Firsthandfilms
CANTONE
16.09.2020 - 18:000

Il commuovente “Madame” da giovedì 17 settembre al cinema

Il dialogo a distanza fra nonna e nipote del ginevrino Stéphane Riethauser sarà proiettato in tre sale ticinesi

LUGANO - Capita abbastanza spesso che opere cinematografiche prendano ispirazione da una mamma o da una figura materna (un esempio facile, Almodóvar) capita meno spesso che a ispirare il regista sia una nonna.

È il caso del toccante documentario "Madame" del regista ginevrino Séphane Riethauser. Qui il punto di partenza è la nonna Caroline, borghese d'altri tempi, riscoperta dal nipote omosessuale attraverso filmati d'archivio. Fra i due nasce così un dialogo a distanza di definizione reciproca. 

La pellicola, che ha girato diversi festival svizzeri, arriva nelle sale ticinesi a partire da giovedì 17 settembre al Lux di Massagno, all'Otello di Ascona e al Cinema Teatro Blenio di Acquarossa.

Firsthandfilms
Guarda le 4 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-30 12:34:15 | 91.208.130.85