Deposit
LUGANO
26.04.2021 - 18:060

Il Consiglio svizzero della stampa bacchetta Tio

Critiche a un articolo su un contagio Covid asseritamente avvenuto in clinica

di Redazione

LUGANO - Il Consiglio svizzero della stampa, con una presa di posizione inoltrata oggi, ha criticato l’articolo “Entra in clinica sano e si ammala di coronavirus” che abbiamo pubblicato lo scorso 10 novembre, accogliendo così il reclamo della Clinica Hildebrand di Brissago, clinica coinvolta nei fatti descritti all’interno dell’articolo a firma di un nostro collaboratore esterno. Il Consiglio della stampa - pur riconoscendo l’interesse pubblico per il tema trattato - rimprovera alla testata di “aver disatteso il dovere di ricerca della verità, dando per fatti assodati ipotesi in realtà non verificate, né confermate”. Inoltre rimprovera all’autore dell’articolo “di non essere stato in grado di garantire la necessaria indipendenza” nella descrizione dei fatti.

L’articolo illustrava la disavventura di un paziente ammalatosi di Covid. Una vicenda che è stata raccontata da parte nostra con il solo e unico obiettivo di fare chiarezza sull’episodio e sfruttando informazioni raccolte direttamente sul posto dal giornalista.

Ticinonline prende atto che il Consiglio svizzero della stampa ha accolto la versione della clinica e non quella del paziente. 


YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-11-30 14:31:30 | 91.208.130.89