 sotto occupazione russa e 2'412 le persone evacuate sul versante ucraino. Ma se il livello dell'acqua continua a salire le persone a rischio evacuazione sono quasi 16mila.

«Per centinaia di migliaia di persone in molte cittadine e villaggi l'accesso all'acqua potabile è fortemente ostacolato», ha denunciato il presidente Volodymyr Zelensky sottolineando che l'evacuazione, dove possibile, continua. La polizia, i militari, il servizio statale per le emergenze, i volontari lavorano su tutti i fronti ma il problema, oltre all'acqua, sono le bombe.

Undici civili, secondo il ministro dell'Interno ucraino Igor Klymenko, sono rimasti feriti a seguito dei bombardamenti russi durante le evacuazioni. Accuse ribaltate dalle autorità filorusse dell'area occupata di Kherson, secondo le quali Kiev ha bombardato un campo dove sono ospitati gli evacuati della loro zona, che registra otto morti a causa dell'inondazione. Kiev, ha attaccato il governatore filorusso Vladimir Saldo, ha aggravato intenzionalmente l'inondazione aprendo una diga a monte per innalzare il livello dell'acqua con il risultato che sono stati allagati 17 insediamenti ed evacuate 5'800 persone.

Ma il bilancio finale dell'ennesimo dramma provocato dall'invasione russa è ancora tutto da scrivere, anche in termini politici e giudiziari. «Le conseguenze per il nostro Paese saranno terribili, ma per i russi saranno semplicemente catastrofiche. Perché saranno ritenuti responsabili di tutto questo», ha avvertito il segretario del Consiglio per la sicurezza e la difesa nazionale ucraino, Oleksiy Danilov.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

Peter Parker 1 anno fa su tio
Nell’ordine: 1. Titolo: Soldati russi intercettati: «La diga l'abbiamo fatta saltare noi» 2. Sommario: Un minuto e mezzo di conversazione tra due militari fedeli a Mosca spazza via i dubbi su chi sia l'artefice del crollo della diga Kakhovka. 3. Articolo: Impossibile, nella guerra della disinformazione, verificare l'autenticità della registrazione. A volerci vedere chiaro sono in molti. Ed è stato il Commissario europeo per la Giustizia Didier Reynders, arrivando al Consiglio Ue in Lussemburgo, a dar voce ai 27. «È importante - ha spiegato - organizzare investigazioni nazionali e internazionali, con il coinvolgimento della Corte penale internazionale dell'Aia, sulla distruzione della diga di Kakhovka». Allora voi giornalisti….capite perché nessuno vi prende più sul serio? Scrivete tutto ed il contrario di tutto. Fate il titolo acchiappa visite e poi raccontate l’opposto. Non ci credo che questo si possa chiamare giornalismo. Sembrate dei tiktokers…..

Keope1963 1 anno fa su tio
Risposta a Peter Parker
Hai ragione ma Tio in particolare non è altro che un luogo di svago 😂. Articoli seri e ben scritti non c’è ne sono proprio .

matterhorn 1 anno fa su tio
… mi meraviglia una cosa: secondo me l intercettazione non è completa.. l’avrei trovata più veritiera così: “mi chiamo Igor blablaenko, sono 10’000% russo, abito a Mosca in via San Pietroburgo 1. Contatto diretto: [telefono rimosso].” Sto parlando col soldato Ivanko blablakovo, 9’999% russo, abita nei sobborghi di San Pietroburgo (poverino), via Moskva 12. Il suo contatto diretto non serve, perché ci state già intercettando. Saluti e baci dalla diga🦫 🤦🏼‍♂️🤷🏼‍♂️

Gemelli57 1 anno fa su tio
Sono stati intercettati e localizzati altre volte. Il compagno baffuto la fece saltare nel 1941 mentre baffetto nel 1943. Questi grandi ......stanno sparando sui soccorritori. Vi serve altro?

Keope1963 1 anno fa su tio
Se intercettassero i commenti su Tio potrebbero sostenere che è stato Tiki8855

Geremia 1 anno fa su tio
Risposta a Keope1963
Tiki non esce dalla cameretta dove ha i soldatini e il computer. Non gli serve altro. Non può essere stato lui

Keope1963 1 anno fa su tio
Risposta a Geremia
😂👍

centauro 1 anno fa su tio
Risposta a Geremia
Tiki non sa nemmeno maneggiare il coltello da cucina, figuriamoci un'arma.

Keope1963 1 anno fa su tio
Risposta a centauro
👍😂🤷‍♂️

Lux Von Alchemy 1 anno fa su tio
Ah.. per altro.. notizia da Keystone-Sda, cui 50% appartiene ad una finanziaria delle news che opera con le maggiori testate finanziarie del pianeta. Ehm.. devo farmi spiegare da un esperto in scatole cinesi societarie (poi mi a troppo) se le persone che sono dietro questo gruppo di news “teletrasportate” per plasmare le capocce incuriosite dei lettori, sono legate agli ambienti economici di Black Rock & affini, della quale fan parte della brigata le maggiori aziende produttrici di armamenti in US. Bello ricevere news da chi in cima ha da guadagnarci, sempre, e poi sono notizie “verosimili”. È un mondo contorto.

Tiki8855 1 anno fa su tio
Anche questa come le altre presunte intercettazioni sono da verificare....

Paolo-Basilea 1 anno fa su tio
Telegram? Ma allora le news sulle chat Koreane sono di valore?

Lux Von Alchemy 1 anno fa su tio
Allora: la parte “lesa” mostra un file audio (come sappiamo per certo che sia autentico e non fatto su misura..?) in cui l’aggressore (apparente) sembra sia responsabile di qualcosa… Davanti ad un Giudice verrebbe smontato da un buon Avv.to in 5 minuti. Per nulla credibile.

matterhorn 1 anno fa su tio
“Il primo scandisce: «Quindi sono stati i nostri. Non sono loro (gli ucraini), sono i nostri». E l'altro: «Davvero, sono stati i nostri? Hanno detto che sono stati i khokhol (termine dispregiativo per gli ucraini) a farla saltare in aria». Di nuovo interviene il primo militare: «Il nostro gruppo di sabotatori è lì. Volevano causare paura con questa diga. Non è andata secondo i piani. (Il risultato è) più di quanto avessero previsto». E l'altro: «ySì, beh, naturalmente. Sarà come Chernobyl, giusto?». ONESTAMENTE? Direi la stessa cosa che sto per dire anche se fosse una conversazione intercettata tra ucraini: questa conversazione non sembra troppo dettagliata e fatta su misura? Due militari che parlano tra loro in modo così dettagliato specificando chi è stato e chi non è stato? Lasciatemi il grande beneficio del dubbio! Poi comunque l’articolo dice “Impossibile, nella guerra della disinformazione, verificare l'autenticità della registrazione”.. mi spiace ma a me questa “notizia” non fa cambiare il mio pensiero finché tutto non è davvero accertato..

Tiki8855 1 anno fa su tio
Risposta a matterhorn

Eritos 1 anno fa su tio
Risposta a matterhorn
Su questo concordo. Resta il fatto che spero qualcuno paghi per tutte queste atrocità. Che sia russo o ucraino.

matterhorn 1 anno fa su tio
Risposta a Eritos
Sono d’accordo pure io con te

Keope1963 1 anno fa su tio
Russi o 🧵💤💤💤💤💤

dinci 1 anno fa su tio
C'era forse qualche dubbio che fossero stati i russi?

Kyke 1 anno fa su tio
Erano Paolo villaggio e Renato Pozzetto :-)

Mat78 1 anno fa su tio
Occorre accertare l’autenticità delle intercettazioni, altrimenti è solo fumo negli occhi.

Sig der sauer 1 anno fa su tio
Risposta a Mat78
Il video è di un paio di giorni fa. RUSSIA VS UCRAINA: LA PROPAGANDA RUSSA E LA DISTRUZIONE DELLA DIGA DI NOVA KHRAKOVA

Mat78 1 anno fa su tio
Risposta a Sig der sauer
Visto molto interessante grazie 👍🏻

Mat78 1 anno fa su tio
Risposta a Sig der sauer
Agghiacciante comunque…Catania già lo conoscevo. Bravissimo

Lello 1 anno fa su tio
sembra la storia di quando hanno trovato la carta d'identità del pilota delle torri gemelli nelle macerie

Bibo 1 anno fa su tio
Risposta a Lello
Giusto, un bravo complottista deve puntare al meglio, guerra in Ukraina, torri gemelle, terra piatta, covid, sbarco sulla luna, alieni, e sicuramente dimentico qualcosa...

Lello 1 anno fa su tio
Risposta a Bibo
ti vedrei bene come cantastorie,ne hai di fantasia

Peppiniello 1 anno fa su tio
Risposta a Bibo
Certo che col covid era tutto regolare😂😂

Thomseb 1 anno fa su tio
Fonte!?!

s1 1 anno fa su tio
Hahahaha. Oggi le comiche.

Eritos 1 anno fa su tio
Tiki spiegami questo…

Keope1963 1 anno fa su tio
Risposta a Eritos
Si è defilato, sta giocando ai soldatini nella sua cameretta da infante vizi ato

Tiki8855 1 anno fa su tio
Risposta a Eritos
Niente di più di una presunta intercettazione che dovrebbe incolpare i russi del misfatto....

centauro 1 anno fa su tio
Risposta a Eritos
Povero tiki, anche i suoi soldatini rossi sono demoralizzati e si rifugiano sotto l'armadio della cameretta.

Tiki8855 1 anno fa su tio
Risposta a Keope1963
Non preoccuparti non lascio gli pseudo democratici e difensori di Zelunski da soli....
NOTIZIE PIÙ LETTE