Guardia di Finanza - Como
CONFINE
08.10.2021 - 07:090

In dogana con 1500 kg di alimenti non etichettati

Il controllo a Oria Valsolda. La merce trasportata nel van è stata sequestrata e avviata a distruzione

ORIA VALSOLDA - Miele, olio, burro di arachidi, spezie, ma anche farina, frutta e ortaggi. Trasportava in tutto sul proprio furgone circa 1500 chilogrammi di prodotti alimentari, in cattive condizioni e privi delle informazioni utili a tracciarne la provenienza, un uomo che le autorità italiane hanno fermato nelle scorse ore a Oria Valsolda, a ridosso del confine con il Ticino.

Il van, guidato da un uomo di origini marocchine e residente nei Paesi Bassi, è stato controllato mentre attraversava la frontiera. Tutta la merce che stava trasportando, che oltre agli alimenti comprendeva anche 80 scatole di lamette da barba prive di marcatura CE, è stata sottoposta a sequestro dalla Guardia di Finanza di Como. Gli alimenti confiscati saranno distrutti.

Il conducente, si legge in un comunicato delle Fiamme Gialle, si è reso responsabile di contrabbando in evasione di dazi e Iva all’importazione e delle inosservanze in materia di applicazione della legislazione sanitaria sugli alimenti e di messa a disposizione e posizionamento delle informazioni obbligatorie sugli alimenti. 

Guardia di Finanza - Como
Guarda le 3 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-12-07 16:43:31 | 91.208.130.89