Immobili
Veicoli

Cantone/SvizzeraNeomamme, il periodo di protezione dal licenziamento resta così come è

19.08.22 - 17:06
Respinta la proposta ticinese di portare a dodici mesi il tempo "cuscinetto" in cui non si può essere licenziate
Foto TiPress
Fonte ATS
Neomamme, il periodo di protezione dal licenziamento resta così come è
Respinta la proposta ticinese di portare a dodici mesi il tempo "cuscinetto" in cui non si può essere licenziate

BERNA - L'iniziativa cantonale ticinese per prolungare il periodo di protezione dal licenziamento delle neomamme è eccessiva secondo la Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale (CAG-N) che ha deciso di non dare seguito al testo. La CAG-N ha nettamente ridimensionato le richieste presentando una propria iniziativa.

L'iniziativa, scartata con 16 voti contro 9, chiedeva di estendere a dodici mesi il periodo di protezione dal licenziamento dopo il parto, invece delle attuali 16 settimane. Prevedeva inoltre che durante il primo anno di vita del bambino le madri potessero ottenere un congedo non retribuito equivalente a una riduzione massima del 30% dell'orario di lavoro.

Il testo si spinge troppo oltre, agli occhi della commissione. Quest'ultima ha presentato una propria iniziativa che chiede di estendere da 16 a 20 settimane la protezione dal licenziamento.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO