tipress
ULTIME NOTIZIE Ticino
CANTONE
1 ora
La corsa al libro mostra che è un bene di prima necessità
Ultimo giorno di apertura per le librerie che si organizzano per non lasciare del tutto a digiuno il lettore
FOTO E VIDEO
LUGANO
1 ora
A Carabbia brucia una Ferrari
Sul posto sono giunti pompieri e polizia. La strada cantonale è chiusa in entrambe le direzioni.
CANTONE
2 ore
«Alla Divisione giustizia mancano le risorse o la coerenza?»
Matteo Quadranti interpella il Governo dopo la pubblicazione di un concorso sul Foglio ufficiale.
MENDRISIO
2 ore
Vaccini e case anziani momò, scatta l'interrogazione
La Lega chiede al Municipio di Mendrisio se ci sia un effettivo controllo sulla somministrazione dei vaccini.
CANTONE
3 ore
Altre 113 persone contagiate dal virus
Nelle ultime 24 ore sono stati registrati cinque decessi dovuti al Covid-19
CANTONE / GRIGIONI
5 ore
La sciata a Splügen con un "sovrapprezzo" di 40 franchi
Posteggio amaro per un lettore: «È un modo per fare cassetta sulla pelle dei ticinesi. Il parchimetro non si vedeva bene»
CANTONE
16 ore
Aumentano le restrizioni, ma si va a scuola montana
Lunedì una classe di prima media di Balerna dovrebbe partire per Bosco Gurin.
CANTONE
17 ore
La cerimonia per i 21 nuovi avvocati
Ha avuto luogo questo pomeriggio al Palazzo di giustizia a Lugano
CENTOVALLI
18 ore
Vaccinati prima del previsto: un nuovo caso
Si tratta, come nel caso della Girotondo di Novazzano, di membri del Consiglio di fondazione di una casa anziani
CANTONE
20 ore
Case per anziani e ospedali off-limits ai visitatori
È la misura decisa dalle autorità cantonali a seguito del “caso inglese” nella struttura per anziani di Balerna
CANTONE
20 ore
Ecco dove vi aspettano i radar
La Polizia cantonale annuncia i controlli previsti per settimana prossima. L'elenco completo
CANTONE
06.09.2019 - 13:350

«È l'ora di un piano di riconversione per il personale dell’Aeroporto»

Così l'Mps sul caso Lugano Airport. La sua proposta? Un reinserimento dei dipendenti coinvolti dai possibili licenziamenti

LUGANO - «L’aeroporto di Lugano non ha più la possibilità di volare con le sue ali». È lapidario l'MpS parlando del futuro dello scalo luganese. Il colpo di grazia - secondo i deputato del Movimento per il Socialistmo è stato dato con l’annuncio che nel corso dei prossimi anni anche Swiss abbandonerà lo scalo.

Da qui la preoccupazoine per le persone direttamente coinvolte: i dipendenti. «L’unica cosa che rimane da fare, invece di sprecare almeno 50 milioni di franchi di soldi pubblici - sottoliena l'MpS in una mozione - è occuparsi immediatamente del personale dell’Aeroporto. È solo in questo modo che si eviteranno speculazioni sul personale LASA da parte di una piccola cerchia di ricchi privati che vogliono continuare farsi pagare un servizio dal 99% dei contribuenti di questo cantone. Ed è solo in questo modo che si potrà chiudere in maniera degna la questione dell’aeroporto di Lugano, salvaguardando gli interessi delle maestranze e con un impatto finanziario nettamente inferiore rispetto alle proposte deliranti sostenute da Cantone e Città di Lugano».

Secondo lo studio dell’Università di Sangallo, i dipendenti LASA sarebbero 77 unità (pari a 67,60 posti equivalenti tempo pieno), secondo i dati del 2017. La ripartizione è la seguente:

- 13 collaboratori presso l’unità Direzione e Amministrazione
- 19 collaboratori presso l’unità Sicurezza (pompieri)
- 22 collaboratori presso l’unità Rampa
- 23 collaboratori presso l’unità Handling (linea e aviazione generale)

Da qui la seguente proposta:

1. Interpellare, in base alle figure professionali recensite oggi presenti in LASA, le Divisioni e i Dicasteri per valutare tutte le possibilità concrete di ricollocamento del personale dell’Aeroporto, tenendo conto dei nuovi posti di lavoro che si creeranno all’interno dei sui servizi (calcolando in particolari i posti lasciati liberi dal personale cantonale che partirà in pensione o in prepensionamento). Il risultato di questo lavoro dovrà confluire in un rapporto scritto all’indirizzo del Parlamento.

2. Interpellare tutti i Comuni del cantone chiedendo di fornire per iscritto le disponibilità future per l’assunzione di personale LASA, secondo quanto riportato al punto 1.

3. Contattare tutti i Corpi di vigili del fuoco che impiegano pompieri professionisti chiedendo quanti di questi andranno in pensione nei prossimi due anni e se esiste l’intenzione di aumentare il loro effettivi. 

4. Prendere contatto con tutte le società cantonale e comunali a partecipazione pubblica cantonale (trasporti, turismo, produzione di energia, ecc.) affinché diano la loro disponibilità ad assumere del personale LASA nei prossimi due anni. 

5. Aprire delle discussioni con le ex-regie federali (FFS SA, La Posta, Swisscom) al fine di stabilire la disponibilità di queste società ad assumere parte dell’attuale personale LASA.

6. La stessa procedura dovrà essere avviata nei confronti della Confederazione e degli aeroporti ubicati in Svizzera (in primis Zurigo, Ginevra, Basilea). 

7. Elaborare una serie di misure concrete di sostegno finanziario alle società, aziende pubbliche e para-pubbliche che dovessero assumere a tempo indeterminato del personale LASA. In particolare la garanzia dello stesso stipendio degli ex-impiegati LASA che venissero assunti dalle entità citate più sopra. Naturalmente questo onere dovrebbe essere ripartito tra i principali azionisti di LASA, ossia il Cantone e il Comune di Lugano.

8. Elaborare per il personale LASA con 58 anni compiuti l’alternativa di una rendita ponte transitoria che garantisca un salario equivalente a quello attuale fino all’età di pensionamento (65 anni per gli uomini, 64 anni per le donne).

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-01-16 13:29:57 | 91.208.130.89