Carnevale Nebiopoli
CHIASSO
22.04.2021 - 10:010

Il Nebiopoli s'ha da fare, anche col passaporto vaccinale

È scattata l'organizzazione. I promotori sono in cerca di compromessi per tornare alla normalità

CHIASSO - Se quest'anno i festeggiamenti di carnevale hanno avuto luogo soltanto in forma virtuale, per l'anno prossimo si cercheranno invece i compromessi per un ritorno alla normalità. È questa la direzione che intendono seguire gli organizzatori del Carnevale Nebiopoli di Chiasso. «Restiamo positivi sull'impatto dei vaccini nel corso di quest'anno, speranzosi che si potrà quindi dopo l'estate pianificare la costruzione dei carri e il lavoro delle guggen».

Insomma, il conto alla rovescia per l'edizione 2022 dei festeggiamenti chiassesi è ufficialmente cominciato. Ma l'organizzazione richiedera «ragionamenti molto profondi, difficili da fare per il prossimo futuro». In particolare allo stato attuale il comitato sta studiando diverse forme di “piano di protezione” e si dice d'accordo a recepire il passaporto vaccinale, nel caso in cui questo venga imposto dalle autorità federali e cantonali. E si sta inoltre sviluppando un software di tracciamento.

L'intenzione è poi di sfruttare l'estate per effettuare dei test su grande scala. «L'idea principale - spiegano i promotori - è quella di sfruttare il periodo estivo per organizzare degli eventi assieme ai nostri partner e sponsor proprio per effettuare dei test e dare la possibilità alle attività e ai nostri fornitori di “lavorare” durante il periodo estivo».

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-05-15 08:16:04 | 91.208.130.87