«La città è sotto shock, sospesa nel vuoto»
Ti Press (archivio)
LUGANO
11.08.2021 - 11:560
Aggiornamento : 12:23

«La città è sotto shock, sospesa nel vuoto»

Il vicesindaco di Lugano Michele Foletti sta vivendo queste ore con grande angoscia.

Stamattina lui e il resto del Municipio si sono riuniti per fare il punto della situazione: «In realtà siamo riusciti solo a raccontarci qualche aneddoto. Lo sguardo era perso nel nulla».

LUGANO - «Ci siamo svegliati con una città sotto shock, sospesa nel vuoto in attesa di notizie positive e aggrappata a un filo di speranza. La speranza che accada un miracolo». È questo il commento del vicesindaco di Lugano Michele Foletti, che come tutto il cantone sta vivendo queste ore con grande apprensione e ansia per le condizioni di salute di Marco Borradori.

Raggiunto da Radio Ticino, il compagno di mille battaglie di Borradori ha ammesso che anche all'interno del Municipio il momento è drammatico: «Ci siamo trovati stamattina per fare un po' il punto della situazione, ma in realtà siamo riusciti a fare poco se non raccontarci qualche aneddoto. Lo sguardo era perso nel nulla».

Foletti e Borradori hanno condiviso 30 anni di politica, culminati con l'ingresso nell'esecutivo luganese in contemporanea, nel 2013. «Non è facile», ha concluso Foletti con la voce rotta dalle lacrime.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-24 06:05:32 | 91.208.130.86