Immobili
Veicoli

CONFINEAccordo sui frontalieri, da Roma qualcosa si muove

24.11.22 - 22:15
Il Governo Meloni ha approvato questa sera un nuovo disegno di leggere di ratifica dell'accordo con la Svizzera
TiPress
Accordo sui frontalieri, da Roma qualcosa si muove
Il Governo Meloni ha approvato questa sera un nuovo disegno di leggere di ratifica dell'accordo con la Svizzera

ROMA / BERNA - Il complesso dossier sui frontalieri sembra aver fatto qualche passo verso la definitiva risoluzione. Il Governo Meloni, su proposta del ministro degli Affari esteri e della cooperazione internazionale Antonio Tajani, ha approvato questa sera «un disegno di legge di ratifica ed esecuzione» dell’accordo con la Svizzera relativo all’imposizione dei lavoratori frontalieri.

Il nuovo disegno di legge tratta diversi punti. In particolare la nuova normativa prevede di «stabilire il metodo della tassazione concorrente» e prevede «un regime transitorio per i lavoratori frontalieri residenti in Italia che lavorano in Svizzera o che vi hanno lavorato a partire dal 31 dicembre 2018, ai quali si applica il regime di tassazione esclusiva in Svizzera fino alla data di entrata in vigore dell’Accordo». La legge sarà votata ora in Parlamento. È stato però compiuto un passo importante.

L'annuncio arriva pochi giorni prima della visita ufficiale del presidente della Repubblica Sergio Mattarella in Svizzera. Tra il 29 e il 30 novembre il presidente sarà accolto dalle autorità federali a Berna.  

L’Accordo sostituisce il precedente del 1974 e risponde all’esigenza di aggiornare e adeguare il quadro giuridico-fiscale al fine di eliminare le doppie imposizioni sui salari, gli stipendi e le altre remunerazioni analoghe ricevuti dai lavoratori frontalieri. Inoltre, a differenza del precedente, il testo disciplina anche il trattamento economico dei frontalieri svizzeri che lavorano in Italia.

Gli aspetti principali della nuova normativa:

    • Si definiscono le aree di frontiera, che per quanto riguarda l’Italia sono le Regioni Lombardia, Piemonte e Valle d’Aosta e la Provincia autonoma di Bolzano;
    • Si stabilisce il metodo della tassazione concorrente;
    • Si prevede un regime transitorio per i lavoratori frontalieri residenti in Italia che lavorano in Svizzera o che vi hanno lavorato a partire dal 31 dicembre 2018, ai quali si applica il regime di tassazione esclusiva in Svizzera fino alla data di entrata in vigore dell’Accordo.
COMMENTI
 
Kelt 1 sett fa su tio
Ma vogliamo capire che nel Cantone ci sono al massimo gli abitanti di Bologna? Mettiamoci il cuore in pace; anche nell'ottica di professionalità non reperibili sul territorio. O forse qualcuno preferirebbe essere operato da un idraulico di Chiggiogna piuttosto che da un chirurgo italiano perché il primo è CH! L'importante è strappare un buon accordo che convenga alle imprese svizzere e che non crei dumping salariale per i lavoratori autoctoni. Tutti i commenti contro frontalieri e stranierei in generale nascondono soggetti che nulla sanno della nostra storia che si fonda sugli stranieri. A cominciare dall'industria orologiera che fu fondata dagli ugonotti francesi (esuli religiosi per i non addetti, quindi asilanti...)
M70 1 sett fa su tio
ma a conti fatti chi ne beneficia veramente?
Sarà 1 sett fa su tio
l'intervista a Vitta di questa sera al quotidiano andava in tutt'altra direzione... Sicuramente non entrerà in vigore nel 2023, inoltre, a quanto sembra, gli italiani vorrebbero rivederlo...
Lucia69 1 sett fa su tio
farsi prendere per i fondelli da questo popolo di sottosviluppa....
Brissago 1 sett fa su tio
Dare dei sottosviluppati ai vicini Italiani...qui mi sa che solo il tuo cervello è sottosviluppato!Sono pieni di problemi certamente, ma sottosviluppati,sei fuori come una crozza!
MissKirova 1 sett fa su tio
Un’altra che non scopa!
cle72 1 sett fa su tio
Complimenti per il suo commento. Dal quale si evince, chi ha veramente problemi. Si faccia vedere da uno bravo.
Kelt 1 sett fa su tio
E' evidente che 69 è il suo Q.I...
pag 1 sett fa su tio
mi sa che qui l'unica sottosviluppa... sei tu. e pure becera ignorante
RV50 1 sett fa su tio
Certo che questo nuovo governo , da molti criticato senza giustificazioni valide, in poco più di un mese ha già lavorato e portato avanti molti più dossie che l'altro governo in tutta la sua permanenza ... che sia la volta buona da cittadino Svizzero non posso che augurarle buona continuazione
Gianca_Zurzi 1 sett fa su tio
Ma un bel muro col filo spianato?
medioman 1 sett fa su tio
Possibile ma prima del 45
Brissago 1 sett fa su tio
@ Gianluca_Zurzi ,il filo spianato o spinato? mettitelo dove non batte il sole!
Chillout 1 sett fa su tio
un bel vocabolario e un corso di italiano no? invece di scrivere non sapendo cosa si scrive
Mirschwizer 1 sett fa su tio
Se è spianato passano 🤣🤣🤣🤣
centauro 1 sett fa su tio
Ah, intendi un filo teso a terra?
centauro 1 sett fa su tio
Intorno a casa tua è una buona idea, ma senza aperture per uscire!
Heinz 1 sett fa su tio
Effettivamente per un paradiso fiscale senza materie prime, senza sbocchi a mare, montuoso e fortemente orienrato all'export per le sue aziende di eccellenza, chiudersi dentro i confini è una mossa geniale!!!!!!
pag 1 sett fa su tio
purtroppo e' difficile da capire per certe menti eccelse.....
NOTIZIE PIÙ LETTE