Cerca e trova immobili
«Ci vogliono fuori dal centro». «No, vogliamo un luogo più adatto»

MENDRISIO«Ci vogliono fuori dal centro». «No, vogliamo un luogo più adatto»

14.07.23 - 17:24
È partita a Mendrisio la raccolta firme per un referendum contro l'area scelta per lo skatepark. Abbiamo tastato il polso della situazione.
Tio/20Minuti
«Ci vogliono fuori dal centro». «No, vogliamo un luogo più adatto»
È partita a Mendrisio la raccolta firme per un referendum contro l'area scelta per lo skatepark. Abbiamo tastato il polso della situazione.

MENDRISIO - Sì, no, forse. A Mendrisio la questione skatepark infiamma. Da un lato ci sono il Municipio, i partiti e i giovani dell'associazione Momò skateboarding, dall'altra il comitato interpartitico che si oppone fermamente alla realizzazione di un'area svago nel comparto dell'ex macello. In mezzo c'è la raccolta firme per un referendum e anch'essa comincia a far parlare di sé.

Siamo andati nel capoluogo momò per tastare il polso della situazione, incontrando Emanuele, Manolo e Samuele, i tre giovani coinvolti nella progettazione nell'area di svago, e Gianluca Padlina, consigliere municipale per il Centro e co-promotore della raccolta firme.

Dieci anni di skate - Nel comune di Mendrisio si pensa a uno skatepark da più di dieci anni, ci raccontano i nostri interlocutori. Da quando lo si immaginava in uno spazio nei pressi dei Campi dell'Adorna a quando, tra le scuole medie e Piazzale alla Valle, i giovani skater si esibivano in acrobazie finché, a causa del rumore, e «giustamente» afferma il trio, il vicinato non chiamava la polizia per procedere allo sgombero dell'area.

«Si parla di dieci anni ma sono molti di più», raccontano i ragazzi. «Le generazioni prima della nostra raccoglievano le firme per avere uno skatepark a Mendrisio o nei comuni limitrofi, ma queste iniziative non sono mai andate a buon fine». Si dicono quindi scontenti, dispiaciuti e anche un po' delusi dall'avvio di un referendum di contrasto alla votazione avvenuta in consiglio comunale lo scorso 12 giugno.

«Se dovesse passare e viene quindi bocciata l'area ex-macello, per un'eventuale altra area come quella di San Martino, ci vorrebbero almeno 5-10 anni tra progettazione, richieste e domande di vario tipo. Non sarebbe ottimale per i giovani perché non saranno più così giovani». Nel considerare l'idea, inoltre, di uno skatepark vicino alle piscine comunali, dicono che si sentirebbero esclusi: «Sembra che si vogliano estirpare i giovani dal centro città».

Un'iniziativa questo sabato - Domani i ragazzi del Momò skateboarding incontreranno la popolazione sul piazzale antistante La Filanda di Mendrisio dalle 14 alle 18, «chiariremo eventuali dubbi o perplessità».

Partiti schierati - La maggioranza dei partiti di Mendrisio si è detta, nei giorni scorsi, contraria al referendum, arrivando anche a invitare la popolazione a non firmarlo. Un fatto, questo, di cui Padlina si dice sorpreso: «Non ci aspettavamo così tante prese di posizione. Il nostro è il Paese della democrazia, in cui vengono lanciati e firmati referendum non dico tutti i giorni, ma quasi: si tratta di un esercizio democratico. Credo proprio che qualcuno abbia paura che la popolazione debba andare a votare su questo progetto».

Intanto, il referendum procede a gonfie vele. «Penso che la popolazione stia reagendo bene. È comunque un tema che sta creando dibattito e sta coinvolgendo. La raccolta firme è avviata. Ci stiamo però accorgendo che a causa di tutte le motivazioni e le argomentazioni scorrette che stanno portando i contrari al referendum, facciamo molta fatica a spiegare come stanno realmente le cose e qual è l'intento della nostra iniziativa».

Skatepark in Villa? - E proprio parlando di raccolta firme, una lettrice di Mendrisio ci racconta di essere stata fermata per strada da un signore che le avrebbe chiesto di lasciare la propria firma per lottare «contro un progetto di skatepark in Villa Argentina, dove i poveri anziani ne avrebbero subito le conseguenze per rumore e paura». Non esiste però alcun progetto per un'area di svago in quella zona.

L'avvocato Padlina ci assicura però di non essere a conoscenza di nessuna iniziativa di questo tipo «da parte dei nostri aderenti che stanno raccogliendo firme. Quello di cui ho purtroppo notizia sono le argomentazioni che vengono proposte da chi ci contrasta perché sono fuorvianti, in termini di costi e nella misura in cui ci accusano di avversare il progetto per non fare nulla, quando noi riteniamo invece che vada semplicemente realizzato in un posto diverso».

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
COMMENTI
 

MuccaMilka 1 anno fa su tio
perché non vanno a Lugano a skatare?

JackezTCrz 1 anno fa su tio
Sara anche un esercizio democratico, ma in certi casi, come questo, è solo un sistema per far perdere più tempo (e soldi) del necessario.. a certi bambela andrebbe interdetta la possibilità di fare referendum

Porzarama 1 anno fa su tio
Risposta a JackezTCrz
Questo luogo non è molto appropriato. A Mendrisio esistono posti più idonei e qualificati. Però è meglio questo progetto che nulla! Almeno esisterà!

angelina 1 anno fa su tio
non vedo perché quell'azzeccagarbugli con mentalità medioevale (uregiatto) si metta così di traverso. Avrà qualche tornaconto?? Lasciate quello spazio ai giovani!!

Quasi svizzeri 1 anno fa su tio
Milioni di entrate per fare una roba così oscena.. in comune sono proprio senza vergogna, progetto da 5 soldi tanto per farlo, avete speso milioni in strutture, si belle da vedere ma qualche soldo in più per lo skate park potevate mettercelo e in una posizione migliore

Sciguetto 1 anno fa su tio
Toh, iniziare una raccolta firma è democrazia, essere contrari no. Contagiato da $inistrati e Verdi anguria…

Pensopositivo 1 anno fa su tio
Risposta a Sciguetto
Ha parlato il fascetto...

Righe76 1 anno fa su tio
Risposta a Pensopositivo
Esatto!

Findus 1 anno fa su tio
uregiatt 100%

UtenteTio 1 anno fa su tio
Padlina non convincete nessuno, a parte che ancora un pò e sono più vicini a Riva San Vitale con la vostra proposta, ma in tutti questi anni il CC che ha fatto oltre che dormire e lasciare una rüdéra magari con le pantegane proprio dove si vorrebbe un bel parchetto e/o Skate park ?? Chi si dice infastidito fa solo ridere viste le 5 auto, ha no ops 5000 o 15'000 se non 30'000 auto che giornamente transitano e nessuno dice nulla, ma pensa che caso.
NOTIZIE PIÙ LETTE