Immobili
Veicoli

MENDRISIO Stabio si spegne per risparmiare energia

28.09.22 - 17:54
Il Municipio in un comunicato odierno ha elencato tutte le iniziative intraprese per limitare utilizzo di elettricità.
Tipress
Stabio si spegne per risparmiare energia
Il Municipio in un comunicato odierno ha elencato tutte le iniziative intraprese per limitare utilizzo di elettricità.

STABIO - Il Municipio di Stabio dopo aver adottato misure immediate di risparmio energetico con lo spegnimento dell’illuminazione pubblica della Casa comunale, del Castello e del Museo della civiltà contadina, ha deciso di attuare altri provvedimenti nella gestione degli edifici pubblici e nell’illuminazione stradale.

Nel corso di settimana scorsa tutti i dipendenti pubblici sono stati invitati a evitare l’utilizzo di apparecchi energivori non necessari allo svolgimento dei propri compiti, non lasciare in standby gli apparecchi elettronici, di arieggiare i locali in modo puntuale e non continuo e di limitare a 20° la temperatura dei locali.

Ma i provvedimenti non si fermano qui. A breve inizierà anche la campagna di sensibilizzazione rivolta alle economie domestiche, che per la durata di un mese, ogni settimana riceveranno una locandina contenenti dei consigli sul risparmio energetico. Parallelamente, tutte le attività commerciali saranno invitate a spegnere le vetrine e gli impianti pubblicitari dopo le ore 22/23:00 e di sostituire tutte le lampadine ad alto dispendio energetico con lampade LED.

Le scuole e gli edifici pubblici che restano al buio
Sul territorio comunale sono state individuate diverse misure che mirano a ridurre l'utilizzo di elettricità, che saranno attuate in modo graduale nel corso delle prossime settimane. Di seguito le iniziative che verranno intraprese in tal senso:

    • Spegnimento illuminazione notturna Scuola infanzia via Luvee e Scuola Infanzia di
      via Arca
    • Spegnimento illuminazione notturna Scuola elementare e Scuole medie dalle ore 24.00
      alle ore 05.00/05.30
    • Temperatura aule scolastiche e uffici amministrativi a 20°
    • Spegnimento illuminazione passaggio pedonale Casa del Sole
    • Spegnimento vetrine spazio espositivo Natale Albisetti
    • Spegnimento illuminazione notturna Ecocentro
    • Spegnimento illuminazione notturna magazzini comunali
    • Spegnimento illuminazione notturna della sede delle AMS
    • Spegnimento illuminazione notturna dalle ore 22.00 del parco della Chiesa di San Pietro

I lampioni avranno un "coprifuoco"
Anche l'illuminazione pubblica verrà sacrificata in nome del risparmio energetico. I lampioni delle strade elencate di seguito, verranno spenti a una certa ora: 

    • Il passaggio pedonale tra via Cava e via Luvee (i pedoni possono utilizzare la strada comunale di via Cava e via Ligornetto) dalle ore 23.00
    • Il passaggio pedonale tra via Giulia e via Castelletto (i pedoni possono utilizzare la strada comunale di via Vignascia) dalle ore 23.00
    • Spegnimento illuminazione pubblica di via Luvee (tra via Ligornetto e Scuola dell’Infanzia)
    • Spegnimento anticipato dell’illuminazione pubblica sulle strade comunali e cantonali di un’ora durante la stagione invernale
    • Spegnimento illuminazione pubblica fermata mezzi pubblici e area pubblica di via Segeno dalle ore 24.00 alle ore 05.00
    • Spegnimento passaggio pedonale tra via Giulia e via Cantonale dalle ore 24.00 fino alle ore 05.00

Il Municipio resterà spento a Natale
Data la particolare situazione energetica di quest'anno, il comune ha deciso di prendere dei provvedimenti anche per quanto riguarda le decorazioni natalizie:

    • L'albero di Natale in Piazza Maggiore e alla Chiesa di San Pietro verrà spento alle ore 24.00
    • Nessuna luminaria verrà installata sui lampioni
    • Nessuna illuminazione verrà posta sulle finestre della Casa Comunale

L’obiettivo delle Autorità è di evitare una situazione di penuria energetica in Svizzera grazie alla fattiva e proficua collaborazione volontaria di tutti: dipendenti comunali, popolazione e attività economiche. Il Municipio ricorda inoltre alla cittadinanza che è possibile ricevere incentivi finanziaria per risanamenti energetici e interventi di risparmio energetico.

COMMENTI
 
NOTIZIE PIÙ LETTE