Keystone (archivio)
La popolazione yanomami conta circa 35mila persone fra Brasile e Venezuela.
BRASILE / VENEZUELA
02.06.2020 - 15:390
Aggiornamento : 17:57

Gli yanomami temono di scomparire a causa del Covid-19

La popolazione ha lanciato una campagna per chiedere al presidente Bolsonaro di cacciare i cercatori d'oro illegali

BRASILIA - La popolazione yanomami sta vivendo settimane di paura. La minaccia della pandemia di Covid-19, che negli ultimi giorni di maggio sembra avere toccato il picco dei contagi in Brasile, potrebbe avere un duro impatto sul piccolo gruppo etnico, che vive tra l'Orinoco e il Rio delle Amazzoni.

Ed è questa preoccupazione ad aver spinto gli yanomami a lanciare una campagna a livello mondiale, con l'obiettivo di convincere il presidente Bolsonaro a espellere i cercatori d'oro - quasi 20mila - che operano nel loro territorio.

Uno studio pubblicato dall'Istituto Socioambientale del Brasile rivela che il contagio potrebbe colpire migliaia di persone che vivono nelle vicinanze delle miniere d'oro illegali. Tre yanomami sono già morti di Covid-19 e altre decine sono risultate positive al virus.

«Abbiamo bisogno del mondo intero» - E, nello scenario peggiore, l'epidemia potrebbe cancellare l'intero popolo. L'intera popolazione yanomami conta circa 35mila persone, suddivise fra Venezuela e Brasile e secondo la ricerca, il loro territorio indigeno è quello più vulnerabile al virus di tutta l'Amazzonia brasiliana. In passato - ricorda Survival International - l'arrivo negli anni '80 dei cercatori d'oro portò con sé diverse epidemie di malaria, che uccisero un quinto della popolazione yanomami.

La petizione lanciata oggi dagli indigeni intende raccogliere 100mila firme per portare la gravità della situazione davanti agli occhi del governo brasiliano. «I nostri sciamani stanno lavorando senza sosta per fermare la "xawara" (epidemia). Combatteremo e resisteremo. Ma per farlo abbiamo bisogno del sostegno del popolo brasiliano e del mondo intero», ha spiegato Dario Yanomami, dell’associazione Hutukara.

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Mara Athena 1 mese fa su fb
.... e certo ... il Covid sarà causa di tutto , non l’uomo. Come sempre va ricercato un capro espiatorio. https://www.repubblica.it/ambiente/2016/11/23/news/amazzonia_yanomami_le_tribu_che_resistono_ai_garimpeiros-152631358/amp/
Opale Turchese 1 mese fa su fb
e poi qualcuno mi spieghi perchè continuare a mettere le distanze per un virus che per ora cosi dicono è scomparso?
lügan81 1 mese fa su tio
beh dato che si da la notizia ma non il sito per firmare la petizione, ecco il sito https://www.foragarimpoforacovid.org/
bibis 1 mese fa su tio
@lügan81 Grazie! Io ho firmato.. anche se dubito che la mia firmetta fermerà 20 mila cercatori d'oro. Comunque si puo' dare un piccolo contributo cosi e poi God save yanomami
sedelin 1 mese fa su tio
@lügan81 grazie! firmato :-)
Violet Barrow 1 mese fa su fb
Il Covid serviva proprio a questo diminuire la popolazione
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-09 03:39:24 | 91.208.130.85