screenshot video tio.ch
CANTONE
13.10.2021 - 09:260
Aggiornamento : 14:13

Cinque anni a chi ha scatenato la rissa, due anni ad altri quattro giocatori

La Commissione disciplinare della FTC ha stabilito le sanzioni per i fatti accaduti durante la partita Semine-Locarno.

Pesanti squalifiche per i giocatori coinvolti, ma anche multe e penalità in classifica per le due squadre.

GIUBIASCO - Oltre cinque anni al giocatore del Locarno che ha scatenato il parapiglia, attorno ai due anni ad altri quattro giocatori coinvolti (due per ogni squadra). Sono queste le sanzioni decise dalla Commissione disciplinare della FTC in seguito alla rissa avvenuta circa un mese fa tra Semine e Locarno, compagini che militano nel campionato di 3a Lega (Gruppo 2). Squalifiche pesanti, dunque, come raramente si sono viste sui campi di calcio regionale non solo ticinesi, ma anche svizzeri.

Nel dettaglio, chi ha dato il la ai fattacci dovrà stare lontano dai campi fino al 30 giugno 2026. Due suoi compagni di squadra fino al 12 aprile e fino al 12 ottobre 2023, quando scadrà pure la squalifica dei due giocatori del Semine.

I giocatori in questione - ricordiamo - erano già stati temporaneamente sospesi fino al 21 novembre di quest'anno, ovvero fino al termine del girone d'andata. Le due squadre, invece, dopo i fattacci accaduti lo scorso 18 settembre, non sono più scese in campo a causa del rifiuto - per tre settimane - della classe arbitrale di dirigere gli incontri. Il provvedimento è quindi scaduto in questi giorni e proprio stasera il Semine tornerà a calcare i campi da gioco nel match di Coppa Ticino contro il Vacallo.

Le due società coinvolte dovranno inoltre pagare una multa di 1000 franchi (Locarno) e di 500 franchi (Semine) e riceveranno rispettivamente tre punti e un punto di penalità in classifica. Infine, la partita fra le due squadre sarà valutata nulla (senza punti).

Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
tormar 5 gior fa su tio
Quanta ignoranza sui campi da calcio. Multe più pesanti, così le società ci pensano due volte prima di tesserare questi psicopatici!! Un giocatore che fa un azione del genere, sicuramente avrà già avuto dei comportamenti simili. Dunque le società devono pagare salato
Gio65 5 gior fa su tio
Che ridere! Tutto ciò per delle partite di 3° lega, vale a dire poco più che il calcio giocato a piedi nudi sugli sterrati!...ahah davvero divertente!
Boh! 5 gior fa su tio
…la retrocessione a tavolino delle due squadre sarebbe stata molto più incisiva…
volabas56 5 gior fa su tio
Questi stressati/frustrati, dovrebbero essere squalificati a vita.
Dani 5 gior fa su tio
Prenderne un paio per educarne cento? Condivido
Diablo 5 gior fa su tio
@Dani il motto ci sta fino ad un certo punto.......se 100 sbagliano ne punisci 100....le sospensioni di questo tipo 2 anni a mia memoria ci sono sempre state.....un mio compagno nel 97 98 si prese due anni....solo che non c'erano telefonini e social .
BlueShark 5 gior fa su tio
Squalifiche a vita….
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-19 01:29:18 | 91.208.130.89