Immobili
Veicoli

CANTONEAuto contromano: «C'è chi ha provato a fermarle bucando le gomme»

27.08.20 - 06:02
Dopo l'episodio di martedì sull'A2, l'ex portavoce TCS Gazzola invita a non drammatizzare: «Casi rari, ma pericolosi»
lettore tio/20minuti
Auto contromano: «C'è chi ha provato a fermarle bucando le gomme»
Dopo l'episodio di martedì sull'A2, l'ex portavoce TCS Gazzola invita a non drammatizzare: «Casi rari, ma pericolosi»
Intanto, nell'anno in corso, d'incidenti legati a veicoli che viaggiavano nel senso opposto di marcia se ne sono verificati già due. In pratica lo stesso numero dei 4 anni precedenti.

LUGANO - È una delle manovre più pericolose. E per fortuna anche tra quelle che si verificano meno spesso. Ma accade. Come martedì, all'altezza di Bissone in autostrada. Un automobilista, per cause non note, ha imboccato l'A2 nel senso opposto di marcia. Fortunatamente senza conseguenze, anche grazie alla segnaletica luminosa (che ha immediatamente avvertito gli altri automobilisti) e al pronto intervento della Polizia, che ha chiuso la galleria del San Nicolao per il tempo necessario a riportare il veicolo sulla corsia corretta.

Già 2 incidenti quest'anno - Quest'anno, d'altra parte, non sarebbe un episodio isolato. Stando alla Polizia cantonale sono stati già 2 gli incidenti legati a veicoli contromano nel 2020. Entrambi, hanno riguardato persone anziane (i protagonisti avevano rispettivamente 92 e 76 anni). Un anno più "caldo" del solito, quindi, se si pensa che nel 2019 d'incidenti simili se n'è verificato solo uno (con protagonista un 58enne), nessuno nel 2018, uno solo nel 2017 (protagonista un 74enne) e nessuno nel 2016.

«Non stanno bene o sono disorientati» - «Il conducente che inverte la marcia, o entra dalla parte sbagliata in autostrada, è sempre un soggetto non in perfette condizioni psicofisiche, ad esempio sotto l'effetto di alcool o droga, oppure è una persona anziana che perde l'orientamento», spiega Renato Gazzola, per 47 anni al servizio del “Touring club svizzero” in qualità di portavoce.

«Casi isolati, ma pericolosi» - Per Gazzola la situazione non è drammatica: «Se si considera il volume di traffico in generale, gli episodi di auto contromano sono davvero minimi. E spesso tutto si risolve in poco tempo e senza conseguenze». L'ex portavoce tuttavia ammette: «Non è comunque uno scherzo. Se capita l'incidente sovente è grave. E spesso con vittime».

«In Svizzera si è fatto molto in questo senso» - Gazzola ricorda gli sforzi fatti dall'Ustra, ma non solo, a favore di una maggiore sicurezza per gli automobilisti: «Negli ultimi anni si sono moltiplicati gli interventi volti a evitare che i veicoli finiscano nel senso sbagliato di marcia, sia dalle aree di servizio, sia dall'entrate e uscite normali delle autostrade. E stata migliorata la segnaletica e si presta maggiore attenzione alla vegetazione, che può andare a coprire i cartelli stradali».

Non sono mancati gli esperimenti (ad esempio la segnaletica luminosa posta a Grancia e Varenzo all'ingresso dell'autostrada). «Ne sono stati fatti un po' in tutta Europa. Anche di non proprio convenzionali». Gazzola ne ricorda uno dei più curiosi: «Era abbastanza barbaro. Praticamente consisteva in una griglia munita di una serie di chiodi che foravano le gomme. Oltre al danno, c'era anche pericolo per l'automobilista. Credo proprio sia stato accantonato».

COMMENTI
 
negang 1 anno fa su tio
In Svizzera non ci sono caselli di ingresso come in Italia ( per fortuna ) e quindi in certi posti e' possibile imboccare l'uscita invece che l'entrata. L'esempio di Bissone e' li da vedere sotto gli occhi di tutti. Se non vi sono auto in uscita provenienti da Chiasso, e' facile entrarci. Anche in altri posti ho potuto notare la facilità' di ingresso, per cui puo' capitare. In certi casi notturni di scarsa visibilità' e altre occasioni, compresa la non lucidità di alcuno conducenti anziani come spessissimo capita. Non  penso sia però' difficile studiare delle soluzioni elettroniche che permettano di bloccare la corsia di entrata se percorsa al contrario. Semafori rossi che si accendono all'istante , barriere che si muovono e chiudono velocemente la via di accesso ecc ecc. Fatelo studiare ad un Poli come quello di ZH e la soluzione geniale uscirà' di sicuro.
Tato50 1 anno fa su tio
Devi già scassinarli i cancelli, perché sono chiusi a chiave e servono per i servizi di Polizia e quelli delle strade Nazionali. Quindi, se uno ha un po' di sale in zucca si porrà la domanda "perché sono chiusi a chiave" ?
negang 1 anno fa su tio
Tato 50 ! Parlavo di caselli, dove paghi .. con quelli in entrata e uscita non passi in senso contrario. Mentre qua se voglio a Bissone mi infili tranquillamente contromano dalla rotonda.
Tato50 1 anno fa su tio
Scusami negang, ho letto "cancelli" invece di "caselli". Ho mia figlia che lavora in quell'ambito e ogni tanto, se c'è colonna o incidente, fa usi di quei cancelli per uscire dall'austrada-;)) Certo che quello che citi tu è un problema che dovrebbero risolvere con tutta la tecnologia a disposizione-;))
negang 1 anno fa su tio
Vai tra !! Si secondo me con l'lelettronica si fa tutto e in quelle uscite pericolose che possono essere facilmente scambiate per entrate in autostrada ( facile vederle basta fare un giro su google maps ) andrebbero messi dei dispositivi che le chiudano velocemente se un mezzo tentasse di percorrerle in senso inverso.
Equalizer 1 anno fa su tio
Le griglie chiodate che si usano negli States nei posteggi andrebbero benissimo anche da noi, se passi nella direzione giusta ok se provi al contrario.... ordina due gomme nuove.
GI 1 anno fa su tio
Bah, a prescindere dal fatto che mi risulta alquanto difficile capire come si possa entrare "in senso inverso" in autostrada....a chi riesce comunque a farlo....una bella lama chiodata - che lo fermerebbe subito - non è poi così malsana come idea....almeno non entra...evitando possibili incidenti !
chiodone50 1 anno fa su tio
si potrebbero mettere dei sensori che nel caso un veicolo imbocchi lo svincolo contromano attivino dei segnali luminosi e acustici, ma costerebbe troppo vero ? meglio qualche incidente che spendere soldi
curzio 1 anno fa su tio
Tutti gli svincoli, tutte le entrate, tutte le uscite, in tutte le aree di servizio, in tutti i posteggi lungo le autostrade di tutta la Svizzera. Ti rendi conto?
chiodone50 1 anno fa su tio
si potrebbe comprare qualche caccia in meno e salvare vitie umane, perlomeno i sensori sarebbero attivi 24 ore al giorno
tip75 1 anno fa su tio
italiano da terza media..
NOTIZIE PIÙ LETTE
ULTIME NOTIZIE TICINO