tipress
+9
CANTONE
01.09.2021 - 18:450

Vaccinazione itinerante: «Ottimo inizio, c'era la coda»

Ryan Pedevilla è fiducioso: «Gli obbiettivi prefissati sono raggiungibili».

I numeri promettono bene: «In agosto si sono registrate 1000 vaccinazioni e 250 iscrizioni al giorno»

LUGANO - È iniziato settembre e si sono accesi i motori del bus vaccinale itinerante. In 28 giorni toccherà altrettante tappe per vaccinare chiunque lo voglia, a patto che abbia compiuto i 16 anni d'età.

Prima fermata oggi a Trevano, pre la precisione al Campus SPAI/SSPSS (dalle 11 alle 18). Domani sarà la volta di Lugano, in zona Cornaredo, dalle 12 alle 19.  L'inizio è promettente. «Fino all'una, quindi dopo un paio d'ore, c'è sempre stata coda e si sono iscritti in una trentina. La maggior parte sono studenti, con qualche eccezione», sottolinea Ryan Pedevilla, capo della sezione del militare e della protezione della popolazione. «Ci aspettiamo un centinaio di persone al giorno, ma abbiamo una capacità operativa di oltre 200 vaccinazioni, nel caso fosse necessario», aggiunge.

In questo senso, la tappa odierna sembra fortunata. «Ovviamente non andrà sempre così. Nelle valli periferiche ci saranno alcune tappe dove l'affluenza sarà minore. Laddove invece dovessimo riscontrare un afflusso importante, siamo pronti a definire un appuntamento ulteriore. Andremo a riproporre la vaccinazione, non all'interno della campagna "on the road", ma in una giornata separata e decisa ad hoc».

Per Pedevilla, considerata la valutazione odierna del Consiglio federale che, in sostanza, aspetta ancora a estendere l'obbligo del certificato vaccinale, l'interesse mostrato oggi è un segno positivo: «Significa che le persone arrivano non perché sotto pressione, ma perché mosse dalla consapevolezza che ciò è necessario».

I numeri, in questo senso, promettono bene: «Nel mese di agosto - conclude il capo della sezione del militare e della protezione della popolazione - abbiamo avuto circa 250 nuove iscrizioni al giorno. A queste andranno aggiunti coloro che si presenteranno dal 4 settembre, in modalità walk-in, al centro vaccinale di Giubiasco. Fino a ora, nei giorni operativi dal martedì al sabato, vacciniamo circa 1000 persone al giorno, un ottimo risultato che dovrebbe permetterci di raggiungere entro fine settembre l'obbiettivo delle 240 mila persone che hanno ricevuto almeno una dose».

Sempre senza appuntamento ci si potrà presentare dal 4 settembre al centro vaccinale di Giubiasco (modalità walk-in), purché non ci sia troppa coda. Dallo stesso giorno più farmacie avranno a disposizione dosi di vaccino. Domenica 5 settembre, infine, al centro cantonale di Giubiasco vi sarà una giornata dedicata ai ragazzi tra i 12 e i 15 anni (accompagnati da un genitore).

tipress
Guarda tutte le 13 immagini
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-10-17 09:52:30 | 91.208.130.87