Cerca e trova immobili

LOCARNOTruffe agli anziani con chiamate shock, tre arresti

14.06.24 - 11:06
Intercettati nel territorio di Quartino dovranno rispondere di tentata truffa aggravata.
Ti press
Fonte Polizia cantonale
Truffe agli anziani con chiamate shock, tre arresti
Intercettati nel territorio di Quartino dovranno rispondere di tentata truffa aggravata.

LOCARNO - Un 56enne cittadino albanese, una 43enne e una 35enne, entrambe cittadine italiane, sono finiti in manette sospettati di aver preso parte a una truffa agli anziani con "chiamate shock".

Il modus operandi - scrive la Polizia cantonale nel comunicato diffuso - ricalca quello evidenziato a più riprese in passato nelle sue numerose varianti. Negli ultimi casi segnalati, gli autori (spacciandosi per una persona attiva in campo medico o per un agente di polizia) chiedono con insistenza un'importante somma di denaro necessaria a coprire le cure di un congiunto stretto affetto da una grave malattia o incorso in un incidente della circolazione. Facendo leva sullo scarso tempo a disposizione (poche ore vista la paventata serietà della situazione), mettono pressione sulla vittima e la spronano a immediatamente consegnare il denaro a disposizione o gli averi custoditi in casa.

I tre, tutti residenti in Italia, sono stati intercettati in territorio di Quartino. L'arresto è stato reso possibile grazie alla segnalazione di movimenti sospetti da parte di un agente di polizia in quel momento fuori servizio e alla successiva reattività delle pattuglie operative sul territorio. L'ipotesi di reato è di tentata truffa aggravata.

L'inchiesta è coordinata dalla Procuratrice pubblica Anna Fumagalli.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE