Keystone (archivio)
Sotto attacco...
STATI UNITI
16.08.2020 - 21:590

I democratici vogliono la testa del direttore del US Postal Service

Louis DeJoy è chiamato a testimoniare in Congresso entro la fine del mese per la sua «vicinanza con Donald Trump».

Le accuse di Nancy Pelosi e Chuck Schumer: «Ha agito come complice del presidente per falsificare le elezioni con le modifiche approvate al servizio postale».

WASHINGTON - I democratici chiedono le dimissioni del direttore del US Postal Service, Louis DeJoy, chiamato a testimoniare in Congresso entro la fine del mese.

DeJoy, «finanziatore della campagna di Trump, ha agito come complice del presidente per falsificare le elezioni con le modifiche approvate al servizio postale per degradarne gli standard e ritardare le consegne», affermano la speaker della Camera, Nancy Pelosi, e il leader dei democratici in Senato Chuck Schumer.

Sotto la guida di DeJoy, il sistema postale americano ha ridotto le sue operazioni diventando più lento e meno affidabile, tanto che anche alcuni repubblicani hanno denunciato carenze.

Ritardi e mancanza di affidabilità che rischiano di pesare sul voto di novembre, che vede 180 milioni di americani in possesso dei requisiti per votare via posta.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 05:54:25 | 91.208.130.86