Immobili
Veicoli

CANTONEPer il settore turistico il 2022 è partito bene

09.05.22 - 09:23
Nel primo trimestre del 2022, in Ticino sono stati registrati più pernottamenti che nel periodo prepandemico
Archivio Tipress
CANTONE
09.05.22 - 09:23
Per il settore turistico il 2022 è partito bene
Nel primo trimestre del 2022, in Ticino sono stati registrati più pernottamenti che nel periodo prepandemico

BELLINZONA - A Pasqua il settore turistico ticinese ha fatto il pieno di visitatori, con gli alberghi che hanno registrato il tutto esaurito. Ma già i primi tre mesi dell'anno hanno fatto registrare risultati nettamente migliori rispetto agli anni prepandemici. Lo aveva di recente annunciato Lorenzo Pianezzi, di HotellerieSuisse Ticino.

Ora lo confermano ufficialmente anche i dati statistici, pubblicati oggi dall'Osservatorio del turismo: nel primo trimestre del 2022 in Ticino sono stati registrati 284'649 pernottamenti, ossia +14,7% rispetto al 2021 e +14,9% nel confronto con la media 2015-2019.

Soprattutto ospiti dal resto della Svizzera - Per quanto riguarda la provenienza dei visitatori, resta molto forte il mercato interno. Anche nei primi tre mesi dell'anno - lo si evince ancora dalle più recenti statistiche - la maggior parte degli ospiti è infatti arrivata dal resto della Svizzera, con un aumento del 39% rispetto alla media registrata nel periodo tra il 2015 e il 2019. È cresciuta invece del 4,4% la presenza di turisti internazionali.

In Svizzera un trimestre con 8 milioni di pernottamenti - A livello nazionale - come comunica l'Ufficio federale di statistica - da gennaio a marzo 2022 il settore alberghiero svizzero ha registrato 8 milioni di pernottamenti, pari a un aumento del 55,5% (+2,9 milioni di pernottamenti) rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. I visitatori stranieri hanno generato 3 milioni di pernottamenti (+187,6%; +1,9 milioni). Per gli ospiti indigeni sono stati rilevati 5,1 milioni di pernottamenti (+22,4%; +924’000).

Se si considera soltanto il mese di marzo, sempre a livello nazionale si parla invece di 3 milioni di pernottamenti, con un aumento del 60,4% rispetto allo stesso mese del 2021. In questo caso, i turisti stranieri hanno generato 1,2 milioni di pernottamenti (+194,6%; +787’000). Per gli ospiti indigeni sono stati rilevati 1,8 milioni di pernottamenti (+23,5%; +347’000).

Ottimismo per l'estate - Durante il recente periodo pasquale, il settore alberghiero aveva osservato un netto calo delle richieste dell'ultimo minuto: in molti hanno infatti prenotato il pernottamento con largo anticipo. Un fenomeno che si rileva anche in vista dell'estate, come confermava ancora Lorenzo Pianezzi. Il settore sta pertanto guardando con ottimismo al periodo turistico estivo.

NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO