Tipress/Soresina
ULTIME NOTIZIE Ticino
FOTO E VIDEO
LUGANO
3 ore
Scontro tra un'auto e una bici: ciclista in pericolo di vita
L'uomo è un 63enne della regione. Alla guida della vettura una 86enne domiciliata nel Luganese.
CANTONE
4 ore
Gottardo: ritardi e attese a sud e a nord
Tra Quinto e Airolo bisogna pazientare anche per un'ora. La strada del passo, inoltre, è chiusa.
LUGANO
6 ore
Se l'arte urbana passa dal Wi-Fi
Presentato questa mattina da Leonardo Angelucci "Wi-Fi: Looking for networks", attivo da novembre
FOTO
CAMORINO
8 ore
Moto contro la barriera metallica
Sul posto due auto della polizia. Chiusa la corsia di sorpasso.
LUGANO
8 ore
Lavori sulla linea del trenino FLP
Il servizio verrà interrotto nelle ore serali. Circoleranno bus sostitutivi.
CANTONE
9 ore
Denunce sul posto di lavoro, scatta la mozione
Il PS chiede al Consiglio di Stato di informare, sensibilizzare e conoscere
CANTONE
9 ore
Agente a processo per un radar: «Una distorsione del sistema»
Il comitato OCST dei funzionari di polizia esprime il massimo sostegno al collega
CANTONE / SVIZZERA
11 ore
Quando "la plastica" si vede nella pipì dei bambini
Trovate anche tracce di bisfenolo A, classifica come sostanza con effetti tossici
CANTONE / URI
12 ore
Le vacanze autunnali bloccano il San Gottardo
La coda al portale nord della galleria ha già toccato i 10 chilometri
FOTO
CANTONE
21 ore
«In classe distanti, sui bus ammassati»
Azione di protesta quest'oggi in diversi istituti scolastici.
CANTONE
1 gior
Beccato dal radar a 100 km/h sui 50, poliziotto a processo anche se era un'emergenza
Il prossimo 9 ottobre un agente della Cantonale sarà giudicato alle Assise correzionali di Lugano
CHIASSO
1 gior
Pelli all'asta
La curiosa vendita all'incanto organizzata dall'Ufficio di esecuzione
CANTONE
1 gior
I radar risparmiano (ancora) solo la Valle di Blenio
La prossima settimana i controlli della velocità mobili avranno luogo in sei distretti su otto.
FOTO
MASSAGNO
1 gior
Cade una pianta, e Massagno resta senza corrente
Questa sera un blackout ha colpito case, attività e anche i semafori. Tutto per un albero divelto in zona La Stampa
BELLINZONA
1 gior
Mamme tremende, col SUV quasi in classe
Nuove segnalazioni dalla zona delle scuole nord. Il municipale Roberto Malacrida: «Chiediamo più rispetto».
FOTO E VIDEO
MELANO
1 gior
Il vento sradica una pianta e fa cadere alcuni pannelli
A Melano un albero dalle dimensioni notevoli ha ostruito la strada Cantonale.
MENDRISIO
14.08.2020 - 06:010
Aggiornamento : 09:52

«La lettura, la mia ancora di salvezza dalla cecità»

Per Cecilia Soresina, non vedente dalla nascita, la lettura ha rappresentato molto più che una semplice passione:

«Da adolescente ero piuttosto timida e leggere mi ha aiutata molto».

di Redazione
SERENA PERRONE

MENDRISIO - Cecilia ha scelto di fare della letteratura il suo oggetto di studio. Si è infatti laureata in Lingua, letteratura e civiltà italiana presso l’Università della Svizzera italiana e ha appena concluso il suo primo anno di Master in italianistica a Bologna.

Cosa significa per una persona non vedente frequentare l’università?
«Io sono stata la prima persona cieca a fare l’università in Ticino, di conseguenza ho dovuto comunicare all’USI tutte le mie esigenze. Da un lato, tutti hanno avuto una cura particolare nei miei confronti, ma dall’altro mi sono sentita disorientata perché ho dovuto essere estremamente chiara e dettagliata nello spiegare ciò di cui necessitavo».

Quali strumenti utilizza per studiare?
«Lavorando esclusivamente in digitale, l’università deve provvedere alla scansione dei libri. Ho infatti a disposizione un computer dotato di screen reader che mi comunica vocalmente ciò che c’è scritto sullo schermo. Inoltre il pc è collegato a una barra Braille, in questo modo ho una duplice modalità di apprendere, sia tramite la lettura che tramite l’ascolto».

Quali sono i suoi hobby, oltre la lettura?
«I miei interessi sono prettamente culturali. Mi piace tantissimo andare al cinema, ascoltare musica e viaggiare, un’esperienza sicuramente diversa da non vedente ma altrettanto arricchente. Per quanto riguarda il cinema, mi servo degli amici per farmi dire se c’è un flashback o se accade qualcosa di particolarmente visivo».

Si è mai sentita discriminata per la sua disabilità?
«È una cosa con cui devo necessariamente convivere perché dal punto di vista fisico ho qualcosa in meno rispetto agli altri. Spesso provo imbarazzo nel chiedere aiuto alle persone che non conosco poiché temo di essere un peso. Inoltre, ogni volta che decido di fare qualcosa, devo sempre mettere in conto più tempo ed energia per spiegare a chi mi sta attorno la mia condizione».

Nonostante ciò, non si è fatta scoraggiare e ha deciso di trasferirsi a Bologna.
«Abitando a Mendrisio, ho deciso di frequentare il Bachelor a Lugano, in un luogo relativamente vicino a casa. Potevo comunque godere della mia indipendenza in quanto vivevo da sola di fronte all’USI. Pur essendomi trovata benissimo a Lugano, ho sempre coltivato l’idea di trasferirmi in una città più grande. Ho optato per Bologna grazie alla sua offerta di studio molto ampia: si passa da corsi di letteratura straniera a musica e cinema». 

Com’è andato questo primo anno lontano da casa?
«Pur avendo già sperimentato la vita da sola, è stato diverso poiché ho dovuto arrangiarmi in tutto, dalla spesa alla cucina. È faticoso avere una disabilità, ma con qualche sforzo sono riuscita ad ambientarmi e a fare amicizia. Ho ignorato l’imbarazzo e mi sono presentata come non vedente sul gruppo social degli studenti chiedendo se ci fosse qualcuno disposto ad accompagnarmi. Mi sono sentita molto esposta e ho avuto paura di non ricevere risposta. Invece due ragazze si sono rese disponibili e siamo diventate subito amiche!»

«La pandemia non ha fermato la mia voglia di imparare»
MENDRISIO. Il primo anno di Master di Cecilia è stato particolare anche a causa della pandemia. «È stato un po’ complicato, il primo semestre sono stata pochissimo a Bologna perché ero ancora in fase di scrittura della tesi. Volevo però cercare di mettere radici, altrimenti l’anno prossimo mi sarei sentita ancora più disorientata. Quando finalmente avevo tirato un sospiro di sollievo pensando di riuscire ad ambientarmi, è scoppiata la pandemia». Secondo l’esperienza della studentessa la didattica a distanza ha funzionato: «Bologna è stata una delle prime università ad adottare questo metodo, dopo soli cinque giorni dalla chiusura dell’ateneo. Ovviamente all’inizio ci sono stati un po’ di problemi perché bisognava spiegare come utilizzare le nuove tecnologie ai docenti meno avvezzi». Sul prossimo anno scolastico, invece, regna ancora l’incertezza: «Se il primo semestre sarà nuovamente a distanza, sul secondo bisognerà attendere lo sviluppo della situazione epidemiologica».

Soresina
Ingrandisci l'immagine
Commenti
 
ATTENZIONE: a causa dell’elevato numero di commenti sui blog e alla difficoltà della redazione di monitorarli, abbiamo attivato un filtro automatico.
La libertà di espressione deve essere garantita da un comportamento civile e rispettoso di ciascun utente.
Chiunque scriverà offese o frasi irrispettose verrà automaticamente bannato con la conseguente cancellazione dell’account.
Sonja BM 1 mese fa su tio
...peccato che non si accenni neanche minimamente al lavoro di anni dell'OPI che l'ha seguita in tutto il percorso scolastico e che ha "tradotto" libri e materiale
Betty Banchi 1 mese fa su fb
Wooow congratulazioni ☺️
Paola Presutti 1 mese fa su fb
Complimenti Cecilia... Un ottimo risultato 👍
Pasini Poet 1 mese fa su fb
Brava
Mady Zanetti 1 mese fa su fb
❤️👏👏👏🍀🍀🍀❤️
Claudia Tettamanti 1 mese fa su fb
Stefania Ghisleri 1 mese fa su fb
Grande Cecilia ... una grande soddisfazione 👍
roma 1 mese fa su tio
Volere è potere. Bravissima.
Wilfried Passaglia 1 mese fa su fb
Complimenti, signora! Ciò che è riuscita a raggiungere malgrado il suo handicap è grande!
Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-26 21:05:07 | 91.208.130.89