AFP
STATI UNITI
13.07.2021 - 08:270

Vaccino J&J, possibile legame con una rara sindrome

Lo ha annunciato la Food and Drug Administration dopo aver indagato su un centinaio di casi

WASHINGTON - La Food and Drug Administration, l'ente statunitense preposto al controllo e alla regolamentazione dei farmaci, ha emesso un nuovo avvertimento per il vaccino anti-Covid di Johnson&Johnson, che potrebbe comportare una rara reazione neurologica nota con il nome di sindrome di Guillain-Barre.

Le autorità sanitarie hanno parlato di «un piccolo rischio possibile», che sarebbe dalle tre alle cinque volte più alto nei vaccinati con il preparato monodose. Ma di cosa si tratta? La sindrome, in sintesi, è un disturbo infiammatorio provocato dal sistema immunitario che attacca il sistema nervoso periferico. Gli effetti principali sono la debolezza muscolare e la perdita della sensibilità distale.

La Fda e il CDC americano hanno analizzato le cartelle di un centinaio di persone che hanno sviluppato la rara sindrome dopo aver ricevuto il vaccino monodose di Johnson&Johnson. La maggior parte dei casi ha riguardato uomini, perlopiù dai 50 anni in su. In quasi tutti i casi approfonditi si è reso necessario il ricovero dei pazienti. Uno di questi è deceduto.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-21 20:49:59 | 91.208.130.87