Archivio Tipress
CANTONE
09.06.2020 - 15:140

La tassa sul sacco ha tolto rifiuti al termovalorizzatore

Ma sono aumentate le consegne da parte delle ditte di riciclaggio e delle imprese

BELLINZONA - L'introduzione generalizzata della tassa sul sacco si è fatta sentire sull'attività del termovalorizzatore di Giubiasco: nel 2019 i rifiuti comunali sono infatti diminuiti di circa 6'000 tonnellate, mentre sono aumentati in particolare i quantitativi (ca. 4'000 tonnellate) di rifiuti consegnati dalle ditte di riciclaggio e dalle imprese. È quanto fa sapere oggi l'Azienda cantonale dei rifiuti.

Complessivamente il termovalorizzatore ha smaltito 177'879 tonnellate di rifiuti, delle quali 17'717 di fanghi provenienti dagli impianti di depurazione delle acque e 3'135 di rifiuti speciali.

La fornitura di energia del termovalorizzatore ha inoltre contribuito alla riduzione delle emissioni di CO2 grazie al teleriscaldamento (permettendo il risparmio di circa 5,8 milioni di litri di nafta) e alla produzione di energia elettrica scoprendo il fabbisogno annuale di circa 23'000 famiglie).

Sul fronte finanziario, l'Azienda cantonale dei rifiuti ha chiuso il 2019 con un avanzo d'esercizio di 2,9 milioni di franchi, a fronte di costi per un importo di 36,7 milioni e ricavi per 39,6 milioni.

 

Potrebbe interessarti anche

YouTube

Facebook

Instagram

Linkedin

Twitter


Copyright © 1997-2020 TicinOnline SA - Tutti i diritti riservati
IMPRESSUM - DISCLAIMER - SEGNALACI - COMPANY PAGES
Disposizioni sulla protezione dei dati  -   Cookie e pubblicità online  -   Diritto all'oblio


Ultimo aggiornamento: 2020-09-27 05:56:20 | 91.208.130.89