Cerca e trova immobili

CANTONE«Non distribuiamo soldi anche a chi non ne ha bisogno»

13.02.24 - 06:30
Tredicesima AVS, il vice presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori Gian-Luca Lardi non la vuole: «Si punti sulle complementari».
Archivio Tipress/Gian-Luca-Lardi
«Non distribuiamo soldi anche a chi non ne ha bisogno»
Tredicesima AVS, il vice presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori Gian-Luca Lardi non la vuole: «Si punti sulle complementari».

BELLINZONA - «Questa riforma è completamente asociale». Gian-Luca Lardi, vice presidente dell'Unione svizzera degli imprenditori, è contrario alla tredicesima mensilità dell'AVS in votazione federale il prossimo 3 marzo. Il ticinese rappresenta i datori di lavoro su suolo elvetico. E, nonostante i sondaggi prevedano un "sì", spera che alle urne l’iniziativa venga bocciata.

Quale sarebbe la sua soluzione?
«Concentrarsi sul miglioramento e sul potenziamento delle prestazioni complementari. A quel livello sì che possiamo davvero aiutare gli anziani poveri. Soluzione che per altro è in discussione in Parlamento».

Eppure una tredicesima porterebbe più soldi delle tasche dei pensionati.
«Sì. Ma senza criterio. Chi riceve una pensione minima di 1.225 franchi mensili riceverebbe una tredicesima equivalente a quella cifra. Chi riceve una pensione massima di 2.450 franchi riceverebbe una tredicesima pari a quell’importo. Daremmo ai benestanti più soldi ancora. Mentre chi è in difficoltà riceverebbe quei 1.225 franchi in più all’anno. Non male, certo. Ma a essere aiutato di più sarebbe chi sta già bene. Che senso ha?»

Per pagare la tredicesima dell’AVS serve un budget che da 4,2 miliardi salga a 5 miliardi entro il 2030. E in seguito passi a 6 miliardi.  
«E per raggiungere questo budget si ipotizzano varie vie. Tra cui quella di aumentare i contributi AVS di datori di lavoro e lavoratori. In questo modo si penalizzano le persone, giovani ma non solo, che adesso lavorano e che pagheranno per i prossimi 40 anni».

Giusto chiedere ulteriori contributi ai giovani?
«Le giovani famiglie oggi sono ancora più toccate dall’inflazione rispetto agli anziani. Per non parlare di cassa malati e affitti. Non è giusto tartassarle ancora. Ci sono tanti anziani in difficoltà economica, è vero. Allora però aiutiamoli in modo diretto. Non distribuendo soldi anche a chi non ne ha necessità».

C’è chi, per raggiungere il budget dei 5 miliardi, ipotizza anche un nuovo aumento dell’IVA.
«Già è recentemente aumentata dal 7,6% all’8,1%. Addirittura c’è chi vorrebbe portarla al 9,1%. L’IVA non è democratica. È fissa per tutti. Per il ricco come per il povero. Quando io acquisto la pasta o un qualsiasi altro bene di consumo la pago in ugual misura indipendentemente dal mio reddito. Aumentarla ulteriormente significa ancora una volta andare a colpire le fasce più fragili della popolazione».

E che ne pensa dell’eventualità di alzare l’età di pensionamento?
«Si è calcolato che per finanziare la 13esima rendita AVS sarebbe necessario lavorare 1,5-2 anni più. È un’alternativa di finanziamento. Ma non credo sia equa nemmeno questa».

Dati alla mano, ci sono circa 900.000 persone all'estero che recepiscono una rendita AVS
«È così. In Paesi come Spagna, Italia o Portogallo. Questa gente negli ultimi tempi ha già beneficiato parecchio del rafforzamento del franco sull’euro. Nella misura del 20-30%. Con la tredicesima dell’AVS, che chiama alle casse noi in Svizzera, si andrebbe a esportare all’estero un capitale destinato a persone che già stanno avendo grossi vantaggi economici».

COMMENTI
 

64cleme 1 sett fa su tio
Ci risiamo con la solita opinione di un liberale benestante che si arrampica sui vetri tirando fuori il concetto del miope populismo e i rischi di ritorsione. La pensione AVS é già inferiore al minimo vitale che spesso non viene raggiunto nemmeno con l'integrazione della cassa pensione, ed entrambe le rendite vengono ulteriormente sminuite dall'inflazione. Gli anziani agiati non vivono certo di AVS e basterebbe stabilire un limite di reddito e sostanza oltre il quale non dovrebbe essere versata alcuna tredicesima AVS. Quest'anno le casse malati hanno imposto un aumento di premio di 600 franchi annui a molti anziani aventi la franchigia al minimo, ma questo signore non dice e non propone nulla a proposito di tale accanimento, anzi invita a negare quella sospirata tredicesima AVS che aiuterebbe a compensare questi aumenti spropositati e a pagare le imposte prima ancora che fare un regalo di natale ai nipoti. Quindi si impone un perentorio SI all'iniziativa.

Tracy 1 sett fa su tio
Risposta a 64cleme
Bravissimo 👏👏 questo è quello che si chiama un esposto chiaro e intelligente.

Soleluna 1 sett fa su tio
Un SI sempre più convinto.

Area57 1 sett fa su tio
Secondo questo “politico” chi riceve 2450.- è ricco Ahahahahah ma sta scherzando 😡😡😡😡😡

Emib5 1 sett fa su tio
Che credibilità hanno ancora questi personaggi che da anni cercano tutte le strade per tagliare gli aiuti a chi ha davvero bisogno e, ora, dicono che la 13a andrebbe di più a chi non ne ha bisogno dimenticando che i ceti bassi hanno già, e ancora per fortuna, aiuti specifici che, secondo me, andrebbero comunque aumentati, ma il ceto medio ha solo avs e II pilastro e subisce gli aumenti dei prezzi più di altri gruppi e da decenni si sta impoverendo malgrado sia quello che più ha finanziato, in cifre assolute, il sistema pensionistico. Per di più questi personaggi del meno stato a tutti i costi, sono i primi a battere cassa dallo stato quando sono in difficoltà. Votate sì, convinti!

Figenfeld 62 1 sett fa su tio
Ripeto anche qui; L'AVS funziona e come, non si dev'essere accademico o Matematico per capire il/un pagamento solidale di tutti(!), chiaro, chi guadagna di più paga di più di quello che riceve, ma aiuta a chi guadagna e riceve meno. È un Finanziamento continuo senza che va a togliere qualcosa al Fondo di Riserva AVS di minimo 50 miliardi, e la frottola delle complementari è solo una delle uniche risposte o critiche che fanno l'Economiesuisse e l'associazione dei datori di lavoro. Per dirla oltre, sarebbe opportuno di prendere alla mano anche il 2° Pilastro, che negli ultimi decenni ha avuto un impatto negativo del 35% (bruciati in borsa) dai "fenomeni gestori" e "piglia-megapaga enormi", idem si comportano le Cassa Malati con il TARMED ed i suoi Dottori specialisti, che fatturano a vanvera sul dorso degli Assicurati. Non sono i Fisioterapisti ecc., ma gli egoisti in questi settori che nuocciono il nostro sistema e cittadini del cosiddetto ceto medio, esistente solo sulla dichiarazione d'imposta! Un bel Si alla 13° AVS e un No all'aumento a 66 anni!

Blobloblo 1 sett fa su tio
Strano, non parlano così quando a chi non ne ha bisogno tagliano tasse, imposte e via dicendo… lí va tutto bene?

max222 1 sett fa su tio
Non sanno più dove attaccarsi, poi a dire che chi ne beneficierà di più saranno i più benestanti ci vuole una gran faccia di tolla. I benestanti sono comunque quelli che pagano anche più contibuti Un Sergio Ermotti pagherà 1.000.000 di franchi di contributi all'anno di AVS se anche prende 200 chf al mese in più di pensione non mi sembra questa grande ingiustizia. Pensiamo quanta altra gente beneficia dei suoi contributi.

Tracy 1 sett fa su tio
Risposta a max222
Esatto!!

Tracy 1 sett fa su tio
Tante discussioni e pipe mentali. Tappiamoci le orecchie e chiudiamo gli occhi per un momento e votiamo SI, è un opportunità che non si ripresenterà un altra volta. Cominciamo a prendere questi soldi. I ricchi la prenderanno anche loro ma contribuiranno di più, è sempre stato così. Aummentare le COMPLEMENTARI? ma VA! chi ci crede allorché fanno che TAGLIARE nel sociale. Cominciamo a prendere questi soldi e poi si vedrà👀 😊 In Svizzera, perfortuna esistono i referendum, quindi di cosa abbiamo paura dai.... UN CHIARO SI👍

ber68 1 sett fa su tio
tu ai pagato la massima e giusto che prendi la masima chi a pagato la minima e giusto che prende l minima non si guarda una persona quanto a lavorato. ma non e questo il dircorso ai ragione e dopo andra tut a balin come si fa coprire 6 miliardi lanno si fa fatica a desso e il futuro i nostri figli. dare un bonus ogni anno come fanno certi cantoni e comuni quando le entrate son verdi co anno sempre fatto .Ia Svizzera e grande restiamo cosi . da qualche parte bisogna prenderli dopo saltano iaiuti alla casa malati dopo ne riparliamo ciao a tutti .A ttenzione!!!! .e un opinioe ciaoooo

pegis 1 sett fa su tio
I soldi dell'AVS non sono soldi che lo stato ti regala ma contributi versati che miseramente vengono ridati mensilmente. Ho versato 48 anni di contributi e questo é quello che mi danno mensilmente: 2013 – 1687 Anno - mensile 2014 – 1687 2015 – 1695 2016 - 1695 2017 - 1695 2018 - 1695 2019 - 1709 2020 - 1709 2021 - 1724 2022 – 1724 2023 – 1724 2024 – 1724 Secondo voi, é giusto che a Natale non posso fare neanche un piccolo regalo ai miei nipotini? RICORDATEVI che diventerete vecchi anche voi.

Thinks 1 sett fa su tio
Risposta a pegis
👍😉

Yoebar 1 sett fa su tio
Risposta a pegis
E già, poi ci fanno passare per ricchi, ma non sanno che il 90% dei Ticinesi pensionati non hanno le entrate dei tudesc e germanic pensionati che abitano nelle varie ville nelle nostre colline lussureggianti e che grazie anche alle loro cure domiciliari aiutano ad aumentare i prezzi delle casse malati.

Milite Ignoto 1 sett fa su tio
Risposta a pegis
Vecchio si… ma pieno di soldi😂

pegis 1 sett fa su tio
Risposta a Milite Ignoto
Ragiona con la testa, pieno di soldi o forse pieno di debiti? con i tempi che corrono forse non riuscirai ad avere neanche un pasto al giorno. Con la vostra testa ci saranno alcuni ricchi ma sicuramente anche tantissimi pezzenti.

teamsabotage 1 sett fa su tio
Qui ogniuno pensa a se stesso, gli anziani, sempre più numerosi ed attivi a livello di votazioni, logicamente vedono l'opportunita di incrementare le loro entrate e pace se l'AVS è risaputo fare acqua da tutte le parti... per la serie, finché n'ghé viva il rè! Spremiamo per bene i giovani che é risaputo avere redditi sempre più bassi e posti di lavoro sempre più precari... io vedo un si veramente egoistico perchè alla fine chi pagherà sappiamo benissimo chi sarà. Pensare che, se proprio vi volesse aiutare quella fascia di anziani in vera difficoltà (beneficiari della rebdita avs minima e per logica di rendite LPP basse) si potrebbe aumentare la rendita minima e non distribuire soldi a chi gode della massima e di conseguenza di rendite LPP buone. Mi auguro che chi lavora e i giovani facciano sentire la loro voce ribadendo che non é così che si aiutano gli anziani deboli, giusto intervenire ma in modo mirato.

Thinks 1 sett fa su tio
Risposta a teamsabotage
Certo... Aspetta e spera che la politica dei ricchi intervenga nel modo mirato... Illuso come molti che proporranno nei prossimi 30anni un minimo di aiuto, anzi oggi chi ha contribuito con una vita di lavoro magari mal retribuito, riceve una miseria in un paese ricco, e in futuro saranno ancora più poveri! Lascia fare alla politica, vedrai quanti aiuti...

Luca 68 1 sett fa su tio
Risposta a teamsabotage
egoisti sono chi governa, il bebi bum non è una novità lo si sa da 60 anni, io sono 40 hanno che sento discussioni su l' AVS senza fare nulla di significativo, ora o giovani sé ci tengono alle loro pensioni dovrebbero pensare bene chi mettere nella sala dei bottoni, altrimenti fra 40 hanno sarete ancora qua a discutere

Thinks 1 sett fa su tio
Perché non la proporranno mai! Ma non vedi che L'AVS negli ultimi 40anni si è mangiata oltre il 40 % della rendita? Bocciando anche questa, non vedranno più un centesimo x altri 30anni, anzi si mangiano anche quelli rimasti!

Thinks 1 sett fa su tio
Risposta a Thinks
X Teamsabotage...

Aigor99 1 sett fa su tio
È una soluzione sbagliata per un problema giusto. La vera riforma si dovrebbe concentrare sulla profilazione del beneficiario dell’avs…contributi, LPP, sostanza (tolta la prima casa), residente all’estero o in ch…solo allora si distribuirebbero meglio i soldi..me è un lavoro colossale e lascerebbe qualche furbacchione a spasso

franco1951 1 sett fa su tio
Il problema è che in Ticino stanno tagliando i vari sussidi a chi ha bisogno, bello scrivere dall'alto della propria situazione benestante. Chi ha bisogno NON riceve il giusto. A mali estremi, estremi rimedi. Io personalmente non ne ho bisogno, ma capisco e sostengo chi ha difficoltà.

Frakkia 1 sett fa su tio
si ma il 90% degli anziani sta sulla soglia minima, la massima l’avranno loro il 10%, dunque il discorso del signore qui ga senso solo nel suo portafogli, meno ma a molta piu gente

teamsabotage 1 sett fa su tio
Risposta a Frakkia
Appunto, allora perché non aumentate la rendita AVS minima invece che regalare, e sprecare soldi da destinare alla minima, a chi gode della massima e di conseguenza è molto probabile stia messo bene a livello LPP? Più semplice e mirato come intervento...

Suissefarmer 1 sett fa su tio
credo sia corretto con la complementare, i più poveri ne avranno diritto, i ricchi no. ma se non passa questo colpo ci metteranno 39 anni a fare altre votazioni simili. perciò votare si

noci 1 sett fa su tio
basta seminare paure, i soldi per stade di lusso e inutili, piste ciclabili non usate, soldi per un'esercito spendaccione o aiuti ad altri paesi e non si sa dove vanno a finire, li, ci sono. Votate si alla 13a per AVS

Gimmi 1 sett fa su tio
Risposta a noci
Giusto ,bravo!!

Marc 1 sett fa su tio
Risposta a noci
Esattamente

Danylib 1 sett fa su tio
Non è vero, quando c’è veramente bisogno fate finta di niente!!!!!!! Come nel mio caso

Marte18 1 sett fa su tio
Vergognoso!!!!!!

Tirasass 1 sett fa su tio
Anche le complementari bisogna finanziarle, o no sig Lardi? Sapete solo dire di no ma non proponete mai nulla perché "costa"...

Gus 1 sett fa su tio
Risposta a Tirasass
Hai ragione e dire di no e non proporre nulla e tipico dei "nuovi ricchi"

Gus 1 sett fa su tio
Risposta a Tirasass
è tipico

PanDan 1 sett fa su tio
Risposta a Tirasass
senza scomodare l' iniziativa "200 bastano" quando c'è da prendere, alla velocità della luce, quando c'è da dare...vedremo discutiamo...e.. bla bla bla...ecco dove siamo arrivati!

Simulator 1 sett fa su tio
Risposta a Gus
avete capito in che mani siamo? I risultati sono evidenti… che tristezza

Gimmi 1 sett fa su tio
Belli i discorsi di chi ha i piedi belli al caldo!

Marco2023 1 sett fa su tio
Risposta a Gimmi
concordo ...

Veveve 1 sett fa su tio
Sono contraria alla 13 avs per due semplicissimi motivi: sintetizzando… 1) se una persona è povera o bisognosa non è versandogli 1225.- in più all’anno che gli cambi la vita e continuerà ad avere gli stessi identici problemi di adesso. Chi sta bene avrà 2400 chf in più all’anno x andare in ferie o al ristorante a spese dei più giovani! Si va quindi ad indebitare un sistema già al collasso per aiutare i poveri che però non vengono aiutati!!! 2) non sono per nulla convinta che ci siano così tanti anziani in difficoltà… forse nelle grandi città… una volta lavorando si riusciva a risparmiare anche molto bene e tanti anziani fanno finta di nulla ma di soldi ne hanno messi da parte anche tanti e diciamocela tutta anche in nero…! Al Giorno d’oggi invece non riesci più a risparmiare nulla e allora si che quando saremo alla pensione noi saremo poverissimi!!! X me e’ quindi più giusto aiutare chi ne ha veramente bisogno ma con cifre più cospicue e non con l’elemosina della 13avs!

Thinks 1 sett fa su tio
Risposta a Veveve
Bene, così continueranno a non vedere un centesimo x i prossimi 30anni nemmeno chi ha bisogno,sprofondando sempre più nella miseria in un paese ricco...

Frakkia 1 sett fa su tio
Risposta a Veveve
gia e quanti crede che siamo i “stanno bene”?? e quanto “non stanno bene” poi lei rappresenta il bilancio svizzero. I poveri anziani almeno una volta all’anno avranno qualche soldo in piu, e gia sapere questo gli rendera la vita meno triste

gabola 1 sett fa su tio
Risposta a Veveve
molti anziani non si abbasseranno mai a dimostrare che non ce la fanno,e piuttosto saltano qualche pasto o rimangono con i riscaldamenti spenti perché sanno che non riusciranno a pagare la corrente o gasolio che sia,e agli occhi dei più quando sono in giro si comporteranno sempre da signori, è dietro le mura domestiche che si vede la vera povertà,magari come dice lei,la 13 non li renderà ricchi,ma magari riusciranno a pagare il riscaldamento o fare qualche pasto in più nell' arco dell' anno

faz 1 sett fa su tio
Risposta a Veveve
Condivido in pieno i tuoi punti. Aiutare chi è in difficoltà in maniera mirata. E anch'io ho qualche dubbio sulla quantità , per tanti in difficoltà ce ne sono altrettanti, e molti di più che stanno bene. Però è anche vero che i pensionati che stanno bene hanno contribuito molto al finanziamento dell'AVS quindi... in un certo senso "se li meritano". Cmq anch'io ho fatto il tuo ragionamento... la nostra pensione non sarà per nulla rosea.. quindi si, non spendacciamo ora dando a chi ha già abbastanza.

Gus 1 sett fa su tio
Da liberale dico: Lardi e i suoi amici hanno reso la complementare inaccessibile, soprattutto agli anziani svizzeri, mentre gli stranieri (che non hanno un minimo di sostanza avendola sperperata) ottengono tutto. Di conseguenza, per rispetto dei nostri anziani, un grande SI nell'urna.

Frakkia 1 sett fa su tio
Risposta a Gus
di che sostanza parli zio ? gli stranieri gli immobili li avranno nel loro paese, e non hanno famiglie in svizzera come te

Geremia 1 sett fa su tio
Lardi ha ragione, cosa ci vuole a capirlo?

gabola 1 sett fa su tio
magari il signor Lardi,con :non distribuiamo soldi a chi non ne ha bisogno,intendeva spese tipo Ucraina o altri miliardi buttati a destra e a manca come fossero noccioline,un bel si convinto e aiutiamo i nostri nonni

Marco2023 1 sett fa su tio
Risposta a gabola
si ai nonni

LaLunaMatta 1 sett fa su tio
Risposta a gabola
👍

LaLunaMatta 1 sett fa su tio
Risposta a gabola
concordo

Yoebar 1 sett fa su tio
Chi attualmente riceve 1000.- è perché ha pagato contributi per 1000.-, chi ne riceve 2500.- è perché sicuramente ne ha pagati di più, dare a Cesare quel che è di Cesare. Smettetela di sperperare soldi nei paesi esteri così lavoriamo tutti fino al massimo a 60 anni.

PanDan 1 sett fa su tio
Risposta a Yoebar
top 👍

PanDan 1 sett fa su tio
voglio vedere anziani con un minimo di educazione e dignità andare a chiedere un sussidio allo Stato...ti fanno sentire un ladro, ti tolgono le braghe da dosso e poi ti dicono di "forse". Questo è le Stato e i suoi dipendenti. Altro che "Rdipi" o come si definisce...

Simulator 1 sett fa su tio
Risposta a PanDan
Pienamente d’accordo.

Keope1963 1 sett fa su tio
Si è senza discussioni. Poi magari si dovrà ancora sostenere i più deboli e per farlo i fondi bisogna trovarli. Aumentare i contributi AVS per dipendenti e datori di lavoro, evidentemente soprattutto quest’ultimi non vogliono sentirci da quell’orecchio.

IsReal 1 sett fa su tio
Le complementari vanno restituite e ti tolgono la libertà...ti fanno sentire un morto di fame

boro 1 sett fa su tio
Chi sta all`estero non dovrebbe percepire la 13° chi supera un certo redito dovrebbe essere errogata in percentuale.

boro 1 sett fa su tio
Cosa vuol dire chi prende 2450 e`chi prende 1250 . non credo che chi prende 2450 sia un benestente. non parliamo di 40 mila al mese come certi politici,

faz 1 sett fa su tio
Risposta a boro
È una deduzione logica perché Chi prende il massimo dell'AVS significa che nel corso della vita lavorativa ha avuto una bella paga... Dall'AVS riceve "solo" 2450 ma avrà sicuramente un buon secondo pilastro e forse anche un terzo.

Simulator 1 sett fa su tio
Si alla 13esima e il Sig Lardi si vada a leggere la Lanz, lei parla di complementari? sig Lardi si ricordi che il cantone incassa a fondo perso gli assegni grandi invalidi federali se ricoverati in casa anziani mettendoli in condizioni precarie sti poveri cristi Costretti ancora a dover richiedere altri contributi, assegni che nel resto della svizzera sono utilizzati come supporto dei maggiori costi per invalidità…Prima di parlare faccia chiarezza su quanto realmente succede.

Baxy91 1 sett fa su tio
Se la paura sta nel fatto che il capitale venga portato all’estero, allora si può fare in modo che ricevono dei benefici chi vive qui. Possono essere anche benefici monetari indiretti. Ad esempio la possibilità di dedurre tot da tasse immobiliari cosicché i pensionati in affitto paghino meno affitto. Poi una tessera di sconto per acquisti di beni primari. Il tutto si può fare in cooperazione con i grandi magazzini che in questo modo, oltre a fare un favore ad una generazione in difficoltà, in questo modo li fedelizzerebbe. Non credo sia così assurdo riuscire a rendere migliore in altri modi la vita quotidiana a parte versare direttamente soldi in tasca. Anche i mezzi pubblici a mio parere dovrebbero essere gratis o ben più ridotti di quello che trovano adesso.

rosi 1 sett fa su tio
si alla tredicesima AVS, sarà d'aiuto a molti pensionati che fanno fatica ad arrivare alla fine del mese. Se si aspettano i cambiamenti a loro favore passeranno ancora anni. Ci sono molti ambiti in cui si spendono troppi soldi, i lavori edili sia per gli uffici del cantone, le strade, Polizia, ecc. si possono fare certamente ma si dovrebbe rivedere quanto questi lavori vengono pagati, somme stratosferiche!

Luca 68 1 sett fa su tio
sé volevamo migliorare le complementari o altro per gli anziani lo avrebbero già potuto fare e invece nulla, almeno sé passa la tredicesima è un piccolo passo ma sicuro, facile fare promesse adesso, ma la realtà è che agli anziani servono aiuti concreti subito non quando sono morti, spendiamo soldi per le cose che servono e basta buttarli per cose non importanti, un SI alla tredicesima AVS senza dubbio e poi vedremo come si comporta quelli che comandano

Kai1979 1 sett fa su tio
Se quest’anno se il preventivo per le strade cantonali 195 milioni se ne toglievano 10 milioni i pensionati in Ticino, percepirebbero 125.- in più al mese per un anno… anche se rifanno qualche strada meno non è che qualcuno si scoccia… visto che circoliamo su tavole da biliardo… ridicoli ogni anno si rifà qualche pezzo di strada…tante volte senza motivo credetemi… i soldi devono finire entro l anno … altrimenti l anno dopo approvino un preventivo più basso…

francox 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
Le strade sono considerate investimenti, le pensioni spese... Brava gente, neh?

francox 1 sett fa su tio
Vero. Ma l'iniziativa è qualcosa di concreto e non un'altra promessa, riceverà voti. Inoltre oramai siamo abituati a vivere disparità nemmeno lontanamente giustificabili, ci siamo assuefatti a questo, non interesserà a molti. A Berna possono solo recitare il mea culpa (e cercare di farci cambiare idea).

TIA84 1 sett fa su tio
Piuttosto si aumenti decisamente la rendita minima percepita e che venga versata solo a chi ne ha effettivamente bisogno. Chi ha già reditti alti da altre fonti (numerose proprieta immobili, fondi bancari stratosferici, ecc...) non ne ha effettivamente bisogno.. io direi che è ora di aprire gli occhi anche su questi di abusi..

Kai1979 1 sett fa su tio
Non distribuivamo soldi a chi ne ha già… perché 2400.- bastano secondo lui? Allora basta che mi dica dove andare a vivere in Svizzera che da pensionato ci andrò… pensionati all’estero fanno più che bene, una vita a lavorare in Svizzera e dopo sei costretto andare viia perché la Svizzera ti danno una bella pedata nel c… Vi lamentate parlamentari ecc… ma solo colpa vostra i capaci di valutare le conseguenze, in un futuro prossimo… mi sembra vivere in Svizzera una caccia a fare piu soldi possibile… un caccia al guadagno sempre maggiore, e cosa porta a questo? A un distacco completo tra le società… la Svizzera diventerà bel presto un paese per ricchi e poveri il quale saranno i lavoratori sfruttati per i loro vizi… Io dico solo questo sentire un politico che cerca la soluzione con la complementare per me non è una soluzione… obbiettivo comune e cercare di far vivere tutte le persone senza sussidi, o aiuti statali… questo dovrebbe essere un obbiettivo… solo abbassando tutti i costi della Vita, e abbassare gli stipendi massimi il quale come dico una volta che guadagni 20000 al mese penso che la vita da ricco la puoi fare… e il caffè anche lui lo paga 2.30, quello che dico che forse è meglio che tutti ci facciamo un esame di coscienza. Avarizia brutta cosa è la Svizzera ne è piena zeppa di queste persone egoiste…

maw 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
Avrei scritto il suo medesimo concetto, ma lei mi ha perfettamente anticipato in tutto...

Nolema 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
2400 per te .... dopo 44 anni di lavoro e un divorzio mi trovo a dover vivere con 1850 fr .... na bela M E R D A Bravi aanti così a mantenere cani e porci

TIA84 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
Ritengo che 2400 fr./mese siano pochi per poter vivere e, se non si hanno altre rendite, è giusto che questa cifra vada aumentata. Considerando che la soglia minima della povertà è fissata si raggiunga almeno quella con la rendita AVS..

faz 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
Ci sono dei criteri che definiscono chi ha diritto alla pensione AVS Massima (2450 al mese). Se una persona ha diritto a questa cifra significa che in più di 40 anni di attività professionale ha avuto degli stipendi importanti.... Significa che molto probabilmente ha via un gruzzoletto, ha un buon secondo pilastro e forse anche un terzo! In questo senso si intende di non dare soldi a chi ne ha già! Chi riceve 2450. dall'AVS molto molto molto probabilmente non è la sua unica entrata!! Scusate ma dai commenti ho l impressione che molti non sappiano come funziona il nostro sistema pensionistico. Suggetisco di informarsi bene prima di andare al voto.

Luca 68 1 sett fa su tio
Risposta a faz
anche chi prende 2450 fr al mese in Svizzera fa la fame, sé non ha un altra entrata

faz 1 sett fa su tio
Risposta a Luca 68
ma chi prende 2450 di AVS significa che ha sicuramente un'altra entrata: di certo dal II pilastro e probabilmente anche dal III... se è stato un po' parsimonioso ha anche messo via qualche risparmio. Per ricevere 2450 di AVS significa che nell'arco della vita lavorativa una persona ha avuto un salario medio di più di 88'000 (quindi probabilmente ad inizio carriera più basso ma a fine carriera molto piû alto della cifra indicata)... non ditemi che chi ha avuto queste paghe sull'arco di più anni non riesce ad arrivare a fine mese.

Luca 68 1 sett fa su tio
Risposta a faz
no dico semplicemente che la nostra pensione data da uno dei governi più ricchi del mondo non rispecchia nemmeno il minimo vitale. sé poi una persona nell'arco di una vita, riesce a risparmiare o avere delle casse pensioni da ricchi questa è un'altra cosa. non tutti hanno queste fortune

faz 1 sett fa su tio
Risposta a Luca 68
non bisogna neanche dare sempre tutto per scontato... Non si tratta solo di fortuna-sfortuna ma anche di olio di gomito.... Forse dobbiamo anche rivedere un po' i nostri standard di vita. Senza voler negare che la vita è diventata davvero molto cara, bisogna anche ammettere che non si riununcia più a nulla....

Luca 68 1 sett fa su tio
Risposta a faz
condivido in parte, ma non sempre si può scegliere la propria vita, spesso ci si deve adattare per mantenere la propria famiglia, personalmente riesco a fare 2 settimane al mare con la famiglia ogni 3 hanno quando va bene e lavoro da quando ne ho 14, di rinunce ne ho fatte parecchie, perché il nostro paese è diventato troppo caro, per fare soldi ci vogliono soldi, la ricchezza non viene sparita equamente, i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri e sempre più tanti

Kai1979 1 sett fa su tio
Risposta a Nolema
Come detto in Svizzera mi servi più dopo… o ti mettono casa anziani così ti strappano anche le pelle oppure fai come hanno fatto altri preso aereo e tanti cari saluti La cassa malati a fondo perso perché anche lì nessuno che interviene e adotta un sistema tipo cash baci … non utilizzata allora ricevere una parte indietro da versare nella tua oensione oppure sconto sull’anno successivo Scommetti che meno persone andrebbero dal medico? Scommetti ?

teamsabotage 1 sett fa su tio
Risposta a Nolema
Divorzio? Chi é causa del proprio mal pianga se stesso.

Kai1979 1 sett fa su tio
Risposta a maw
Vedo che è il oenseiro di molti…ì politica ci vorrebbero persone comuni… che rappresenta 80% della popolazione cioè povera… siamo la maggioranza perché devono governare persone con i piedi al caldo? Solo perché hanno una laurea? Un dentista non ti fa un operazione a cuore aperto… fare politica vuol dire essere nel tessuto economico della società e li che vedi tutte le pecche …

Jeyschweiz 1 sett fa su tio
Assolutamente contraria alla 13.AVS. Basta andare sempre a chiedere soldi alle fasce che già sono in difficoltà. Di questo passo, quando gli occhi 30-40enni saranno anziani, saranno ancora più in difficoltà perché durante il periodo professionale non sono riusciti a risparmiare abbastanza per costruirsi un futuro. Inoltre parliamoci chiaro, per un anziano in difficoltà economica non sono certo 1000 fr in più all'anno che gli rivoluzieranno la vita...

Kai1979 1 sett fa su tio
Risposta a Jeyschweiz
Se sei un normale operaio, dipendente anche con un buon stipendio, in soczzera non ti puoi creare un futuro… come potresti farlo in un altro paese… Sono discorso casa… non finirai mai di pagarla mai… e da pensionato a 2400.- (che è un ottimo stipendio per l intervistato glieli darei a lui) l ipoteca te la sogni… Anni 80’ si viveva molto meglio In Svizzera… avevi grandi possibilità di farti un bel capitale… tutte le case sono ipotecate vuol dire che sono tutte delle banche… che in automatico e dello stato… a te come cittadino la Svizzera non ti lascia niente… da pensionato normale ti mettono in mutande … adesso mi chiedo visto che è il cittadino sovrano … ma il cittadino svizzero vuole questo? Chi è che permette questo? Come mai nessuno si pone su questo problema? Invece di scrivere sui banner vota lista n.? E candidato n. Bla bla

Jeyschweiz 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
In realtà le case potevate sono solo delle banche, lo stato non c'entra nulla... Ma detto questo mi trovo d'accordo con te. Oggigiorno è difficile costruirsi un futuro perché chi sta bene continua a stare bene, chi è in difficoltà (fascia medio-bassa/bassa) sarà sempre più in difficoltà. Ribadisco nuovamente il concetto, non bisogna caricare sulle spalle dei giovani le problematiche degli anziani. Che si riveda i conti economici del Governo e si trovino soluzioni altrove. E faccio anche un appello ai pensionati di oggi: per 1000-2000 fr in più all'anno, pensate un po' alle conseguenze per le giovani famiglie che attualmente lavorano e fanno sacrifici...

faz 1 sett fa su tio
Risposta a Kai1979
Scusa [dato sensibile rimosso] ma scrivi parecchie inesattezze: le case ipotecate NON sono automaticamente dello Stato e -come già spiegato sopra- un pensionato che riceve 2'450.- non rappresenta di sicuro la sua unica entrata! Onestamente mi spaventano queste "sparate" senza essere informati! Personalmente quando non palleggio l'argomento non commento, evitando così pericolosa disinformazione! Attenti lettori a non farvi abbindolare dai tuttologi del web!!!

Pippopeppo 1 sett fa su tio
Concordo con quanto sopra non elargiamo fondi a destra e manca, ma potenziamo le complementari ai residenti, così tuteliamo anche i giovani delle prossime generazioni.

IsReal 1 sett fa su tio
Risposta a Pippopeppo
Le complementari ti tolgono la libertà...

Luca 68 1 sett fa su tio
Risposta a Pippopeppo
perché fino ad ora non è stato fatto? sé siamo arrivati a questa iniziativa è perché non sé ne può più di aspettare soluzioni che non arrivano mai, cominciamo a fare passare la tredicesima AVS poi sé chi è a Berna trovano soluzione migliore si può sempre cambiare, ma basta cavolate, gli anziani meritano una vecchiaia dignitosa e anche se la tredicesima AVS non è la soluzione migliore è comunque meglio delle promesse, sono hanni che si discute di pensione ma la realtà è che o vecchi sono sempre poveri
NOTIZIE PIÙ LETTE