Tamedia (immagine illustrativa)
CONFINE
29.01.2021 - 10:540

Il cameriere positivo accusato di epidemia colposa

Si tratta del trentenne che da St.Moritz era rientrato al proprio domicilio a Como con treno e taxi

COMO - Era risultato positivo alla variante inglese del coronavirus. Ma non aveva rispettato l'isolamento: è infatti rientrato al proprio domicilio utilizzando treno e taxi.

Si tratta del cameriere di 30 anni che era impiegato a St.Moritz e che è tornato a Como, dove è stato fermato dalle autorità.

Nei suoi confronti - come scrivono i media locali - è scattata la denuncia per epidemia colposa. L'uomo rischia così da 3 a 18 mesi di detenzione, oltre a un'ammenda compresa tra 500 e 5'000 euro.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-11 09:46:15 | 91.208.130.86