Immobili
Veicoli

SAVOSA"Per tutti i giorni della tua vita", il libro ispirato dalla vicenda del piccolo Alfie Evans

08.11.22 - 12:00
L'autrice Elena Premoli mercoledì sarà alla Libreria del TempO di Savosa per presentare il suo lavoro
Copertina del libro
"Per tutti i giorni della tua vita", il libro ispirato dalla vicenda del piccolo Alfie Evans
L'autrice Elena Premoli mercoledì sarà alla Libreria del TempO di Savosa per presentare il suo lavoro

SAVOSA - La storia del piccolo Alfie Evans aveva commosso (e fatto discutere) mezzo mondo. Ed è proprio a questo fatto di cronaca che si è ispirata l'autrice Elena Premoli per scrivere il suo primo romanzo "Per tutti i giorni della tua vita" edito da Piemme (Gruppo Mondadori).  

Il libro verrà presentato mercoledì 9 novembre ore 18:30 a Savosa presso la Libreria del TempO. L'autrice, che ha vissuto a Milano, Pechino e Shanghai, si è infine stabilita sul Lago di Como, e lavora a Lugano da diversi anni. Si è classificata ai primi posti in diversi concorsi di narrativa, tra cui il Premio Chiara Giovani. È inoltre mamma di due bambine, e dalla maternità è nata l'ispirazione per questo romanzo. 

La storia 
Emily ha vent'anni e non si aspettava di diventare madre così presto. Con Will, conosciuto per caso in un pub, ha un rapporto tiepido, troppo timidi entrambi, forse, troppo poco innamorati. Ma la notizia della gravidanza, per quanto giovanissimi, li unisce in un progetto grande e nuovo, e decidono di provare a essere una famiglia. Quando il loro bambino, Matt, ha quattro mesi, però, qualcosa cambia inesorabilmente. Un ritardo cognitivo, dicono, un disturbo della crescita, un problema cerebrale. Sono parole che lentamente iniziano a farsi spazio nella vita della giovane coppia. Due bambini disperati accanto a un bambino di pochi mesi. È qui che la loro storia si intreccia a quella di Nadia, pediatra di successo, donna bella, carismatica, decisa, il senso di onnipotenza di chi ha sempre avuto tutte le risposte, come in questo caso, di fronte a Matt. Comincia una battaglia prima tra le mura della camera d'ospedale poi sui social network, sulle pagine dei giornali e, infine, in tribunale. È lo scontro tra l'occhio della scienza e quello dell'amore, tra due donne che sembrano così distanti, avvicinate solo dalla tenacia irriducibile di uno scricciolo di pochi chili che cambierà per sempre le loro esistenze.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE