Immobili
Veicoli

CANTONESette distretti sotto l'occhio dei radar

16.07.21 - 17:25
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia. Luganese tartassato.
Ti-Press (archivio)
Sette distretti sotto l'occhio dei radar
La prossima settimana i controlli mobili risparmieranno solo la Vallemaggia. Luganese tartassato.
Tre controlli semi-stazionari sono invece in programma a Mezzovico, Ligornetto e Visletto.

BELLINZONA - Come ogni venerdì la Polizia cantonale e le polizie comunali comunicano dove, in ottica di prevenzione della circolazione stradale, saranno effettuati i controlli della velocità mobili e semi-stazionari dal 19 al 25 luglio.

La prossima settimana i radar mobili saranno piazzati in sette degli otto distretti ticinesi. Non vi sarà alcun controllo solo in Vallemaggia. Particolarmente tartassato, come spesso capita, è il Luganese dove saranno ben venticinque le località controllate (vedi box). Sono inoltre previsti anche tre controlli della velocità semi-stazionari a Mezzovico, Ligornetto e Visletto.

Qui di seguito la lista di tutte le località interessate:

Distretto di Bellinzona:

 Castione
 Arbedo
 Bellinzona
 Gnosca
 Carasso

Distretto di Riviera:

 Biasca

Distretto di Blenio:

 Olivone
 Aquila

Distretto di Leventina:

 Pollegio
 Airolo
 Bedretto

Distretto di Locarno:

 Tegna
 Locarno
 Gordola
 Orselina

Distretto di Lugano:

 Taverne
 Mezzovico
 Lamone
 Muzzano
 Origlio
 Vezia
 Massagno
 Gandria
 Viganello
 Valcolla
 Gravesano
 Manno
 Agno
 Melano
 Brusino Arsizio
 Molino Nuovo
 Centro
 Loreto
 Cureglia
 Pezzolo
 Sureggio
 Vaglio
 Sala Capriasca
 Bidogno
 Lelgio

Distretto di Mendrisio:

 Novazzano
 Mendrisio
 Chiasso

La Polizia Cantonale ricorda pure che «la velocità elevata permane una delle maggiori cause d'incidenti con esiti gravi e a volte pure letali», e rinnova l’invito ai conducenti «di rispettare i limiti a tutela della propria incolumità e di quella degli altri utenti della strada».

Le forze dell'ordine poi specificano che da questa lista sono esclusi i rilevamenti con le vetture civetta e i controlli con pistola laser, che «devono essere utilizzati esclusivamente per contrastare infrazioni gravi alla Legge federale sulla circolazione stradale». Inoltre, la misura non si applica ai controlli mobili sulla rete autostradale come da parere negativo espresso dall’Ufficio federale delle strade (USTRA).

La Polizia Cantonale conclude evidenziando «di avere la facoltà di svolgere, straordinariamente, dei controlli non annunciati allo scopo di reprimere infrazioni gravi e garantire la sicurezza degli utenti della strada». I controlli preannunciati possono pure non aver luogo a causa di esigenze di servizio o problemi tecnici.

COMMENTI
 
don lurio 1 anno fa su tio
Giusto fare i controlli non é colpa della Polizia . Chi ha voluto i radar sono i cittadini che si lamentano che non fanno i controlli e segnalano alla Polizia le strade che vengono usate a velocità non consentita. Rispettare la velocità segnalata evitare le contravvenzioni .Chi rispetta non ha alcun motivo di reclamare. I turisti non reclamano nei loro cantoni o nei paesi limitrofi fano i controlli e sono molto severi.
Tato50 1 anno fa su tio
Perfetto ;-))
seo56 1 anno fa su tio
Semplicemente vergognoso per quanto riguarda il distretto di Lugano!!!!! 😡😡😡😡😡😡
lollo68 1 anno fa su tio
Saranno contenti i numerosi turisti in Vallemaggia! Meglio sarebbe controllare tutti quelli che guidano ancora con il cellulare in mano: sono i più pericolosi!😤
toro75 1 anno fa su tio
Nel Luganese fate prima a dire dove non ci sono i radar
F/A-19 1 anno fa su tio
Una maniera come un’altra per tira su danee....., io sono un buon contribuente, almeno mi ringraziassero!!
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO