LOCARNO/INVERNESS
24.09.2013 - 08:030
Aggiornamento : 24.11.2014 - 10:06

"Per 24 ore ho osservato questa bimba scampata alla morte"

Ivan Zucconi, palombaro ticinese in Scozia, segue per un giorno intero la vita di Zoe, 7 anni, vittima della follia al volante. E ne fa un libro che Ticinonline pubblica in anteprima

LOCARNO/ INVERNESS - Dalla Scozia un messaggio al mondo contro la guida ad alta velocità. A lanciarlo è Ivan Zucconi, classe 1969, locarnese emigrato a Inverness per fare il palombaro. Lo fa dopo avere seguito per 24 ore consecutive Zoe, una bimba di 7 anni, vittima di uno spaventoso incidente stradale, quando ancora si trovava nella pancia della madre. La storia di Zoe diventa così un libro che Ticinonline pubblica (gratuitamente) in anteprima, in versione scaricabile. “Oggi – spiega Zucconi – Zoe è una bambina che, pur soffrendo di epilessia e pur avendo problemi motori e di postura, regala sempre un sorriso a tutti”.

Sorpasso fatale - Mamma Heather è alla 24esima settimana di gravidanza quando un folle in fase di sorpasso centra frontalmente la sua auto a 100 all’ora. Per la donna le conseguenze sono gravissime, con danni motori irreversibili e con il feto danneggiato. Zoe, scampata alla morte per miracolo, nascerà con una lesione al sistema nervoso che avrà ripercussioni importanti sulla sua vita. “Ho conosciuto questa famiglia qui a Inverness – sottolinea Zucconi – e sono rimasto impressionato sia dalla storia della piccola, sia dal coraggio dei suoi genitori”.

Testimonianza di forza - Da qui la decisione di trascorrere una giornata intera, giorno e notte, con Zoe. Ne emerge un racconto toccante, in cui Zucconi cerca di cogliere soprattutto gli elementi positivi legati al comportamento di Zoe. “Non voglio che faccia pietà alla gente. Al contrario desidero che la sua forza diventi una testimonianza di come si possa reagire alle avversità della vita. Allo stesso tempo però desidero rendere attento chi mi leggerà sugli effetti devastanti che possono avere l’alta velocità alla guida così come l’alcol al volante. Il mio racconto, che stamperò a mie spese e che sarà pronto in formato cartaceo per Natale, vorrebbe essere come una piccola luce sul cruscotto della vita di ogni persona. Che si accende al momento in cui ci si mette al volante”.

Ticinese all’estero - Sposato con Silvia, e padre di Alessio e di Alice, Zucconi abita in un piccolo villaggio alle porte di Inverness dal 2004. Fino a quel punto aveva vissuto a Locarno, dove era attivo nel ramo edile. Poi la partenza per la Scozia, Paese che Ivan conosceva bene per avervi più volte trascorso le vacanze. “Oggi occupo la posizione di responsabile tecnico dell’impianto di immersione di alte profondità montato all’ interno della nave Bibby Polaris, la seconda più affidabile del mare del Nord. In Ticino torno un paio di volte all’anno”.

Emozioni vere - Il ricavato delle vendite del libro scritto in modo semplice e diretto da Ivan sarà devoluto alla famiglia di Zoe. “È qualcosa che devo a questa famiglia e a questa bambina. In questi anni mi hanno regalato emozioni vere. Forti. A volte la vita ci riserva brutte sorprese. Loro sono stati in grado di rialzare la testa in modo ammirevole. Meritano l’appoggio e il sostegno di tutti”.

 Premi qui per scaricare il racconto in PDF

 

Allegati
Commenti
 
Copyright © 1997-2019 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2019-10-18 04:26:22 | 91.208.130.86