CANTONELa maestra ha il Covid, è un segreto?

01.11.20 - 10:00
Il caso di un asilo del Sottoceneri potrebbe "fare scuola". Le spiegazioni del Decs
tipress
La maestra ha il Covid, è un segreto?
Il caso di un asilo del Sottoceneri potrebbe "fare scuola". Le spiegazioni del Decs

BELLINZONA - Il caso di una maestra positiva al Covid ha creato scompiglio in una scuola d'infanzia del Sottoceneri. La positività della maestra - sostituita da una supplente senza spiegazioni - è stata trattata in modo riservato dal Decs e dalla direzione della scuola. Cosa che ha fatto imbestialire diversi genitori. 

«È semplicemente assente». È la risposta che le famiglie avrebbero ricevuto dall'istituto, a quanto riferisce il Caffè nella sua edizione odierna. Nessuna comunicazione in merito è stata emanata dal Decs. Sarebbe stata la stessa docente, confidandosi con una mamma, a confermare i sospetti. 

E così è scoppiata la polemica. La notizia ha fatto il giro del paese, e il Decs ha dovuto precisare - in una comunicazione del 26 ottobre - che il caso specifico non implica un obbligo di quarantena. «Chi non è stato contattato direttamente dall’autorità sanitaria non è tenuto a mettersi in isolamento o in quarantena e prosegue pertanto normalmente l’attività scolastica in presenza» si legge nel documento. 

È l'ufficio del medico cantonale a stabilire le misure necessarie. Le direzioni scolastiche - precisa il Decs - non vengono informate d'ufficio. In assenza di comunicazioni dal Dss, i docenti assenti per positività o quarantena «vanno considerati come casi singoli, e l'attività scolastica pertanto prosegue normalmente». Nella scuola in questione, però, d'un tratto i bambini presenti sono dimezzati, per precauzione delle famiglie, riferisce il domenicale. 

NOTIZIE PIÙ LETTE