Cerca e trova immobili

LOSTALLO (GR)A13 chiusa: «Se viaggiate Oltregottardo, prendete il treno»

25.06.24 - 11:23
Albert Rösti ha parlato delle misure che verranno messe in atto per arginare i disagi viari sull'asse nord-sud al momento sotto pressione
20min/Taddeo Cerletti
Fonte Ats
A13 chiusa: «Se viaggiate Oltregottardo, prendete il treno»
Albert Rösti ha parlato delle misure che verranno messe in atto per arginare i disagi viari sull'asse nord-sud al momento sotto pressione

BERNA - Per far fronte all'emergenza traffico causata dalla chiusura dell'autostrada A13 in Mesolcina, le FFS aumenteranno in modo sensibile l'offerta lungo l'asse nord-sud. Una sospensione del divieto di circolazione notturno dei camion è invece stata scartata, ma un allentamento tra Bodio ed Erstfeld (UR) è immaginabile. Lo ha detto il consigliere federale Albert Rösti in conferenza stampa

All'inizio dell'incontro con i media, che si è tenuto al Bernerhof, il ministro dei trasporti ha ricordato come due persone siano ancora disperse. Ha poi espresso il cordoglio alle famiglie delle vittime a nome del Consiglio federale.

Rösti, sempre a nome del governo, ha anche ringraziato i soccorritori e i volontari all'opera in Mesolcina. Parlando del ruolo della Confederazione, il consigliere federale ha spiegato come questa, a eccezione dell'A13, agisca in modo sussidiario.

A essere competente è il canton Grigioni. Qualora quest'ultimo dovesse chiedere l'aiuto di Berna, sarà il dipartimento di Viola Amherd a occuparsene (quello della protezione della popolazione, DDPS, ndr.), ha precisato.

Cupra sempre aperta - Il ministro dei trasporti ha poi riassunto le misure già decise e annunciate ieri per far fronte alla chiusura della A13. Tra queste figura l'apertura immediata della corsia CUPRA in Ticino e l'invito a utilizzare il Sempione e il Gran San Bernardo.

Le chiusure notturne della galleria autostradale del San Gottardo previste per questa settimana e per la prossima sono inoltre state annullate. Il dipartimento di Ignazio Cassis ha da parte sua informato i Paesi vicini.

«Prendete il treno» - Malgrado le misure prese, non sarà tuttavia possibile evitare la formazione di colonne. Per questo motivo Rösti ha lanciato un appello a utilizzare il treno a chi vuole valicare il San Gottardo. E a tal proposito, ha annunciato il ministro dei trasporti, le FFS metteranno a disposizione 11'000 posti supplementari il prossimo week-end.

Le ferrovie aumenteranno anche le capacità per il trasporto delle merci. Anche per questo motivo il consigliere federale ha detto di non essere preoccupato circa il transito delle merci. Il San Bernardino è infatti utilizzato principalmente per il traffico automobilistico.

Resterà il divieto di circolazione notturno dei camion - Rösti ha pure sottolineato come il divieto di circolazione notturno e domenicale per i camion verrà mantenuto. Un suo allentamento avrebbe l'effetto contrario di quanto auspicato, dato che non farebbe altro che attirare maggior traffico dall'Europa.

Una misura in tale ambito è però allo studio: l'Ufficio federale delle strade (USTRA) sta esaminando la possibilità di autorizzare il trasferimento notturno dei camion dal centro di controllo situato a sud delle Alpi (a Bodio, ndr.) a quello collocato a nord (a Erstfeld, ndr.).

La misura interesserebbe 450 mezzi pesanti per direzione, che attualmente trascorrono la notte nei due centri di controllo. Il loro numero corrisponde grosso modo alla quantità di camion che transitavano dal San Bernardino, ha precisato il direttore dell'USTRA Jürg Röthlisberger. Tale misura provvisoria, ha proseguito l'alto funzionario, non è ancora stata decisa. È ad esempio ancora necessario discuterne con le polizie cantonali.

L'A13 potrebbe riaprire a luglio - Concernente la riparazione dell'A13 in Mesolcina, come noto i lavori sono stati avviati ieri. Nella prossima settimana si provvederà con lo spostamento e la ricostruzione del letto della Moesa. In seguito partirà il cantiere vero e proprio di ricostruzione dell'autostrada.

Interrogato sulla data della riapertura parziale dell'A13 - una corsia per senso di marcia - Rösti si è limitato a dire «luglio». Per avere una indicazione bisognerà attendere una settimana-dieci giorni. «Ci vuole un po' di pazienza», ha detto il consigliere federale

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

4PS 4 sett fa su tio
Sabato sarei voluto andare in treno a Zurigo per il concerto degli ac dc ,ho dovuto rinunciare, l’ultimo treno verso il Ticino è alle ore 23:05

gp46 4 sett fa su tio
Risposta a 4PS
Dicembre scorso eravamo a Zurigo per i Gotthard. Abbiamo trovato hotel a 50 metri dalla stazione centrale per 160.- fr. in due. Domenica mattina ritorno in ticino pranzando sul vagone ristorante con tanto di vino, un bel ricordo senza colonne o ulteriore stress....

mestesso 4 sett fa su tio
ditelo ai turisti di prendere il treno

vulpus 4 sett fa su tio
Luglio è tra 6 giorni. Quindi ci stà.

Rosso Blu 4 sett fa su tio
Certo che tra natura e deragliamento treno merci il Ticino è veramente colpito e quasi affondato. Ovviamente è un dramma per il paese di Lostallo che sono vicino a loro con preghiere e lumi. Un forte abbraccio di coraggio a chi è coinvolto in pieno e un grande Grazie ai volontari e il loro coraggio. Viaggi in treno cari Consiglieri grazie per la proposta, ditelo anche a Cassis.

Fiamma77 4 sett fa su tio
Un bel sistema tipo telepass con tanto di pedaggio e prenotazione (numero limitato i passaggi indistintamente dall'orario) per poter transitare dal gottardo se non si è CH. Dopo vedi che le colonne non ci sono più... E non venitemi a dire che con la tecnologia odierna non sarebbe fattibile!!! Un lettore di targhe che fa o meno aprire una barriera ... magari con una già a Basel ecc....

Panoramix il Druido 4 sett fa su tio
Risposta a Fiamma77
Non è tecnicamente impossibile, bensì totalmente illegale!

Yoebar 4 sett fa su tio
Spostarsi in treno…… Famiglia 4 persone dal Ticino per andare oltre Gottardo per una giornata CHF 300.-. Con chf 300.- faccio 150 litri di gasolio e quasi 3000 km di viaggio in 5 persone.

LaLussy 4 sett fa su tio
Risposta a Yoebar
quindi si incolonni anche lei in autostrada se proprio vuole spostarsi. E comunque ricordo che i Comuni vendono le giornaliere a Fr. 40.- a persona se non ricordo male. Basta sapersi organizzare oppure rimanere a casa propria se proprio non è obbligato a dover transitare oltre Gottardo. Si commenta sempre ogni cosa. Non è colpa di nessuno se la Mesolcina è stata flagellata dall'alluvione!

cf. 4 sett fa su tio
Risposta a Yoebar
Allora: i bambini fino a 16 anni non pagano (se accompagnati). Un biglietto Bellinzona-Zurigo costa 30 franchi. Per due persone (i genitori) andata-ritorno fanno 120 franchi. Siamo quindi ben lontani dai 300 franchi. Se poi compri i biglietti in anticipo puoi trovarne già a 20 franchi.

G 4 sett fa su tio
Risposta a Yoebar
Per gli svizzeri la Ferrovia è sacra (non per tutti) ma per tanti… si ricordi 🤣

Voilà 4 sett fa su tio
Risposta a Yoebar
Secondo i calcoli del TCS 3000 Km in auto costano 1500 Fr.

Voilà 4 sett fa su tio
Risposta a G
Per i latini l'auto è sacra, ci spendono un capitale e se potessero se la porterebbero anche a letto...

4PS 4 sett fa su tio
Risposta a cf.
Non è assolutamente vero, mi sono recato oggi in stazione proprio per questo. Ci vogliono 120 fr a persona e i bambini sotto i 16 anni pagano 19.90. Non è vero nemmeno la storia dei biglietti a 20 fr. , il minimo con la giornaliera è di 52 a persona con 10 giorni d’anticipo

Voilà 4 sett fa su tio
Risposta a 4PS
Ci sono le giornaliere ma anche i biglietti risparmio, certo bisogna organizzarsi.

cf. 4 sett fa su tio
Risposta a 4PS
Come non è vero? Per i figli esiste la carta junior, costa 30 franchi all'anno e poi non pagano più niente se sono accompagnati. Per il prezzo del biglietto, vai su ffs.ch, vedrai che Bellinzona-Zurigo costa esattamente 30.50 Fr., vedo però ad esempio per domani mattina dei biglietti a 21,40.

4PS 4 sett fa su tio
Risposta a Voilà
Non esiste nessun biglietto risparmio. Ci sono le giornaliere illimitate , una volta erano 3 al giorno

cf. 4 sett fa su tio
Risposta a 4PS
Certo che esistono, non diciamo eresie. [url rimossa]

Jeyschweiz 4 sett fa su tio
Risposta a LaLussy
Le giornaliere a 40 fr non ci sono più da gennaio 2024. Seconda cosa, non sempre era facile trovarle per le date necessarie. Terzo punto, molti si spostano per necessità (familiari, lavorative, ecc). Nessuno dice che è colpa della Mesolcina, ma questa situazione fa capire ancora una volta, quanto la situazione varia sull'asse Nord-Sud, sia precaria.

4PS 4 sett fa su tio
Risposta a LaLussy
Le giornaliere su comuni costano 52.- fr se si richiedono 10 giorni prima del viaggio, altrimenti 88 fr. Il problema è che per rientrare in Ticino dopo le 23 non ci sono treni, noi ticinesi siamo sempre tagliati fuori. Mi reco per un concerto che terminerà verso le 23, come farei a tornare a casa? Devo per forza prendere la macchina e partire 8 ore prima dell’evento per paura di fare mille colonne.

LaLussy 4 sett fa su tio
Risposta a Jeyschweiz
nemmeno io ho detto che è colpa della Mesolcina. Ho semplicemente detto che non è colpa del consigliere federale se la Mesolcina è stata flagellata. Quindi è inutile far polemica se giustamente consigliano di spostarsi in treno. So benissimo anch'io che ci sono persone che devono spostarsi per motivi lavorativi o familiari, infatti anche qui, ho scritto: "se non si è obbligati a spostarsi" (era inteso, per esempio, spostarsi per fare un giretto domenicale turistico). Eppure mi sembra di aver scritto in italiano semplice e comprensibile!
NOTIZIE PIÙ LETTE