Cerca e trova immobili

CAPRIASCADieci piante in più per la Giornata della buona azione

16.11.21 - 12:50
Coop Ticino ha aderito al progetto di ProFrutteti per la salvaguardia delle antiche varietà di meli in Capriasca.
Coop - Sandro Mahler
Il Consiglio regionale di Coop al lavoro per piantare 10 meli sulla Piana di Sala.
Il Consiglio regionale di Coop al lavoro per piantare 10 meli sulla Piana di Sala.
Dieci piante in più per la Giornata della buona azione
Coop Ticino ha aderito al progetto di ProFrutteti per la salvaguardia delle antiche varietà di meli in Capriasca.
A Sala Capriasca «15 anni fa c’erano 66 alberi di melo e 32 varietà sulla Piana di Sala. Nel tempo sono morte la metà delle piante perché vecchie o poco curate».

CAPRIASCA - Dieci nuovi meli sul nostro territorio. Per un gesto dedicato alla natura. Domenica 7 novembre si è svolta a Capriasca la Giornata della buona azione del Consiglio regionale di Coop. Per l'occasione, i delegati di Coop hanno contribuito a mantenere ricco il patrimonio biogenetico piantando dieci meli sulla Piana di Sala Capriasca, da sempre caratterizzata da antiche varietà di questa pianta.

Alberi da salvare - «Piantando un albero contribuiamo alla biodiversità dando seguito alla diversità frutticola lasciata dai nostri avi e, a lungo termine, dando cibo e alloggio a numerosi animali» spiega Muriel Hendrichs di ProFrutteti. Il sostegno dell’uomo è importante in casi come Sala Capriasca: «15 anni fa c’erano 66 alberi di melo e 32 varietà sulla Piana di Sala. Nel tempo sono morte la metà delle piante perché vecchie o poco curate. Il progetto di ProFruttetti ci ha permesso di salvare le varietà più interessanti e renderle disponibili per nuove piantagioni».

Tutti gli anni, un giorno speciale - Ogni anno, indicativamente in primavera, Coop organizza delle attività concrete sull’arco di una giornata, detta della buona azione, in cui i suoi collaboratori si adoperano con un atto tangibile verso chi ha bisogno.

Sostieni anche tu la Vallemaggia e la Mesolcina.
Entra nel canale WhatsApp di Ticinonline.
NOTIZIE PIÙ LETTE