Archivio Depositphotos
CANTONE
31.08.2020 - 19:040

La pianta invasiva va messa nel sacco

I Comuni della Valle di Blenio incentivano la raccolta separata delle neofite

ACQUAROSSA - La gestione delle piante invasive richiede lo sforzo di tutti: cittadini, agricoltori e professionisti attivi sul territorio. Ecco dunque che i Comuni di Blenio, Acquarossa e Serravalle mettono a disposizione sacchi da sessanta litri appositamente previsti per il corretto smaltimento delle neofite. «Per evitare la loro propagazione - si legge in una nota - è infatti necessario trattare questi scarti vegetali come rifiuti». Devono quindi finire all'inceneritore.

Si parla in particolare del poligono del Giappone, che si diffonde facilmente e genera così crescenti costi economici e ambientali.

Ora con il sacco si aggiunge un ulteriore strumento di sensibilizzazione al piano di gestione avviato nel 2014.

I sacchi sono a disposizione gratuitamente dei cittadini presso gli uffici tecnici e potranno essere ritirati da subito da tutte le aziende attive sul territorio.

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter

TikTok


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-11-24 10:49:40 | 91.208.130.85