Immobili
Veicoli

ASCONALa Divina Commedia vista da Salvador Dalì

04.11.20 - 18:30
Una prima a livello svizzero alla Fondazione Majid di Ascona dal 4 novembre al 30 dicembre
Fondazione Majid di Ascona
La Divina Commedia vista da Salvador Dalì
Una prima a livello svizzero alla Fondazione Majid di Ascona dal 4 novembre al 30 dicembre

ASCONA - Dante incontra Dalì in 100 xilografie acquerellate per illustrare il manoscritto più famoso del sommo poeta. Quel fantastico viaggio dagli abissi degli Inferi, allo splendore del Paradiso passando per il purificante Purgatorio; il risultato è un capolavoro unico sospeso fra sogno e realtà.
La mostra, in programma dal 4 novembre al 30 dicembre, è una prima svizzera e offre ai visitatori la rara opportunità di ammirare la serie completa di 100 illustrazioni che Salvador Dalì creò
ispirandosi al poema epico di Dante, La Divina Commedia.
Le illustrazioni gli vennero commissionate in occasione del 700mo anniversario dalla nascita di Dante dall’Istituto Poligrafico dello Stato italiano. L’artista si immerse totalmente nel capolavoro e sperimentò il suo percorso personale nel regno di Dante. Sull’arco di 9 anni, tra il 1951 e il 1960, produsse un numero incredibile di acquerelli proponendo, al termine del suo compito, un
percorso nei tre regni dell’aldilà.
Le cantiche sono suddivise in 33 canti che, con il proemio iniziale al poema, formano un totale di  cento illustrazioni. Ogni xilografia di Dalì rappresenta un personaggio o un evento corrispondente  a ciascun canto raccontato attraverso una prospettiva surreale e onirica.

L’esposizione alla Fondazione Majid offre l’occasione per approfondire in una sola volta l’opera  dantesca alla vigilia del 700mo anniversario dalla sua morte e la figura dell’artista spagnolo, il più  originale e brillante interprete del surrealismo.
Data l’importanza della mostra, l’ingresso avrà un costo di 20 franchi. Alla luce dell’ordinanza federale Covid-19 vige l’obbligo di indossare la mascherina ed è consigliata la prenotazione della visita per facilitare il tracciamento dei contatti secondo le disposizioni delle autorità.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE AGENDA