TiPress - foto d'archivio
CANTONE
20.11.2020 - 14:270
Aggiornamento : 15:03

L'Ordine dei medici prende le distanze dal dottor Ostinelli

«Dà in pasto all'opinione pubblica perenne sfiducia verso chi da 9 mesi combatte la pandemia in corsia e non sui social»

La Commissione deontologica ha aperto una procedura nei confronti del dottore e attende una presa di posizione da parte dell'Ufficio del medico cantonale.

BELLINZONA - «Pubblica regolarmente sui suoi canali social messaggi provocatori, getta discredito sull’operato delle autorità sanitarie, degli ospedali e dei medici sul territorio, cerca di sminuire la pericolosità della pandemia e la necessità di intervenire per arrestarne la propagazione, e lascia intendere che chi non la pensa come lui è parte di un piano complottista volto a manipolare e danneggiare la popolazione». È con queste parole che l’Ordine dei medici del Canton Ticino (OMCT) parla del Dr. med. Roberto Ostinelli, membro dello stesso ordine. E con un comunicato ufficiale prende le distanze dal dottore.

Le idee espresse sui social dal dottor Ostinelli - anche in svariati video - nelle scorse settimane erano state oggetto di alcuni articoli sulla stampa. Il medico ha molti sostenitori e dai suoi pazienti viene spesso elogiato.

L’OMCT tende a precisare che «non mette in discussione la libertà d’espressione e il diritto di esprimere posizioni diverse rispetto a quelle delle autorità e della stragrande maggioranza degli operatori sanitari». Ma «rigetta il modo denigrante e offensivo con il quale si esprime il Dr. med. Ostinelli, come pure il metodo caotico, se non manipolatorio, con il quale vengono diffuse certe informazioni».

Il Dr. med. Roberto Ostinelli sconsiglia ad esempio il ricorso al tampone, affermando che gli asintomatici «non sono contagiosi», e scoraggi la vaccinazione antinfluenzale. Affermazioni che - sostiene ancora l’Ordine - «rappresentano un potenziale pericolo per la salute pubblica e per la buona riuscita della strategia di contenimento della pandemia». È stato lo stesso consigliere federale Alain Berset, infatti, a incoraggiare ieri proprio dal Ticino la popolazione svizzera a sottoporsi al tampone al primo sintomo.

«Critiche e suggerimenti costruttivi volti a migliorare la prevenzione, la cura dei pazienti e la strategia sanitaria sono benvenuti - scrive ancora l’OMCT -, ma vanno proposti, vagliati e discussi nelle sedi sanitarie opportune, con toni adeguati e con evidenze scientifiche comprovate a supporto, e non dati in pasto all’opinione pubblica come un perenne atto di sfiducia verso chi da nove mesi sta combattendo la pandemia in corsia e non sui social».

L’Ordine dei medici ha deciso di «prendere decisamente le distanze» dal Dr. med. Ostinelli «a tutela del buon nome dell’OMCT e della stragrande maggioranza dei medici che stanno combattendo contro la pandemia, mettendo anche a rischio la propria vita». È bene infatti ricordare che i membri dell’Ordine, quando esprimono pubblicamente la loro opinione su questioni mediche e scientifiche, devono comunque sempre rispettare le norme deontologiche dell’Ordine stesso e della FMH. 

Per queste ragioni, la Commissione deontologica dell’OMCT ha aperto una procedura nei confronti del Dr. med. Ostinelli. E il Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici del Cantone Ticino «si aspetta quanto prima» una presa di posizione in merito da parte dell’Ufficio del Medico cantonale.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-12-02 20:21:10 | 91.208.130.85