Reuters
STATI UNITI
22.04.2021 - 20:400
Aggiornamento : 21:48

Johnson & Johnson «è efficace anche contro le varianti»

Sono stati resi pubblici i dati di Fase 3 del vaccino a dose singola: l'efficacia è di oltre l'80%

NEW BRUNSWICK - Il vaccino mono-dose realizzato da Johnson & Johnson e Janssen è efficace all'85% contro le forme gravi del Covid-19 già sette giorni dopo la vaccinazione. Inoltre, protegge anche nel caso delle varianti più discusse, come la B.1.351 o "sudafricana" (81,7% d'efficacia) e quella denominata brasiliana (87,6%).

Lo indicano i dati delle sperimentazioni di Fase 3 del vaccino a dose singola, che sono stati pubblicati oggi sul New England Journal of Medecine.

28 giorni dopo la somministrazione, il vaccino ha infatti «impedito l'ospedalizzazione» e quindi «il decesso» di tutti i 43'783 partecipanti allo studio.

«Questi dati dimostrano che, nonostante l'alta prevalenza di varianti di SARS-CoV-2 tra i casi nello studio - comprese quelle denominate sudafricana e brasiliana - l'efficacia del vaccino è restata coerente contro l'infezione sintomatica» ha scritto l'azienda in un comunicato stampa. Per quanto concerne le infezioni di entità moderata, l'efficacia si situa attorno al 65%.

«Indipendentemente da razza, etnia, età, o posizione geografica, questi risultati rimangono coerenti», ha poi dichiarato Paul Stoffels, Chief Scientific Officer di Johnson & Johnson, aggiungendo che «un vaccino a dose singola che fornisce questo livello di protezione rappresenta uno strumento importante nella lotta globale contro il Covid-19».

«La sicurezza e il benessere di ogni individuo che riceve un prodotto Johnson & Johnson rimane la nostra massima priorità» ha infine detto Stoffels, «e questi dati riaffermano la nostra fiducia nei benefici protettivi del nostro vaccino».

I Centri statunitensi per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC) e la Food and Drugs Administration, lo ricordiamo, stanno attualmente esaminando i dati che riguardano almeno sei casi di trombosi segnalati negli Stati Uniti in individui che hanno ricevuto il vaccino di Johnson & Johnson, su oltre 7,9 milioni di dosi somministrate.

«In attesa di ulteriori indicazioni, Johnson & Johnson sostiene fortemente la sensibilizzazione dei sintomi di questo evento estremamente raro per garantire una diagnosi corretta, un trattamento appropriato e una rapida segnalazione da parte degli operatori sanitari. L'azienda rimane fiduciosa del rapporto tra beneficio e rischio del vaccino Johnson & Johnson» ha concluso la società.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-07 17:32:32 | 91.208.130.87