Deposit - foto d'archivio
CANTONE
16.03.2021 - 19:440
Aggiornamento : 17.03.2021 - 08:06

Anche il Governo condanna i "bocconi avvelenati"

«Anche un singolo caso è un'azione riprovevole», ha dichiarato oggi davanti al Gran Consiglio il direttore del DSS

BELLINZONA - Dal rapporto annuale 2019 per la Svizzera complessivamente risultano 1'470 richieste di consulenza per avvelenamenti. La polizia cantonale riceve 5-10 segnalazioni ogni anno sul fenomeno. La competenza è del Ministero pubblico. Lo ha ricordato oggi Raffaele De Rosa, rispondendo all'interpellanza sui "bocconi avvelenati" presentata da Tamara Merlo e Sabrina Aldi

La Legge federale sulla protezione degli animali sanziona il reato di maltrattamento di animali.  «Il Governo ritiene che anche un singolo caso è un'azione riprovevole - ha aggiunto il consigliere di Stato -. Ma pensa che la popolazione sia sufficientemente sensibile sul tema, senza il bisogno di organizzare una ulteriore campagna di sensibilizzazione».

Il Consiglio di Stato invita ancora la popolazione - così come aveva fatto il Municipio di Lugano - a denunciare questi «ignobili atti». E sottolinea che è in previsione la creazione di un protocollo operativo.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2021 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2021-09-29 04:32:17 | 91.208.130.87