Keystone
RUSSIA / UCRAINA
12.09.2017 - 14:220

Solo ucraino a scuola: Mosca furiosa

Secondo il ministero degli Esteri russo, la legge lede i diritti di milioni di russofoni

KIEV/MOSCA - La Russia condanna la legge approvata dal parlamento ucraino la settimana scorsa che prevede che la lingua ucraina diventi in pratica l'unica utilizzabile nelle scuole per insegnare, nonostante una larga fetta della popolazione, soprattutto nelle regioni orientali e meridionali, usi il russo come prima lingua.

Secondo il ministero degli Esteri di Mosca, la legge lede i diritti di milioni di russofoni e rappresenta un tentativo di imporre il monolinguismo in un Paese multietnico. La legge ucraina è stata criticata anche da altri Paesi che confinano con la repubblica ex sovietica, come Polonia, Ungheria e Romania.

La legge approvata dal parlamento di Kiev garantisce alle minoranze etniche e ai popoli autoctoni solo "il diritto di studiare nella loro lingua madre, simultaneamente con l'istruzione in ucraino, negli istituti comunali d'istruzione prescolastica e d'istruzione media".
 
 

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-07-03 22:31:12 | 91.208.130.89