keystone-sda.ch / STF (KIMIMASA MAYAMA)
La capacità massima delle cisterne sarà raggiunta entro l'estate del 2022.
+1
GIAPPONE
13.04.2021 - 08:260
Aggiornamento : 14:19

Fukushima, le acque contaminate saranno sversate in mare

Il governo di Tokyo ha confermato la decisione. Lo smaltimento inizierà nell'arco di due anni

OKUMA - Luce verde da Tokyo: le acque contaminate impiegate per raffreddare i reattori della centrale nucleare di Fukushima danneggiati nel disastroso incidente del marzo 2011 - e attualmente stoccate presso il sito - saranno sversate in mare.

La conferma è arrivata per voce del premier Yoshihide Suga, che ha incontrato l'esecutivo per formalizzare la decisione. Secondo le anticipazioni, la Tokyo Electric Power (TEPCO), la società elettrica che detiene la proprietà dell'impianto nucleare, prevede di iniziare a riversare l'acqua in mare nel giro di due anni. Ma l'intero processo di smaltimento dovrebbe richiedere decenni.

Nell'area circostante la centrale di Fukushima si sono accumulati oltre un migliaio di serbatoi, per circa 1,25 milioni di tonnellate di liquido. Ogni giorno si producono circa 140 tonnellate di questa acqua (che, nonostante il trattamento negli impianti di bonifica, contiene il trizio, un isotopo radiottivo dell'idrogeno) e la capacità massima delle cisterne sarà raggiunta entro l'estate del 2022.

keystone-sda.ch / STF (JEON HEON-KYUN)
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-18 22:32:36 | 91.208.130.85