Parcheggi selvaggi in attesa dei figli: «Sono rimasto basito»

CADEMPINOParcheggi selvaggi in attesa dei figli: «Sono rimasto basito»

14.11.22 - 06:33
Ogni giorno, finita la scuola, il caos. Il Municipio di Cadempino: «Siamo a conoscenza del problema»
Riccardi
Parcheggi selvaggi in attesa dei figli: «Sono rimasto basito»
Ogni giorno, finita la scuola, il caos. Il Municipio di Cadempino: «Siamo a conoscenza del problema»

CADEMPINO - Puntualmente, ogni giorno, all’esterno delle scuole sul territorio di Cadempino si manifestano degli scenari indecorosi, con macchine posteggiate ovunque: sui marciapiedi, in doppia fila e persino in strada.

«Alcuni cittadini hanno segnalato già da settembre che ci sono problemi di viabilità causati da genitori che portano i loro figli a scuola posteggiando in modo poco ortodosso» segnala a Tio/20 Minuti Giacomo Riccardi, presidente della sezione Lega-UDC di Cadempino e consigliere comunale.

Eppure in passato erano stati fatti dei passi per provare a cambiare la tendenza alle scuole elementari: era stato creato il pedibus e anche dei pulmini per la parte alta del Comune. «Entrambe le opzioni sono state soppresse (i pulmini solo in parte, ndr.) per la scarsa affluenza, siccome si continua a dare la possibilità a tutti i genitori di arrivare a scuola in auto».

«Disagi e pericoli»
Il problema riguarda non solo la scuola elementare di Via delle Scuole (consortile con Lamone), ma anche una nota scuola privata con sede in Via Ponteggia. «A seguito delle segnalazioni di alcuni cittadini, mi sono recato sul posto e sono rimasto un po’ basito: ci manca poco che posteggiano sulle scale!» racconta Riccardi. Tutto questo nell’ora di punta serale: «Si mettono sulla strada in Via Ponteggia, che è bidirezionale, trasformandola in senso unico: non ci si può più incrociare, ci sono aziende e privati che fanno capo a quella strada a cui la situazione crea disagio». Ad esempio camion che non riescono a raggiungere le aziende per fare le consegne, oppure auto che percorrono quel tratto di strada e che sono costrette a fare retromarcia per lunghi tratti se nell’altro senso sopraggiunge un veicolo. «Tutta questa situazione è potenzialmente pericolosa per tutti gli utenti della strada».

In ogni caso, Riccardi ha già scritto al Municipio ad inizio ottobre, offrendosi anche di creare un gruppo intercomunale di lavoro (che coinvolgesse anche i genitori) per affrontare il problema e per capire cosa spinga così tanti genitori a venire in auto. Da allora, però, «nulla è cambiato».

«Problema noto»
Da noi contattato, il Municipio di Cadempino ha confermato che il problema è noto, e che una valutazione «in stretta collaborazione con la polizia» è in corso. Proprio a tal riguardo, «vi sarà una riunione prossimamente, anche con i responsabili della scuola». Anche per le elementari in Via delle Scuole (dove Cadempino è co-proprietario con il Comune di Lamone) si stanno discutendo soluzioni. 

In ogni caso, per smuovere le acque più rapidamente, Riccardi sta ora preparando (insieme al capogruppo Andrea Guerra) un’interpellanza sul tema, per capire come il Comune intende affrontare la situazione con misure concrete a breve termine.

COMMENTI
 
1963hcap 2 mesi fa su tio
Voglio esprimere la mia opinione facendo alcune riflessioni : anzitutto se si tratta di una scuola internazionale è evidente come la frequentino ragazzi che vivono in località non necessariamente situate nelle vicinanze e si sa che la stazione ferroviaria e il terminal dei bus non sono certamente a due passi, quindi mi pare ovvio che ci si rechi a scuola con le auto, che poi siano Suv o di livello diciamo Inferiore questo non incide sicuramente sul disturbo che creano, pur se limitatamente a certi momenti della giornata... Comunque immagino che chi si dovrebbe lamentare maggiormente sono gli autisti dei camion che devono eseguire delle manovre supplementari, in quanto le altre auto e relativi autisti saranno pur in grado di scansare dei veicoli parcheggiati anche se in malo modo... Considerato che questa scuola avrà pure delle rette non indifferenti come importo è ovvio che i genitori si potranno anche permettere l'auto che piace a loro senza per questo dover giustificare la cosa verso terzi, io sono per il "vivi e lascia vivere" e non sono le disgrazie degli altri che mi faranno vivere meglio, se poi il livello dell'insegnamento o della refezione o l'ubicazione stessa della scuola non fossero all'altezza penso che ci sia un ufficio del DECS preposto ad eseguire i necessari controlli e comunque se qualcuno ha voglia e possibilità di spendere soldi per garantire una migliore o così si pensa istruzione non vedo perché questo debba dare fastidio agli altri... Concludo dicendo che io non appartengo x nulla a questa presunta élite, mio figlio è stato alle scuole pubbliche ed ha fatto l'apprendista, invece io ai miei tempi ho proseguito gli studi fino al Liceo con relativa maturità ma non mi reputo migliore di una mia carissima amica straniera che non è potuta andare a scuola e nella vita ha tirato su ben quattro figli, badato alla casa e alla famiglia e svolto x quanto possibile lavori di basso livello pur di contribuire a mandare avanti la baracca... Nella vita ci vuole anche fortuna e molto dipende da dove si nasce, in certi Paesi che non sto ad elencare a mio modo di vedere una donna dovrebbe augurarsi di non essere mai nata piuttosto che ritrovarsi a condurre una vita fatta solo di fatiche rinunce ed umiliazioni, privata di ogni diritto e libertà...
Pel74 2 mesi fa su tio
Forse che il problema sia del comune che non mette a disposizione delle zone per fermarsi adeguate a tale scopo? Forse che se devo andare da Lugano a Bellinzona con l'auto non ho più un luogo a lato strada per fermarmi a vomitare se dovessi sentirmi male? È una vergogna!
Emib5 2 mesi fa su tio
@dani007 Vorresti convincermi che la mia station Toyota ibrida consuma e inquina di più di un Suv? E poi che paragone sarebbe quello fra un' auto a pieno carico e un Suv vuoto? Il consumo pro capite dell'auto sarebbe comunque più basso. Qualunquista è poi dire che il problema è troppo vasto, quindi non facciamo niente?
dan007 2 mesi fa su tio
A quelli che dicono che un Suv consuma Di più inquina di più. semplice ignoranza i consumi d’union auto sono determinati dal peso. Quando una Peugeot di 1680 kg viaggia con 5 persone a bordo con le sue rispettive valige con un motore poco potente con cambio manuale vi assicuro che consuma di più che un Suv. In oltre le auto moderne hanno dispositivi che permettono di consumare meno e inquinano meno di un auto di 10 anni fa anche se più piccola. La guida in scioltezza relax partecipa ad inquinare meno lo start and stop aiuta se poi e ibrida ancora meglio. Una berlina familiale pesa quanto un Suv. Poi c’è Suv e Suv quelli enormi e chiaro che sono scomodi in città e veramente pesanti parlo di range rover e suv 7 posti. Ma vi assicuro che nel mercato non c’è ne sono così tanti visto i prezzi così come Bmw X6/x7. Inquina di più la vostra vecchia Ford Diesel senza il catalitico e add blue. Quindi verdi attivisti smettetela di fare la guerra ai Suv perché l’inquinamento non è solo l’automobile trovo peggio le piscine che liberano acque con cloro nelle mappe freatiche eppure c’è ne sono dappertutto. L’inquinamento e globale il discorso è troppo vasto ma non prendetevela con l’automobile inquina di più il sito di trasformazione degli idrocarburi e li macchina piccola ho grande siamo tutti colpevoli. Abbiamo capitalizzato la Cina che era meglio che restasse comunista con milioni di biciclette ora milioni di auto forse il nostro sistema Capitalista e da rivedere ed e oramai alla fine.
bibis 2 mesi fa su tio
mah, io mi chiedo.. se uno deve prendere il figlio a scuola e non ci sono parcheggi.. dove sosta? D'altronde non tutti abiteranno nelle vicinanze e hanno la possibilità di andare a piedi.. o in bicicletta, Cadempino è anche trafficata sarà pure pericoloso andare in bici. Ci sarà questo ingorgo quei 15 min due volte al giorno, è cosi insostenibile? ci vorrebbe anche un po' di tolleranza in piu'.. Io vedo un po' dappertutto la stessa situazione fuori dalle scuole, ma per forza! Non cerchi parcheggio magari lontano per una sosta di 10 min.. La polizia dovrebbe fare le multe?? Assurdo. Poi il genitore sarà in auto, se qualcuno non passa si possono spostare, no? Invece tutti sti suv sono ridicoli.. cosa te ne fai se vivi in città? Noi abitiamo in montagna in una strada sterrata e la Jeep mi è indispensabile per arrivare a casa in inverno, ma ne farei volentieri a meno se potessi..
Mite63 2 mesi fa su tio
Egregi, io sono un’autista che lavora nelle lavanderie in via mulino Vezia. Percorro giornalmente questa strada e svariate volte mi è capitato di vedere auto che frequentano la citata scuola svoltare dalla cantonale che scende da Vezia verso Lamone subito assalto il sottopassaggio della ferrovia. Esiste un divieto di svolta con indicazione di raggiungere la rotonda della stazione per fare inversione. Come dicevo ormai giornalmente ho occasione di vedere auto che effettuano la citata manovra. E dire che in Svizzera, er circolare si dovrebbe avere la patente..
resiga 2 mesi fa su tio
Alle Scuole Medie di Gordola capita da anni la stessa cosa ! Il municipio e la polizia sono al corrente perché più volte avvisati ma MAI NESSUN INTERVENTO ! SCANDALOSO !
Rusky 2 mesi fa su tio
é una questione di mentalità e anche fare i cafoni. Infatti nella foto i SUV abbondano.
Snowwhite 2 mesi fa su tio
Ahah anche io ho menzionato i SUV, commentando stamane.. Hai ragione, mentalità ed egoismo più un pizzico di pigrizia. Poi però tutti con l'abbonamento in palestra a tirar giù chili.
Mirschwizer 2 mesi fa su tio
Ma quanti SUV mamma mia 😱😱😱 La gelosia fa vedre quadruplo ? 🤣🤣🤣 In tutte le scuole è così a certi orari .. basta multare 🤬🤬
Snowwhite 2 mesi fa su tio
Gelosia? Proprio no. Non abbiamo problemi finanziari, potrei anche permettermene una, ma non mi interessa proprio (a parte il fatto che sono anche pericolosi per gli altri ed inquinano). Ma preferisco spendere i soldini per portare i bambini sl Technorama o a fare altre belle esperienze. Credimi. E ti do ragione sul fatto che sia così in tutte le scuole. Cosa ancora più preoccupante.
Axel B. 2 mesi fa su tio
In merito ai commenti di M.tio, questa scuola privata segue innanzitutto il sistema IB -Bacarauleat Internacional- nato giustamente in Svizzera affinché ci sia uno standard internazionale in quelle famiglie che si trasferiranno in paesi diversi. Ovviamente è rigorosamente vigilato dall Dipartamento dell'educazione, e rispetta, tra gli altri, tutte le normative riguardanti la qualificazione dei docenti e gli spazi dedicati a ciascuno studente. Allo stesso modo, insegna un elevato numero di ore in varie materie in lingua italiana, secondo le normative cantonali in modo da consentire a qualsiasi studente di effettuare il passaggio al sistema pubblico in ogni momento. Si può anche aggiungere che la presenza a Cadempino di un'entità internazionale come questa lascia redditi sotto forma di imposte che contribuiscono a far sì che il comune abbia maggiori risorse a disposizione dei cittadini
Rusky 2 mesi fa su tio
ok propongo una lapida per questa sQUola 😎 azz fanno tutto loro che bravi che sfavillanti ahaaa
Axel B. 2 mesi fa su tio
In relazione alla scuola privata di via Ponteggia, a mio avviso l'articolo è molto parziale, ei commenti di M.Tio sono pieni di speculazioni insidiose. Ritengo inoltre che sia necessario allargare la prospettiva: il motivo per cui esistono scuole private come questa è fondamentalmente per l'educazione in inglese, apprezzata da un buon numero di famiglie residenti nel cantone di lingua madre non italiana, e da altre in cui se è. È un dato di fatto che, per ragioni di tutto rispetto, la scuola pubblica del Cantone privilegia, come seconda lingua, il tedesco e il francese rispetto all'inglese. Bisogna pensare che in molti casi questi bambini continueranno in un periodo successivo della loro vita l'istruzione in un altro territorio, dove l'italiano non sarà la lingua accademica. Quindi siamo in una situazione in cui le famiglie provengono per lo più da altri comuni. è vero che la situazione è migliorabile, e che si tratta di un lavoro già avviato in collaborazione tra Polizia territoriale e direzione scolastica, anche se è necessario chiarire che il concentramento di auto e "disagio" di cui si parla e un periodo corto e puntuale intorno alle 16:00, e in misura minore intorno alle 9:00. Non ho mai visto macchine in seconda fila o situazioni che si possano definire come "indecorosi. Penso che oltre a sensibilizzare ovviamente i genitori al rispetto delle indicazioni impartite dalla Polizia Locale, si possano studiare delle formule per potenziare i trasporti pubblici in questa zona e il suo utilizzo. Anche per migliorare le piste ciclabile, perché ritengo che oggi viaggiare in bicicletta non non è sicuro a lugano e comuni limitrofi, non essendoci una pista ciclabile separata e dedicata come in altre regioni della Svizzera e d'Europa. E forse trovare anche una soluzione all'assoluta mancanza di attraversamenti pedonali sui percorsi che portano alla stazione o agli impianti sportivi
Fafner 2 mesi fa su tio
A Pregassona in via Terzerina stessa identica storia. I bus ci sono ma è comunque un'invasione di genitori/tassisti. Ma suppongo un po' ovunque.
Gianca_Zurzi 2 mesi fa su tio
è ora di dire basta, tutti in bicicletta
DaMaPo 2 mesi fa su tio
ufff.... perché capita solo a Cadempino? Ma fateli andare a piedi sti ragazzini, stiamo crescendo generazioni di pobie...
M.tio 2 mesi fa su tio
Una scuola da decine di migliaia di franchi all’anno, in uno stabile dove sono presenti attività estranee e non correlate con l’educazione primaria e l’istruzione, quali uffici. Mi sorge spontaneo pensare se sia totalmente legale aprire una scuola in uno stabile commerciale, e chi funga realmente da organò di controllo, affinché si determini se la scuola stessa abbia le credenziali per esserlo e se gli alunni siano con giusta causa affidati a cure idonee e trascorrano le ore scolastiche in ambienti consoni. Classi minuscole, educatori con esperienza minima, cibo che proviene dall’esterno in modalità catering di scarsa, se non dubbia qualità, bambini non sorvegliati durante la ricreazione. Una scuola dove lo spazio fumatori dell’intera area dello stabile è in stretta prossimità delle finestre delle aule al pianterreno: non esistono i presupposti per un ambiente salubre, ne’ tantomeno educativo.
Duca72 2 mesi fa su tio
Ho visto lo stesso scenario in Egitto !🤣
vulpus 2 mesi fa su tio
Impressionante. Deve essere una scuola frequentatissima e ubicata in una zona discosta. Altrimenti come si spiega che il comune non organizzi un servizio bussini o analoghi? Non esiste il trasporto pubblico? E a chi dice che la gente non ha tempo per il pedibus: ma hanno il tempo per raggiungere la scuola con la vettura. E se non ci sono alternative al trasporto privato, il comune ( o la scuola privata) potrebbe creare dei posteggi , che dalla foto si vede spazio disponibile di frinte allo stabile.
Alone 2 mesi fa su tio
la mia vicina per portare il figlio a scuola prende 4 volte al giorno il suo bel suv per accompagnarlo e riprendirlo. La scuola si trova a 200 mt da casa percorrendolo a piedi si fa un bel percorso ciclabile. Basterebbe mettere un poliziotto davanti a scuola e vietare la sosta.
Rusky 2 mesi fa su tio
la tua vicina é una … d e f. i c iente
Luisssss 2 mesi fa su tio
Le solite mamme che pur di fare due passi, che tra altro fanno bene sia a loro che ai figli, prendono le auto, e non venite a dirmi che non hanno tempo..... quando si vedono con le amiche in giro per negozi e a prendersi i caffè nei bar e ristoranti.....
Fiamma77 2 mesi fa su tio
Un unico divieto generalizzato di portare a scuola gli allievi? Perché no?
dan007 2 mesi fa su tio
La polizia non fa il suo lavoro ti fanno 650.- di multa al Canton Uri per aver superato il limite di 25 kmH sei da solo di notte sull’ autostrada ma però in questi casi non fanno niente la gente che parcheggia in doppia fila crea caos traffico devono parcheggiare lì vicino e andare a piedi e basta si chiama civismo
Swissabroad 2 mesi fa su tio
punteggiatura ? In un italiano magari decente...
F/A-19 2 mesi fa su tio
Civismo.....cos’è?
Avetesempreragionevoi 2 mesi fa su tio
Ma però…. 🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️🤦🏻‍♂️
Milite Ignoto 2 mesi fa su tio
La vedo dura… in autostrada sono 10.- al km/h… 25 km/h in più rientra ancora in multa ordinaria e dunque 250.-. Uri non è un cantone che lavora in base alle tasse per le multe… l hai sparata zio😂 o non andavi a 145….😂😂 scegli poi tu.
KeepCalm 2 mesi fa su tio
civismo s. m. [dal fr. civisme, der. (1790) del lat. civis «cittadino»]. – Nobiltà di sentimenti civili, alto senso dei proprî doveri di cittadino e di concittadino, che spinge a trascurare o sacrificare il benessere proprio per l’utilità comune: dare prova di civismo. :-D
Swissabroad 2 mesi fa su tio
Sensibilità per le esigenze della comunità in cui il cittadino vive; senso dei propri doveri di cittadino.
Bat 2 mesi fa su tio
Fare zona pedonale. E multe ai contravventori
Viperus 2 mesi fa su tio
Problema noto….e non si fa niente come al solito.
Koblet69 2 mesi fa su tio
problema riscontrato in ogni comune,mamme co auto e SUV che se potessero parcheggerebbero direttamente in classe ,e soesso come ad es.a Sementina per fare 300 m da casa a scuola!!!!non parliamo poi di belli zona scuole nord..
TheLord 2 mesi fa su tio
La cosa più divertente è che in quel stabile c’è un autorimessa interna, ma nessuno la utilizza…
Swissabroad 2 mesi fa su tio
quello stabile.....un'autorimessa....mi sa che a scuola ci dovrebbe tornare tanta gente che qui posta contenuti incomprensibili o con tanti errori grammaticali
cromito 2 mesi fa su tio
Urca @Swissabroad che leone da tastiera! Lei è veramente colto! Mi è piaciuto molto questo bel commento inutile. Comunque Professore stellato mi dica, quanto fa all'ora per insegnare l'Italiano? Giusto per sua informazione, mi sembra di aver compreso pienamente ciò che @TheLord volesse dire, le consiglio vivamente di tornare a scuola per imparare bene a comprendere i testi e soprattutto quando è meglio tenere la bocca chiusa.
Swissabroad 2 mesi fa su tio
@cromito: URCA vede, anche il suo di commento è inutile, anzi direi pretestuoso. Per insegnare l'italiano...non faccio, eventualmente costo. Ma sa, basterebbe leggere un pochino di più ma non a tutti può piacere, ci mancherebbe. I testi li comprendo benissimo senza la necessità di ritornare a scuola, ma i testi in questo blog sono (non di rado) un'accozzaglia di vocaboli stesi uno in fila all'altro. Legga bene i post di questo articolo, ma in generale quelli di questo sito. Da rabbrividire. Ecco che quindi a scuola ci dovrebbe tornare (almeno per i corsi della lingua di Dante) un fetta sostanziosa della popolazione. Mica c'è da offendersi, è la realtà. Pace e bene.
sirio.74 2 mesi fa su tio
Questo problema é purtroppo comune in tutte le scuole, i genitori si lamentano del traffico senza rendersi conto che il traffico sono loro. Stranamente, basta passare il Gottardo per vedere che i bambini vanno a scuola a piedi o in bicicletta, e ancora più strano ci sono genitori che aiutano i bambini ad attraversare le strade. È incredibile che qui non si trova un genitori che metta a disposizione un po' del suo tempo... Come sempre é più facile lamentarsi che fare qualcosa!
Snowwhite 2 mesi fa su tio
Bravo, concordo su tutto.
Nigelle 2 mesi fa su tio
Oltre Gottardo, i bimbi vanno a scuola a piedi o con la bici (in tanti istituti è proibito accompagnarle con veicoli) ci si organizza con i pedibus già durante l'estate x avere tanti adulti disponibili in modo da averli impegnati ma non troppo e di avere una certa flessibilità !
Snowwhite 2 mesi fa su tio
Ma infatti. Tutte scuse perché nessuno ha una sana mentalit e la voglia di cambiare le cose. Poi vorrei ricordare che, quando ero piccola io, il pedibus non c'era, eppure si andava a piedi, coi compagni, saltando nelle pozzanghere, socializzando e magari si trovava anche una bella chiocciola o salamandra, nei giorni di pioggia.
don lurio 2 mesi fa su tio
Ecco ecco ma la parità di diritti , congedo parentale , _ occuparsi delle famiglia portare a scuola fi figli con auto moto ecc... ecc. va bene ma di seguito insegnare ai figli il comportamento parcheggiare dove e autorizzato fermarsi dove autorizzato. Non solo criticare le autorità. Non far intervenire la POLIZIA e dopo reclamare che fanno cassetta.... capito
Leonardo-P 2 mesi fa su tio
Pedibus un corno dato che è una soluzione che richiede la disponibilità dei genitori che è quasi impossibile trovare chi ha tempo da dedicare al servizio. Come al solito sempre sulla nostra pelle perché il comune e la politica non trovano soluzioni se non quella della repressione facendo ricorso alla polizia la quale dovrebbe occuparsi di delinquenza dilagante e non di chi parcheggia, pur comprendendo qualche piccolo fastidio e disagio, ma che il tutto si svolge in un arco temporale di un massimo di 10 minuti. È anche vero che chi si lamenta soffre non poco di una frustrazione derivante da una vita triste e vuota. Eppure a Lamone/Cadempino abbiamo problemi ben più noti come corse da pista nella S nel sottopassaggio ferroviario, strisce pedonali assenti al nuovo parcheggio ferroviario, zona 30 sulla carta ma pista da GP in realtà, un traffico assurdo e quello sì indegno quando basterebbe una deviazione dall’autostrada alla zona industriale. Invece no, sia il politico di turno che TIO, entrambi totalmente distanti un secolo dalla vita reale, si occupano di questioni relativamente insignificanti con il primo che non sa come giustificare il lauto guadango e il secondo che gli va dietro con un articolo per riempire qualche vuoto e incassare il cachet pubblicitario. Come al solito partiamo sempre dal problema meno problematico perché per quelli realmente problematici ci vogliono serietà e attributi.
sirio.74 2 mesi fa su tio
Ma guarda che nel resto della Svizzera si trovano genitori/nonni che mettono a disposizione un po' del suo tempo per fare attraversare i bambini, poi l'usanza di portare i bambini in auto é tutta Ticinese...
franco1951 2 mesi fa su tio
Se quello della sicurezza dei figli non è un problema importante, beh allora sei tu fuori dalla realtà e dalla vita reale. Le elementari di Lamone Cadempino sono lontane da certe zone abitate (tipo Cadempino alta) e mandare i figli a scuola a piedi non è la soluzione più sicura. Sono state tolte le corse dell'autopostale del mattino e del pomeriggio e per ora non si sono trovate delle soluzioni. Certo, i genitori dovrebbero impegnarsi di più, ma dare la colpa alla politica non è corretto. Se vuoi essere genitore devi assumerti le tue responsabilità ed essere a disposizione dei figli, anche per accompagnarli a scuola. Tutti predicano il meno stato, in particolare certi partiti, per poi invocarlo nel momento del bisogno, strani gli esseri umani.
Gus 2 mesi fa su tio
La differenza sta nel fatto che nel resto della Svizzera si può vivere con uno stipendio (e quindi uno dei genitori rimane disponibile), mentre con i salari da fame del Ticino entrambi i genitori devono lavorare.
centauro 2 mesi fa su tio
Ci sono anche dei pensionati che se fossero coinvolti per collaborare si renderebbero partecipi per accompagnare gli alunni a scuola e fare sorveglianza, in Italia tanti di loro si occupano a regolare i passaggi pedonali.
Evry 2 mesi fa su tio
Questa è purtroppo la realtà, le mamme e babbi in primis a educare i Bambini a NON utilizzare i Bus-Scuola e mezzi pubblici oppure a fare una bella passeggiata a piedi per recarsi a scuola!!!! Che VERGOGNA
sony bravo 2 mesi fa su tio
Siamo un popolo stressato è poca tolleranza! Vi da fastidio tutto ma veramente tutto. Così peggiorate le cose! Lasciate stare fatte una vita più rilassante.
Snowwhite 2 mesi fa su tio
Hai ragione: mi da fastidio quando vedo genitori che abitano a 3m da scuola accompagnano i figli col SUV a scuola, intralciando i marciapiedi, dove evtl deve passare anche gente anziana o in sedia a rotelle come me. Per non parlare che ai bimbi non farebbe male fare due sani passi e poter addirittura saltare nelle pozzanghere per divertimento, mentre socializzano coi compagni, come si faceva una volta. Cordiali saluti
KeepCalm 2 mesi fa su tio
lascerei anche stare se non fosse per il fatto che (dove vivo io) ci sono persone che parcheggiano nei parcheggi del condominio con la scusa " e ma devo solo portare la/il bambina/o a scuola" e come già successo,danneggiano pure le auto parcheggiate di noi condomini senza nemmeno lasciare un bigliettino..nemmeno il cartello con la scritta che è un parcheggio privato e la multa fino a 2'000 fr li ferma,inoltre non posso fare niente anche se è il mio parcheggio...e dovrei essere tollerante? vorrei vedere te in certe situazioni...a parole è facile!!
Gigetto 1970 2 mesi fa su tio
Ma...... Cosa intendi per paesello? E cosa intendi per incivili? Con chi ce l'hai?
Swissabroad 2 mesi fa su tio
con chi vuoi che ce l'abbia un'ameba frustrata. Con i vicini di casa..."azzurri"...
Lucia69 2 mesi fa su tio
si comportano esattamente come nel loro paesello d'origine..... incivili!
KeepCalm 2 mesi fa su tio
Guardi che ci sono anche le/gli Svizzere/i che parcheggiano selvaggiamente quando vanno a prendere i figli all'asilo/scuola..solo perchè si parla di Cadempino,e tutti sanno che c'è una forte concentrazione di Italiani non le dà il diritto di sparare a zero. Brutto vedere come Lei e molti altri qua dentro aspettino solo l'articolo "giusto" per dare addosso sempre solo agli Italiani e poi chissà come vi comportate appena vi staccate dalla tastiera dietro alla quale state nascosti a sparar sentenze..
Antonio97 2 mesi fa su tio
Secondo me lei è frustrata
Frankeat 2 mesi fa su tio
Che commento di ardem
Swissabroad 2 mesi fa su tio
Io penso che lei viva con delle repressioni dalla nascita. Per caso qualche "azzurro" le ha rovinato l'esistenza ? No giusto per sapere...
Frontaliereoriginal 2 mesi fa su tio
Quindi questo 69 per cosa sta, andando a esclusione l'età o l'anno di nascita non penso altrimenti sei da ricovero, il QI sicuramente no quello non supera il 10...altro?
Swissabroad 2 mesi fa su tio
Sarà la Lucia de I Promessi Sposi ? 😅
centauro 2 mesi fa su tio
È una certa posizione.....
Swissabroad 2 mesi fa su tio
Sarà il 69 che le da alla testa...
NOTIZIE PIÙ LETTE