Immobili
Veicoli

REGNO UNITOBisognerà vaccinarsi annualmente «per molti anni a venire», secondo il Ceo di Pfizer

02.12.21 - 11:00
Senza i vaccini la «struttura fondamentale della nostra società sarebbe minacciata», ha affermato Albert Bourla
keystone-sda.ch / STR (Giannis Papanikos)
Bisognerà vaccinarsi annualmente «per molti anni a venire», secondo il Ceo di Pfizer
Senza i vaccini la «struttura fondamentale della nostra società sarebbe minacciata», ha affermato Albert Bourla

LONDRA - Un richiamo annuale del vaccino Covid-19 sarà necessario per molti anni a venire, così da mantenere «un livello di protezione molto alto».

Lo ha dichiarato il Ceo di Pfizer, Albert Bourla, nel corso di un'intervista alla Bbc prima dell'emergere della variante Omicron. Bourla ha spiegato che l'azienda aveva sviluppato vaccini "aggiornati" in funzione delle varianti Beta e Delta, ma che non sono stati necessari. Nei giorni scorsi Pfizer ha comunicato di essere sul lavoro su una versione in grado di contrastare Omicron e che potrebbe essere pronta in 100 giorni.

Il piano per il 2022 - I vaccini hanno contribuito a salvare milioni di vite nel corso di questa pandemia, ha proseguito Bourla. Senza di essi la «struttura fondamentale della nostra società sarebbe minacciata». Il piano per il 2022 prevede la produzione e la consegna di quattro miliardi di dosi, dopo i tre miliardi del 2021. L'anno prossimo i paesi che si affidano a Pfizer dovrebbero ricevere «tutte le dosi di cui hanno bisogno», assicura. Inoltre ci sarà una nuova formulazione pensata per i paesi dell'Africa subsahariana che potrà essere conservata per tre mesi in un semplice frigorifero. Essa potrebbe fare una «enorme differenza» in quelle nazioni.

Salvare vite, guadagnando - Rispondendo alle critiche sui guadagni della società derivanti dalla vendita dei vaccini, Bourla ha spiegato che la cosa più importante sono i milioni di vite salvate. «Abbiamo fatto risparmiare migliaia di miliardi di dollari all'economia globale. È un forte incentivo all'innovazione per la prossima pandemia. Ma le persone vedranno che se si avvicinano al gioco, per portare qualcosa che salva vite umane e fa risparmiare denaro, c'è anche una ricompensa finanziaria».

Sì al vaccino per i più piccoli - Bourla è un convinto sostenitore del vaccino per i bambini. «Il Covid nelle scuole è fiorente», ha detto. «Questo sta disturbando, in modo significativo, il sistema educativo e ci sono bambini che avranno sintomi gravi. Quindi non c'è dubbio nella mia mente» che i benefici nell'immunizzazione siano assoluti.

Un messaggio per chi non si vuole vaccinare - Bourla ha quindi rivolto un messaggio a chi non si vuole vaccinare. «Per coloro che hanno solo paura, l'unica emozione degli esseri umani più forte della paura è l'amore. Quindi uso sempre questo argomento secondo cui la decisione di ricevere un altro vaccino non influenzerà solo la tua salute, ma influenzerà la salute degli altri e in particolare quella delle persone che ami di più, perché sono loro quelle con cui interagirai. Quindi prendi il coraggio di superare le tue paure e fai la cosa giusta».

Le fake news su di lui - In conclusione c'è un riferimento ad alcune fake news che sono girate grandemente sui social, specialmente nei circoli complottisti: «Nella prima notizia, che sono stato arrestato dall'FBI, ovviamente ho riso». Mentre Bourla ha avuto una reazione più stizzita a quella che indicava che sua moglie era morta di Covid e che circolava con tanto di foto. «Ero preoccupato per i miei figli, quindi ho provato a chiamarli. Quello che abbiamo dovuto passare non è niente in confronto alle vite che andranno perse a causa della spazzatura che quelle persone hanno pubblicato, perché la gente penserà davvero che mia moglie sia morta a causa del vaccino...». Mentre «sta bene - lei è meravigliosa».

NOTIZIE PIÙ LETTE